giovedì 27 Gennaio 2022
0.2 C
Venezia

Veneto in fascia gialla: turbolenza per altri 12-13 giorni. Tamponi anche dai veterinari

HomeZaiaVeneto in fascia gialla: turbolenza per altri 12-13 giorni. Tamponi anche dai veterinari

Il Veneto fa il punto sulla situazione Covid con il presidente Luca Zaia da Marghera mercoledì 4 novembre: 2436 contagiati in più nelle ultime 24 ore, 17.284 persone in isolamento: 1900 in più. Ricoverati 1193, +74 e terapie intensive 155 (+7). Totale dei decessi 2478, quindi 20 persone in più sempre nelle ultime 24 ore e ci sono 45 dimessi dagli ospedali.

Fascia gialla, fascia arancione

Il confronto sulla classificazione del Dpcm per la Regione non può prescindere da un contatto diretto con i presidenti, spiega Zaia. Fascia gialla o arancione: il Veneto è nella prima, viene precisato dal premier Conte in serata, con un decreto “ristori bis” per le misure e risorse economiche di compensazione. «Per ora, la regione non è da classificazioni impegnative – per il governatore del Veneto Zaia -. Abbiamo segnalato che non viene tenuto conto dei 10 mila tamponi rapidi che vengono fatti ogni giorno, nei 21 parametri per il calcolo della fascia del livello dei contagi. Il confronto fra rapidi e molecolari non rende giustizia, perché il molecolare va ad accertare anche i positivi fra i tamponi rapidi, quindi per forza di cose il valore è più alto, rispetto alle regioni in cui c’è solo il molecolare». La cartina tornasole sono i ricoveri e le terapie intensive.

I territori

Per il presidente, «è importante non peggiorare la situazione in modo da non essere categorizzati in fascia arancione – cioè quella con maggiori restrizioni -. Allo stesso modo la classificazione gialla, non vuol dire: «semaforo verde, liberi tutti». Ed è possibile che singoli territori abbiano una classificazione specifica per la presenza di focolai, ad esempio.

Il tema è la pressione ospedaliera, per tutte le Regioni. Diverse le videoconferenze di Zaia: il punto è che tre grandi ospedali in Veneto sono dedicati ai ricoveri di pazienti Covid. Occorre garantire la sanità ordinaria, i pazienti oncologici ad esempio. È stata aperta nella notte a Jesolo la terapia intensiva del Covid center. «Ancora per 12-13 giorni saremo in turbolenza», dice il governatore: istituito in giunta un comitato di crisi con il dottor Giuseppe Dal Ben dell’Ulss3 e il dottor Paolo Rosi, direttore del Suem 118 dell’Ulss 3, a capo del comitato, tra gli altri.

Tamponi

Tamponi rapidi antigenici in arrivo in Veneto: 64 mila, «nonostante le polemiche siamo la prima Regione per i tamponi somministrati dai medici di base», 2450 veterinari sono chiamati a effettuare, qualora disponibili, i tamponi stessi. «Abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti», afferma Zaia e «l’uomo è un mammifero. Possiamo affidare anche a loro elementi per i tamponi, chiedendo di fare squadra e lavorare a beneficio dei cittadini, sotto la guida della dottoressa Russo».

Per quanto riguarda le classificazioni regionali, è stata garantita dal governo una interlocuzione. Lo scenario è in continua evoluzione. «Dobbiamo fare in modo di evitare il passaggio di fascia dalla gialla alla arancione, perché alla seconda corrispondono restrizioni in più», commenta Zaia. Probabile ordinanza chiarificatrice nelle prossime ore.

Antonella Gasparini

 

 

 

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Assessore alla Sicurezza spara durante una lite: morto marocchino

Massimo Adriatici, avvocato, assessore alla sicurezza del Comune di Voghera (Pavia), è l'uomo che ha sparato il colpo di pistola che ieri sera, poco dopo le 22, ha ucciso un uomo di 39 anni di nazionalità marocchina. Il fatto è accaduto...

