Carabinieri San Donà scoprono finto sito che vende telefoni : attenti alle truffe online

ultimo aggiornamento: 16/02/2017 ore 23:32

985

Attacco hacker senza precedenti negli Usa. 'Missili' digitali affondano siti più famosi

Continuano le truffe online smascherate dai Carabinieri della Stazione di San Donà. In particolare è stato denunciato per il reato di truffa aggravata S.M., classe 1975 residente a Genova, perché pubblicizzava sul proprio sito online mytechstoreonline la vendita di apparecchi informatici senza mai però effettuare le consegne una volta ricevuto il pagamento.

La vittima, questa volta, un cittadino Sandonatese del 1959, che dopo aver effettuato un versamento su conto corrente postale per l’acquisto di un telefono cellulare marca IPHONE6 e dopo vari solleciti inviati senza ottenere più risposta da parte del venditore, ha deciso di sporgere denuncia del fatto presso la Stazione CC di San Donà di Piave.

I militari, dopo aver avviato le indagini, sono risaliti all’intestatario del conto corrente ed hanno scoperto come a suo carico pendevano altre denunce per reati simili utilizzando appunto il citato sito fasullo per trarre in inganno potenziali clienti. Si è proceduto quindi al suo deferimento in stato di libertà.

Ancora una volta i militari dell’Arma invitano i cittadini nel porre la massima attenzione sull’acquisto di prodotti online. In questo caso, solo dopo aver effettuato l’acquisto, la vittima, non ricevendo risposta, ha cercato informazioni, su altri forum del web, circa il sito nel quale aveva acquistato il telefono cellulare scoprendo che molti utenti invitavano a diffidare dall’acquisto dei citati prodotti da quella pagina web proprio perché erano stati vittime di truffa anche loro.

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here