20 C
Venezia
mercoledì 28 Luglio 2021

È morto Ivone Pitteri della Taverna Brenta di Oriago

Homemorti per CovidÈ morto Ivone Pitteri della Taverna Brenta di Oriago

È scomparso ieri, domenica 10 gennaio, il titolare della Taverna Brenta di Oriago di Mira, Ivone Pitteri, a 60 anni. Era conosciuto e stimato. A capo della sua attività da quarant’anni. «Un uomo di cuore», lo hanno ricordato in tanti, che ha saputo farsi voler bene a Mira e in tutta la Riviera del Brenta. A dar l’annuncio della scomparsa è stata la famiglia. Nei giorni scorsi, sulla pagina Facebook “Sei di Oriago se..” moglie e figli: Loredana, Claudia, Gianmarco e Alessandra, avevano informato sullo stato di salute di Ivone.

«Ha sviluppato una gravissima polmonite da Covid, ed è stato intubato a Natale – avevano scritto il 6 gennaio scorso -. La situazione rimane grave e complicata, sembrava l’altra notte non ce la facesse, ma dall’altro ieri mattina si è abbastanza stabilizzato. La situazione è molto brutta, ma se ormai due giorni fa sembrava non ci fosse più nessuna speranza, ad ora, anche se piccola, c’è. Siamo appesi a questo filo sottile, non illudiamoci assolutamente (anche perché la situazione non è per niente bella). Vi chiediamo di continuare a sperare con noi per il nostro papà. Il vostro affetto e la vostra vicinanza sono un dono di inestimabile valore, l’unica arma che ci rimane».

Ieri l’aggiornamento che nessuno avrebbe voluto leggere. «Il nostro papà Ivone è andato in cielo. Grazie a ognuno di voi con il cuore per il vostro sostegno e le vostre preghiere in questo periodo atroce. Avete con la vostra presenza addolcito i nostri cuori. Abbiamo lottato insieme, sperando fino alla fine. È una sconfitta dura da accettare, ma quello che crediamo è che quello che Ivone ha lasciato nel profondo di noi stessi non morirà mai. Grazie a ognuno per il vostro sostegno ed affetto». Il sindaco di Mira, Marco Dori, ha espresso il suo cordoglio: «Un uomo generoso e solare, sempre disponibile nei confronti del prossimo. Ti faceva sentire a casa. Una persona veramente benvoluta da tutti. Lui e la sua attività sono un punto di riferimento per la comunità. Spiace moltissimo».

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.