5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
13.4 C
Venezia
lunedì 17 Maggio 2021

Borseggiatori romeni arrestati (con precedenti): Foglio di Via per tre anni

HomeSicurezzaBorseggiatori romeni arrestati (con precedenti): Foglio di Via per tre anni

La banda, approfittando del fatto che la vittima aveva gravi difficoltà a camminare, l’aveva seguita sino all’Hotel del centro storico veneziano e si era introdotta all’interno della hall dove poi avevano sottratto il portafoglio dalla borsa

Polfer, giornata impegnativa per minori non accompagnati sui treni

Il Questore di Venezia ha emesso 4 provvedimenti di foglio di via obbligatorio a carico di altrettanti cittadini rumeni che, nella giornata di ieri sono stati arrestati dalla Polizia Municipale di Venezia per aver perpetrato un furto aggravato ai danni di un’anziana turista statunitense.

I soggetti, approfittando delle precarie condizioni di salute della vittima, che aveva gravi difficoltà a camminare, l’avevano seguita sino all’Hotel del centro storico veneziano in cui la stessa era alloggiata e si erano introdotti all’interno della hall ove poi, approfittando di un momento di distrazione della donna, le avevano asportato dalla borsa il portafoglio contenente diverse banconote.

Viste le modalità di azione del gruppo ed in considerazione dei loro trascorsi, gli arrestati, che avevano tutti precedenti segnalazioni per reati contro il patrimonio, sono stati inquadrati quali soggetti abitualmente dediti a traffici delittuosi ed a reati che pongono in pericolo la tranquillità pubblica: per cui, nei loro confronti si è provveduto all’emissione del Foglio di Via Obbligatorio, con ordine di allontanamento immediato dal comune di Venezia e divieto di ritorno nello stesso per il periodo di tre anni.

I fogli di via sono stati notificati subito dopo la convalida degli arresti e l’applicazione, da parte dell’autorità giudiziaria, della misura cautelare del divieto di dimora nella provincia di Venezia a carico dei quattro indagati.

Il Questore ritiene che provvedimenti di questo genere siano uno strumento di fondamentale importanza perché consentono di arginare la pericolosità di soggetti intervenendo, in modo molto rapido, anche in casi in cui non si raggiunge la soglia di gravità tale da comportare l’applicazione, al soggetto, della custodia cautelare in carcere o di altro provvedimento più restrittivo.

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor