Coronavirus in Veneto, nuova ordinanza: denuncia se positivi, 1.000 euro se negativi, se non si rispettano prescrizioni

ultimo aggiornamento: 11/07/2020 ore 08:23

19549

Tessera, fidanzatini si addormentano all'aeroporto: rubato Iphone. Preso: è straniero senza fissa dimora (e ubriaco)

Coronavirus: in Veneto torna d’obbligo l’isolamento fiduciario. E’ fissato per 14 giorni in caso di contatto a rischio con un soggetto positivo al Coronavirus.

L’isolamento prosegue altri 14 giorni se si diventa positivi.

E’ quanto prevede la nuova ordinanza in vigore da oggi, dopo i casi di contagio in provincia di Vicenza di soggetti provenienti dalla Serbia.

In caso di ingresso o rientro da Paesi non esentati dalla quarantena, il soggetto va posto in isolamento familiare.

Per chi rientra dall’estero per motivi di lavoro è obbligatorio il tampone, gratuito, e un secondo a distanza di 5-7 giorni se il primo risulta negativo.

Il datore di lavoro deve contattare l’Ulss e può far rientrare al lavoro il dipendente se risulta negativo.

Inasprimento anche per quanto riguarda verifiche e controlli: l’azienda Ulss ha l’obbligo di denuncia e di comunicazione al sindaco, al Prefetto e alla polizia dei soggetti obbligati all’isolamento fiduciario, per eventuali controlli e misure cautelari.

Anche questa norma è prevista nella nuova ordinanza regionale in vigore da oggi, annunciata dal presidente Luca Zaia.

Anche le prescrizioni in caso di paziente positivo che necessitasse di ricovero vengono inasprite qualora se ne verificasse il mancato rispetto: in caso di rifiuto del ricovero di soggetti risultati positivi, l’azienda ospedaliera presenta denuncia d’ufficio alle forze di polizia.

Se vi è uscita dall’isolamento fiduciario, anche per soggetti negativi al tampone, la sanzione in Veneto viene confermata a 1.000 euro.

Per quanto riguarda l’andamento della pandemia nella nostra regione, si registra solo un nuovo caso di positività al Coronavirus dalle 17 di ieri, inoltre non c’e’ stata nessuna vittima. Lo segnala il bollettino di stamane della Regione Veneto.

I contagiati totali salgono così a 19.327, il numero dei morti (tra ospedali e case di riposo) resta fermo a 2.024. Il numero dei pazienti nelle terapie intensive è 10. Gli attuali positivi sono 384.

In merito alle nuove misure il presidente Zaia ha confermato: “Chiedo che a livello nazionale si possa portare al penale la violazione dell’isolamento fiduciario anche del negativo”. “Mi aspetto – ha aggiunto Zaia – che sul ricovero coatto si provveda, e ne ho parlato con il ministro Speranza, a trovare la modalità con un decreto, in maniera che i sanitari decidano se provvedere all’isolamento fiduciario in casa, e se il caso è grave, di fare in modo di evitare di disperdere il virus sul territorio”.

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here