5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
19.5 C
Venezia
sabato 15 Maggio 2021

Cercami – Il ritorno di Elio ed Oliver dopo il successo di Chiamami col tuo nome

HomeLibri, recensioni e nuove usciteCercami - Il ritorno di Elio ed Oliver dopo il successo di Chiamami col tuo nome

andre aciman cercami

Qualche anno fa vi abbiamo parlato qui del fenomeno del momento, sia cinematografico che letterario, che era Chiamami con tuo nome di André Aciman. Abbiamo aspettato un po’ di tempo trepidando per sapere che fine aveva fatto Elio, dopo essere stato lasciato con il cuore spezzato, ma ecco che grazie a Guanda arriva in Italia l’atteso seguito dal titolo Cercami.

Sono passati parecchi anni da quell’estate in Riviera: Elio, in piena confusione adolescenziale, aveva scoperto la forza travolgente del primo amore grazie a Oliver, lo studente americano ospite del padre nella casa di famiglia. Erano stati giorni unici, in grado di segnare le loro vite con la forza di un desiderio incancellabile, nonostante ciascuno abbia poi proseguito per una strada diversa. Il nuovo romanzo di André Aciman si apre con l’incontro casuale su un treno tra un professore di mezza età e una giovane donna: lui è Samuel, il padre di Elio, sta andando a Roma per tenere una conferenza ed è ansioso di cogliere l’occasione per rivedere suo figlio, pianista affermato ma molto inquieto nelle questioni sentimentali; lei è una fotografa, carattere ribelle e refrattaria alle relazioni stabili, e in quell’uomo più maturo scopre la persona che avrebbe voluto conoscere da sempre. Tra i due nasce un’attrazione fortissima, che li porterà a mettere in discussione tutte le loro certezze. Anche per Elio il destino ha in serbo un incontro inaspettato a Parigi, che potrebbe assumere i contorni di un legame importante. Ma nulla può far sbiadire in lui il ricordo di Oliver, che vive a New York una vita apparentemente serena, è sposato e ha due figli adolescenti, eppure… Una parola, solo una parola, potrebbe bastare a riaprire una porta che in fondo non si è mai chiusa.

Se nel primo capitolo abbiamo imparato a conoscere attraverso la pelle di Elio, il desiderio e l’amore, anzi, il primo amore, quello che ti fa sentire per la prima volta completo, meno fragile ed insicuro ed insieme a lui abbiamo sofferto la separazione con le stesse lacrime versate da Timothee Chalamet nella trasposizione cinematografica, in questo Cercami al centro di tutto troviamo il coraggio.

Quel coraggio che, ad un certo punto, ci ritroviamo tra le mani e che ci spinge ad andare avanti con la nostra vita, così come fa un Elio ormai cresciuto. Ma nonostante siamo davanti ad una crescita dei personaggi, l’intensità, la passione, l’indagine dell’animo umano Aciman ce la regala anche qui, attraverso una prosa che non rischia mai di essere retorica, ma che invece si dipana come sinfonia in battere e levare, gestita con i tempi e le cadenze giuste, da far assaporare al lettore ogni gusto e sensazione.

Cercami ci invita ad essere coraggiosi, ad affrontare questa vita di petto a non negarci relazioni, sogni ed emozioni solo perché si ha paura di una società che ci spinge sempre più ad conformarci. Aciman sembra dirci: non importa chi siete, che età avete, che idee avete, se sentite di amare qualcuno, non esitate e buttatevi. Potreste farvi male, come vivere il sogno più bello, ma se non lo fai non saprai mai.
Un libro che non lascerà indifferenti davvero nessuno e che chiamarlo sequel rischia quasi di rovinare la sua bellezza anche di opera singola, compiuta ed integra. Non perdetelo.

Sara Prian
Riproduzione vietata

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor