Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
8.9C
Venezia
domenica 28 Febbraio 2021
HomeNotizie VenetoContinua iniziativa contro arrivo profughi a Piovezzano

Continua iniziativa contro arrivo profughi a Piovezzano

Continua domenica 1° maggio iniziativa contro arrivo profughi a Piovezzano
Continuerà questa domenica la raccolta firme contro l’insediamento di un gruppo di profughi in centro a Piovezzano nella ex scuola.

“Con l’iniziativa – spiega Andrea Bassi – chiediamo al Commissario Prefettizio del comune di Pastrengo, dott. Nicola Noviello, di revocare la delibera (la 31/2016) con la quale intende concedere la ex-scuola di Piovezzano per l’accoglienza dei presunti profughi. Presunti perché poi, nella maggioranza dei casi, la commissione ministeriale che deve accertarne lo status (dopo molti mesi) arriva a stabilire che sono persone che non scappano da alcuna guerra ma, semplicemente, ‘migranti economici’ che cercano un lavoro in Italia o in Europa. E quindi non avrebbero diritto a tale trattamento che però, ricordiamolo, nel frattempo costa ai cittadini italiani 35 euro al giorno per ogni ospite: 1050 euro al mese!”

”Sul caso di Piovezzano poi ci sono anche delle motivazioni ulteriori che ci hanno spinto ad iniziare questa azione: l’edificio dell’ex scuola – prosegue Bassi – è stato da anni dichiarato inagibile e non basteranno certo i 20.000 euro (dei cittadini di Pastrengo!!!) stanziati dal Commissario per ristrutturarlo. C’è inoltre un progetto di riqualificazione approvato dall’amministrazione comunale per realizzarvi un centro di aggregazione giovanile del costo di 255.000 euro di cui 179.000 già concessi dalla regione Veneto che, inevitabilmente, andrebbero persi. L’ubicazione dell’edificio si rivela assolutamente inadatta perché in pieno centro, vicino ad una serie di esercizi commerciali e alla scuola materna. Infine, riteniamo che il Commissario Prefettizio debba occuparsi solo dell’ordinaria amministrazione e quindi scelte di questa portata che riguardano il futuro della comunità non gli competono, ma devono essere lasciate al sindaco che verrà eletto il prossimo 5 giugno”.

“La reazione dei cittadini – aggiunge Bassi – è stata incredibile: nella sola mattinata di domenica scorsa, 24 aprile, dalle 9 alle 12, in una giornata di tempo non certo ottimale e nel bel mezzo di un ponte, sono state raccolte a Piovezzano circa 600 firme in un comune di poco più di 3.000 abitanti. Per questo organizzeremo un’ulteriore giornata di raccolta DOMENICA 1 MAGGIO sempre dalle 9 alle 12, stavolta però in Piazza Carlo Alberto a Pastrengo. Eventuali richieste di informazioni o di firma a domicilio (in caso di persone impossibilitate a muoversi autonomamente) potranno essere avanzate ai numeri 3406053792 o all’indirizzo e-mail fareveronaovest@gmail.com”.

“Poi agli inizi della prossima settimana – conclude Bassi – chiederemo di essere ascoltati dal Commissario Prefettizio e gli consegneremo le firme, cogliendo l’occasione per un confronto rispettoso, ma franco e diretto. Se non riuscissimo a fargli cambiare idea siamo pronti ad impugnare la delibera al Tribunale Amministrativo Regionale perché, a nostro giudizio, è viziata sotto parecchi punti di vista e potrebbe arrecare un considerevole danno erariale al comune di Pastrengo”.

29/04/2016 | (Photo d’archive) | [cod bassi]

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...

Lisa e Orsetta, la sfida di aprire per i residenti a Venezia

Lisa e Orsetta, la sfida di aprire per i residenti a Venezia. In realtà le sfide sono più d'una, perché le due veneziane hanno...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Chiuso profilo TikTok di donna che sfidava a soffocarsi, aveva 700mila follower

Chiuso profilo TikTok di una donna che "istigava al suicidio". Si tratta del profilo Tik Tok di una influencer con circa 700.000 follower. Il provvedimento...

Trambusto a Piazzale Roma: straniero si denuda in tram e aggredisce tutti

Si denuda a bordo del tram e poi aggredisce il conducente e gli agenti: arrestato dalla Polizia locale a Piazzale Roma. Protagonista uno straniero che...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Ciclista trovato morto a bordo strada a Sernaglia, forse investito e non soccorso

Trovato morto ciclista a bordo strada questa mattina. Si tratta di un uomo di 45 anni. Il deceduto è stato scoperto un paio d'ore fa al...

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...
spot

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...

Covid, a Mestre centro oggi tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Mose: perito per le cerniere da le dimissioni. “Nel 2019 abbiamo rischiato”

Clamoroso al Mose. La notizia esplode questa mattina in edicola con la Nuova Venezia. L'articolo racconta nel dettaglio una durissima lettera d'accusa inviata al Provveditore...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.