DA FARE HIGUAIN

ultimo aggiornamento: 10/06/2013 ore 05:28

104

lo dovrà  indurre a riflettere.
Tra una fetta di jamon e un piatto di carabineros, Andrea Agnelli e Florentino Perez hanno per la prima volta affrontato l'argomento riguardante Gonzalo Higuain, l'attaccante argentino che già  nei giorni scorsi aveva raggiunto un'intesa di massima con la Juve. Ieri al ristorante Puerta 57, hanno pranzato — prima del Corazon Classic Match, amichevole fra le vecchie glorie dei blancos e della Juve (2-1 per gli ex Real) — il numero uno delle merengues, il presidente bianconero, Beppe Marotta, Ernesto Bronzetti, Josè Angel Sanchez (l'uomo mercato madridista) e Emilio Butragueno. La Juve, interessata alla punta sudamericana, è partita da un'offerta di 22 milioni di euro. Gli spagnoli per cedere l'attaccante ne vogliono 30 oppure chiedono come contropartite tecniche Vidal e Pogba, giocatori per i quali Agnelli ha opposto un netto rifiuto. Ma presto le parti si rivedranno come del resto ha confermato Marotta. «Higuain adesso non è sul mercato perché il Real aspettare di annunciare il nuovo allenatore. Allora incontreremo con piacere i dirigenti spagnoli. Presto torneremo a parlare». Molto insomma dipenderà  da Carlo Ancelotti, al momento ancora blindato dal Psg, in attesa di trovare il sostituto. Higuain rientrerà  nei piani del futuro tecnico del Madrid? Di certo a Torino si respira ottimismo.
Indecifrabile per ora lo stato d'animo dell'Inter, comunque attiva: su ordine di Mazzarri si preme sempre su Zuniga e Nainggolan. Le prossime mosse saranno decisive. Tatticamente delicata invece quella della Juve se vorrà  raggiungere Jovetic. L'intervista che il montenegrino ha rilasciato alla Gazzetta dello Sport ha provocato fastidio tra i vertici della Fiorentina, indispettiti per le modalità  con cui il giocatore è uscito allo scoperto chiedendo di essere ceduto alla Juventus. La Fiorentina (che valuta Jo-Jo 30 milioni senza contropartite tecniche) non esclude l'ipotesi di vendere il giocatore e si dice disposta a valutare le offerte in arrivo ma non intende accettare forzature: ora per il giocatore è in arrivo una multa salata. La Fiorentina ha dato la sua disponibilità , a suo tempo ne ha parlato sia col giocatore che col suo agente, ma certe pressioni non le tollera.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here