Discutere con gli zombie di Paul Krugman – Economia, politica e cos’è la verità

ultimo aggiornamento: 30/03/2020 ore 15:07

111

Mai come in questo momento, di caos e rivoluzione culturale, economica e politica, c’è un libro più adatto di quello scritto dal Premio Nobel per l’Economia nel 2008, Paul Krugman, Discutere con gli zombie (Garzanti, pagg 420, €24,00) una delle voci più autorevoli al mondo in campo economico. Lo studioso è un divulgatore capace di spiegare con semplicità le teorie più complesse e svelare cosa si nasconde dietro le scelte di governi e multinazionali.

In questo suo ultimo, atteso libro, Paul Krugman affronta i temi decisivi al centro del dibattito pubblico dei nostri giorni: il ruolo futuro dell’Unione Europea, i rischi della Brexit, le nuove strategie commerciali delle potenze mondiali e, senza mancare di offrire soluzioni originali e commenti taglienti, si scaglia contro i sovranismi e i populismi, di qua e aldilà dell’Atlantico: mette in guardia dalle riforme dell’amministrazione Trump nell’anno delle presidenziali e con coraggio sfata tutte le convinzioni che avremmo dovuto definitivamente mettere da parte decenni se non secoli fa e che invece continuano a sopravvivere come zombie e a divorare il cervello di opinionisti, intellettuali e di molti, forse troppi, politici.


Cos’ha spinto un Premio Nobel ad usare la sua rubrica sul New York Times come ghigliottina per sparare a zero su i conservatori? La combinazione di analisi chiara e un linguaggio altrettanto semplice, si mescolano a concetti piccati contro i Repubblicani e chi li difende.

Paul Krugman parla di: sicurezza sociale, assistenza sanitaria, la crisi finanziaria del 2008 e le sue conseguenze, i miti dell’austerità, i problemi economici dell’Europa, i tagli fiscali, le guerre commerciali, le disuguaglianze, i cambiamenti climatici e il danno inflitto da Donald Trump.

Dopo aver visto il titolo del libro, vi sarete domandati a che tipo di zombie si riferisce l’economista, vero? Ebbene, l’idea zombie è: “un’idea che avrebbe dovuto essere uccisa da prove, ma si rifiuta di morire, nonostante l’evidenza”. Sono proposte da persone influenti che negli stessi ambienti discutono sempre delle stesse idee.


Discutere con gli zombie è una raccolta di tutti gli articoli di Paul Krugman nel quotidiano The New York Times, frutto di analisi e pensieri che durante i decenni si è potuto fare, stando a stretto contatto con il mondo politico, facendolo diventare a poco a poco, polemico.

Con la sua scrittura cruda, senza peli sulla lingua, divertente, piccata e fluente, riesce a coinvolgere qualsiasi tipologia di lettore. Non serve essere degli esperti di economia per riuscire a capire ciò che spiega Paul Krugman, ed è proprio qui che si vede la sua esperienza e la capacità di divulgare, quella che riesce a far breccia nella mente del lettore di qualsiasi tipologia.

Alice Bianco

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here