Con le chiappe al Vento sul Ponte di Rialto il giorno di Natale

ultimo aggiornamento: 31/12/2019 ore 05:33

17950

chiappe vento ponte rialto natale 281219

Il giorno di Natale a Venezia era anche questo. Purtroppo.

La foto di Marco Sitran mostra un ‘soggetto’ con le terga al vento il 25 dicembre sul ponte più famoso di Venezia. Ignoto il motivo. Una bravata? Un’esigenza fisiologica? Un gesto di sfregio? Forse.


L’addetto alla grafica ha tentato di ‘sfocare’ la parte più offensiva dell’immagine, ma più di tanto non è possibile. Ci scusiamo, quindi, con chi si sentirà disturbato da questo scatto.

Ma anche questo è uno specchio dei tempi che corrono. E’ il focus su alcune delle persone che circolano per la nostra città.

Ci chiedono: “Ma se doveva fare i suoi bisogni?”. Questo non lo sappiamo ma, nel caso, doveva proprio andare in cima al Ponte di Rialto?


La bacheca dei cafoni a Venezia. Vedi tutte le foto.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

11 persone hanno commentato questa notizia

  1. Ma ancora ci sono persone che giustificano con l idea che non è sano di mente. Bene se non è sano di mente va seguito non lasciato alla mercé della sua folle mente. Eh poverino poteva anche lanciarsi in un canale… a quel signore che lamentava il costo di un bagno lo invito a farsi un viaggio e vedere come funziona all’ estero dove per altro non trovi menti offuscate libere di defecare ai piedi della Eiffel o sui cancelli della Sagrada famiglia et et et . Il punto è che qui ormai ognuno fa quello che vuole in spregio allo stato, leggi ecc ecc. Venezia come Roma o Firenze o Napolisono ormai baracconi da cui stato e negozianti mungono il turista …perchè ? Perchè siamo cosi ignoranti cafoni menefreghisti che manco sappiamo la differenza tra arte e carte…. povera Italia

  2. Purtroppo la situazione a Venezia è anche peggio! Io sono veneziana figlia di veneziani ed assistere al degrado della mia città mi fa sentire impotente e piena di rabbia.
    Questo estate a mezzogiorno nella fondamenta della misericordia una persona stava cagando davanti ad una farmacia!!!! ( scusate l’espressione, ma non posso e non voglio usarne altre).
    Ogni giorno i turisti che passeggiano in strada nuova entrano nelle callette più interne dove abito per fare i propri bisogni!!! Non solo stranieri ma anche italiani e veneti!!!!!!
    QUINDI LASCIAMO DAVVERO PERDERE I CANI ED I BAMBINI PICCOLI!!! Non sono assolutamente loro il problema!
    Stanno stuprando la nostra città, e questo della foto è solo uno dei tanti innumerevoli aspetti del degrado di Venezia.
    D’estate non si può più fare un giro per le isole, xche’ le luci dei canali sono spente!!!. I canali sono le nostre strade e nessuno si preoccupa di renderle agibili e sicure!! Le bricole sono rotte, non vengono sostituite facendo rischiare la vita a chi viaggia in barca! È vergognoso! Le lasciano li a sfioro sull’acqua!!
    Fanno aprire negozi di qualsiasi genere senza pensare a tutelare la bellezza della nostra città. In certe strade non si riesce più a passare a causa di bancarelle di stranieri che tengono aperto fino a tardi, si cucinano i pasti sulle strade e poi usano ancora le nostre calli ed i nostri portoni come bagni pubblici.
    E poi però ai danni dell’acqua alta causata da un progetto all’italiana quindi scadente che mai funzionerà, dove ogni politico ha potuto rubare qualcosa, ecco che li vedi li, bel belli tutti in fila , sindaco compreso a sfilare e farsi riprendere dalle telecamere!! Vergognatevi tutti! Iniziate ad usare i nostri soldi per scavare i canali, pulire le strade, togliete quel ferro vecchio ed inutilizzabile del mose che ha tolto l’equilibrio della laguna facendo da imbuto con le alte maree, facendo quindi entrare con forza l’acqua, per poi trattenerla in città x ore xche’ non riesce più ad uscire!!!
    Fate pagare i turisti che vengono a Venezia almeno 50€ a testa! Infondo si pagano anche x entrare a Gardaland!!
    Gente che si tuffa nei canali, che mangia sui gradini delle Chiese!!! Ma vi rendete conto???? Ad aprire le buste di prosciutto sui marmi delle chiese???? Non c’è proprio rispetto nemmeno per la nostra religione oltre che per la nostra arte!!
    Gente che scopa in pieno giorno nei campielli???
    Potrei continuare, ma x il momento mi fermo qui.
    Gente come quell’uomo con il culo fuori dovrebbe essere multato con almeno 20.000€!!! e preso a calci in culo fino a Mestre!!
    E per la separazione venezia mestre solo i voti dei veneziani dovrebbero aver peso!! Invece noi abbiamo votato tutti per la separazione ma ovviamente essendo in 50.000 non raggiungevamo nemmeno il numero esatto per prendere in considerazione la cosa.
    Sono schifata da come sua il sindaco che tutti quelli che potrebbero fare qualcosa per la nostra città, non facciano assolutamente nulla!!!!

  3. Io sono veneziana, e francamente non siamo proprio presi così male. Questa è sicuramente una persona con dei problemi psichici che andrebbe aiutata e non fotografata e insultata. Non credo assolutamente l’abbia fatto di proposito, non sul ponte di Rialto. Trovo più vergognoso i genitori, perlopiù turisti, che fanno fare cacca e pipi ai propri figli sotto la tua finestra di casa,oppure padroni maleducati di amici a 4 zampe che non raccolgono gli escrementi.

  4. Tu avresti ragione Giancarla, in una situazione normale.
    La realtà è che a Venezia la maggioranza delle persone ha sessant’anni o più e i passanti quasi sempre sono visitatori che guardano come al circo. Sono in vacanza, che gli frega a loro.
    Infine ti ricordo che di questi tempi anche per un banale diverbio per strada può saltare fuori un coltello con la delinquenza attuale.
    Non è così semplice…

  5. Certo che all’indecenza e allo schifo non c’e’ proprio limiti, ma quello che mi fa ancora di piu’ allibire e’ l’indifferenza della gente che sta’ passando il quel momento. Ma possibile che nessuno abbia messo al pubblico lubridio facendo vergognare questo squallido personaggio? Purtroppo e’ questo che fa morire Venezia: l’indifferenza vigliacca della gente. Povera Venezia

    • Sono altre cose che fanno morire la Venezia.
      Cinesi indiani africani ambulanti cababari e tutte le altre cose che non c’entra con la Venezia stessa, quella persona non è un delinquente o una persona sana di mente, ha bisogno di aiuto medico.

Please enter your comment!
Please enter your name here