7 C
Venezia
sabato 27 Novembre 2021

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

HomeCovid VeneziaCovid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni
la notizia dopo la pubblicità

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale.
22 altre persone si sono ricoverate in due giorni nelle strutture del Veneziano.
I nuovi casi, ormai da qualche giorno tornati sopra il centinaio in 24 ore, nell’ultimo bollettino sono 119.
I ricoveri tra Ulss 3 e Ulss 4, con le nuove 22 persone avviate nei reparti dai pronto soccorso nelle ultime 24 ore, sono arrivati a 140.
12 pazienti occupano un letto di terapia intensiva.
I morti, nel monitoraggio dalle 17 di lunedì alle 17 di martedì, sono 2.
Gli attualmente positivi nel Veneziano sono 3.805, quota che indica un aumento di circa un centinaio in tre giorni.

Situazione in Veneto.
Il report di martedì 23 febbraio 2021 indica che riprendono a crescere i contagi Covid e anche i ricoveri in Veneto.
Dopo i numeri di ieri che facevano sperare in una tendenza al ribasso (erano 509 casi) i nuovi contagi sono tornati sopra ai mille al giorno.
I nuovi positivi al virus in 24 ore in Veneto sono 1.062.
I decessi in 24 ore sono stati 21, per un numero complessivo di 9.742 vittime.
Il dato più negativo riguarda però la ripresa dei ricoveri: sono 46 in più i pazienti Covid nei reparti non critici degli ospedali in 24 ore.
In terapia intensiva risultano in crescita (+3) anche i malati in terapia intensiva che ora sono 139.
L’aumento dei ricoveri non si registrava in Veneto dal primo gennaio scorso.
“Non sottovaluterei questo dato, perché ci preoccupa – ha detto Luca Zaia – E’ il primo giorno di risalita”.

(foto da archivio)

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Mestre, palpano il sedere alla moglie. Marito li redarguisce e viene picchiato anche se ha la figlia in braccio

Il padre di famiglia ha rinunciato a fare denuncia temendo che, a causa delle leggi attuali, i balordi sarebbero tornati presto in strada e avrebbero potuto decidere di andarlo a cercare per vendicarsi

Malore fatale in bicicletta a Lido e due giovani picchiano vigile perché non possono passare

Mentre avveniva la tragedia, negli stessi istanti in cui perdeva la vita il 65enne lidense, una coppia picchiava selvaggiamente un agente della Polizia locale del Lido, solo perché non permetteva loro di passare essendo la strada bloccata.

Turisti riducono Piazza San Marco pizzeria a cielo aperto: da oggi non pagherò più le tasse

Il prof. Tamborini denuncia che la Polizia Municipale è intervenuta solo dopo molte insistenze e quando ormai non c'era più niente da rilevare. Oltre al fatto che ormai non viene praticamente sanzionato più nulla (neanche agli abusivi), perchè un cittadino deve...
spot

Dottoressa di base No Vax sospesa: paese senza medico

La dott. Dina Sandon è sospesa come medico di base dall'Ulss di Padova privando la comunità di Cervarese Santa Croce della sua assistenza

Storia di un albero. Oggi abbattuto in funzione di chissà quali esigenze, San Basilio è meno bella ora

"È stato un uomo, più di settant’anni fa a impiantare quel pioppo su quell’angolo di San Basilio. Quell’uomo era mio padre. Mia madre diceva a noi figlie, quello è l’albero che ha fatto nascere vostro padre e noi ai nostri figli, quello è l’albero che ha impiantato il nonno e i figli ai loro figli, quello è l’albero del bisnonno..."

Il Natale che verrà: con nuovo picco di contagi priorità a salute o economia?

Caro amico ti scrivo. Tra poco sarà periodo pre-natalizio: con i numeri in continua salita priorità all'economia o ad eventuali prescrizioni?
Advertisements

Impiegati d’albergo: “Non siamo noi il male di Venezia, non dimenticateci”. Lettere

  "Anch'io voglio tornare a lavorare ma..." Breve racconto di una receptionist di un hotel di lusso   Ormai sono mesi che, con l'albergo chiuso, vivo solo "grazie" alle briciole della cassa integrazione. Voglio tuttavia ricordare a tutti che prima non era la terra promessa come...

Il Natale che verrà: con nuovo picco di contagi priorità a salute o economia?

Caro amico ti scrivo. Tra poco sarà periodo pre-natalizio: con i numeri in continua salita priorità all'economia o ad eventuali prescrizioni?

“Anziani trattati come mentecatti all’aeroporto di Tessera”. Lettere

Buonasera, la presente per segnalare un fatto increscioso e poco carino accaduto ai miei genitori di 74 anni con una patologia grave di diabete che lo ha portato alla cecità di un occhio e a mia madre di 68 anni anche...

La Venezia Scomparsa: Molin e il Ponte dei Giocattoli. I ricordi, la chiusura: incontro con Federico, l’ultimo gestore, 12 anni dopo

Il negozio Molin, conosciuto da tutti i veneziani tanto da aver ribattezzato “il Ponte dei Giocattoli”, non rappresentava per me un semplice, piacevole prolungamento del percorso mattutino, ma un vero e proprio luogo dei sogni a due soli passi da casa. La...