Venezia affollata: altri 50mila. Ancora trasporti in difficoltà

"Mamma ma Venezia è sempre così affollata...?". La mamma cerca una risposta che abbia una logica, ma la risposta la possiamo dare noi: "Sì tesoro, praticamente sempre e peggiora di sabato e domenica". La scena viene colta andando verso i Gesuiti tra...

Processo del lavoro e prova per testimoni: la delicata posizione del collega-testimone

In questo articolo analizzeremo la delicata posizione del testimone all'interno del processo del lavoro e come tale problematica stia evolvendo alla luce della crescente precarizzazione della forza-lavoro. Nel rito speciale del lavoro, come più in generale nel processo civile, è ammessa la...

“Alle vetrerie di Murano 3 milioni, anche ai furbetti, quelli che evadono milioni di euro”. Lettere

In riferimento all'articolo: "Fornaci di Murano ‘salvate’ dalla Regione". Lettere al giornale. Io penso che: …ma come, le vetrerie di Murano vengono finanziate con tre milioni di euro, dopo che più di qualcuna, da quanto leggo su quotidiani locali,   è stata “pizzicata” ad...

Capodanno 2022 a Venezia e divieti: feste private con balli fino al mattino

“La serata continuerà fino alle 4:00”, “festa open bar dopocena”, “Dj set dance, revival, house”: con questi e altri slogan vengono pubblicizzati i vari party di Capodanno in programma nei palazzi e negli hotel di Venezia. Nonostante la “stretta” del Governo che...

La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più

"Era finalmente nata la Scuola Elementare “Imelda Lambertini”, che nei decenni a venire diverrà vero e proprio fulcro dell’intera zona, confermando l’area di San Canciano come una tra le più vive e fornite dell’intero Centro Storico. I suoi bambini dal grembiule colorato allietavano il circondario, generando ricchezza non solo sociale, ma anche economica per ogni attività della zona".

“Alle vetrerie di Murano 3 milioni, anche ai furbetti, quelli che evadono milioni di euro”. Lettere

In riferimento all'articolo: "Fornaci di Murano ‘salvate’ dalla Regione". Lettere al giornale. Io penso che: …ma come, le vetrerie di Murano vengono finanziate con tre milioni di euro, dopo che più di qualcuna, da quanto leggo su quotidiani locali,   è stata “pizzicata” ad...

Banchi souvenir in Piazza San Marco: più grandi e più ordinati

In arrivo nuove regole per i banchi di souvenir in piazza San Marco: stamani il sopralluogo sul posto  dell'assessore Costalonga. Il Comune è infatti al lavoro per riformare il vecchio regolamento per gli ambulanti del mercato di piazza San Marco, risalente al...

“Vaporetto da Lido: 7,50 euro e ammassati come animali”

Riceviamo e pubblichiamo. La lettrice prende spunto da una segnalazione precedentemente ricevuta in cui si dice: "Centinaia di persone costrette a stiparsi all’interno di un imbarcadero chiuso nell’attesa di un vaporetto che passa ogni 30 minuti. È stato ridotto il numero di...

“No al vaccino perché…”. Parla l’infermiere di Rianimazione: “Ecco le mie ragioni”

Troppo spesso si entra nel merito dei giudizi sul perché una percentuale di operatori sanitari rifiuti il vaccino anti-covid (non tutti i vaccini, si badi bene, essi non sono no-vax). Ecco le loro motivazioni espresse da un 'addetto ai lavori'. Gli si deve, quantomeno, l'opportuna libertà di parola, che tutti gli altri dovrebbero quantomeno fronteggiare con disponibilità all'ascolto. Questo significa essere informati.

Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo

Negli ultimi decenni abbiamo assistito ad una graduale quanto inarrestabile trasformazione di Venezia: da città a non-luogo in mano al turismo e alle sue regole. Nel 1988, davanti a una popolazione residente di 81.000 unità, Paolo Costa e Jan Van Der...

“Ma è normale che il marinaio Actv abbandoni una borsa trovata a bordo in un pontile deserto?”. Lettere

Mi piacerebbe capire se il seguente comportamento è normale: fatto avvenuto la sera del 12 dicembre, a bordo del motoscafo linea 4.1 delle ore 20,16 circa, partenza piazzale Roma, direzione Murano. Alla stazione una coppia scende e dimentica una borsa che il marinaio...