Arte Estate San Vidal

ultimo aggiornamento: 15/06/2010 ore 07:46

177
 

mostra_san_vidal.jpg

[15/06] Agli Amici che ci leggono suggerirei di andare a visitare questa bella Mostra collettiva, che è stata inaugurata il 4 Giugno e che durerà  fino a Settembre a fasi alternate con cambio delle opere in esposizione.

Organizzata dal Centro d'Arte San Vidal - U.C.A.I. di Venezia, in Campo S. Zaccaria a fianco della prestigiosa antica chiesa,  che colà  ha la propria Sede, la Manifestazione ha per testata " Arte Estate San Vidal " ed ospita 48 Artisti  che propongono le loro opere in cui linguaggi diversi, stili affascinanti alimentati da cromie ora accese altrove corrusche, cantano la vita e la natura, storie di ieri e futuribili pensieri agitati dalle paure e dalle speranze che la società  odierna ci sciorina senza risparmio.

 

Gli organizzatori hanno voluto, come per edizioni precedenti, focalizzare l'attenzione su un Artista che di se abbia lasciato tracce di grande umanità  facendo della propria Arte un trampolino di lancio per messaggi affratellanti, capaci di cementare almeno i più sensibili in un coagulo di sentimenti proponenti un futuro che sia almeno un "pochino" più rosato del presente.

Quest'anno la scelta  è caduta su un nome ben conosciuto a Venezia il cui ricordo è tutt'ora vivo, per gli amici e per tutti gli intenditori d'Arte : Manlio  Alzetta (1920/2000) al quale, appunto, si è voluto rendere omaggio nel corpus della Esposizione.

Manlio fu Artista eclettico [ Pittore - scultore - incisore - poeta e critico d'arte ] e ha lasciato indimenticabili opere ad olio ed acquarelli nelle quali la nostra laguna è vista come un mondo sospeso nella memoria del tempo, ove tutto appare immobile avvolto in una luce metafisica capace di illuminare non le cose ma la loro anima. I casoni, le barene, i tipici sandoli da pesca legati a sottili  "bricole" ci danno la misura di un sentimento che urge dal di dentro; il lontano profilo di Burano che appare qua e là , il sole rosso che si tuffa nello specchio equoreo al tramonto sono rime di un poema scritto mille anni orsono che solo la sensibilità  e l'esperienza di un artista vero poteva far rivivere e mostrarci senza scadere nell'ovvio.

Non dimenticò mai l'umile gente e la fatica quotidiana del lavoro che più volte venne portata alla ribalta dalla sua creatività , così come la sua Venezia fu spesso protagonista di lavori colmi di un amore espresso nel segno grafico quanto nel colore. Mai sopra le righe la sua pittura può essere definita "scarna ed essenziale" sia nel passaggio calligrafico come nell'uso di cromie sempre trasparenti, suadenti velature che appaiono come pensieri volgenti, spesso, al misticismo.

Infine vorrei evidenziare un momento topico della sua carriera di Pittore e di Uomo: 1966 decide di dare alle stampe una serie di incisioni a puntasecca in cui mostrare la "faccia" di una guerra terribile da Lui vissuta in prima persona nelle deserte pianure russe. La punta metallica ha segnato le lastre quasi con pudore per lasciare flebili segni di una esperienza capace di cambiare la vita, si scorgono facce di donne e di bambini, profili di case solitarie e di poveri villaggi, campi di girasoli, file di processioni, drammatiche visioni di lande innevate sintomi terribili di tutti i conflitti che la stoltezza dell'uomo produce. Ogni foglio è accompagnato da semplici rime con le quali il Poeta Manlio canta la bellezza dell'anima e l'importanza della fratellanza tra le genti.

Molto ancora potrei "raccontare" di questo Amico-Artista, purtroppo lo spazio tiranno non lascia scampo anche perchè degli altri 47 Artisti vorrei citare almeno il nome :
ALBERTARIO RITA -BARTOLUCCI ILARIA - BASILIO ROSANNA - BERTERA CLAUDIA - BERTOLI MONICA - BIANCO AGNESE - BORDIN ANTONELLA - CASTAGNA ORNELLA - CECILIATO LUIGI RAFFAELLO - COSTANTINI MIRTA - DEANA MARIA - DELLA TORRE MARINA - DOMESTICI RAFFAELLA - FERRI MASSIMO - FIORI MARISA - GALATI MARIA - GEAT SILVIO - GUGLIELMO RINO DA ESTE (1910/1994) - JACOBI STEFANO - KLAN CHRISTIANE - LEGHISSA DANIELA - LICCIARDI PASQUALE - MAGGIOLO CARLO - MAINELLA GIULIANA -MARSON ANTONIO - MARTIN MAURO - MARTINO GABRIELLA - MINI MARIA GRAZIA - OXANA SAKHARZEVA - PALAZZINI ALBERTO - PASQUALON LUIGINO - PERUCCI GIORGIO -PIGOZZO CLAUDIA - PUGLIA LUCA - RICCOBONO MARIA LAURA - RUSSO GIOVANNI - SANTAROSSA MARIA TERESA (TERRY) -SARTORELLI LENCI - SAU - SCALABRIN MARIA ELENA - SCARSI GIANCARLO - TONIATTI GIACOMETTI GIOVANNI -VIANELLO ANTONIO - ZANATTA PISTORIO LISA - ZANETTI ALBA - ZAVA CATERINA - ZENNARO SIGOVINI MARINA.
Tutti questi sono Artisti validissimi dei quali avremo modo di parlare in future occasioni.

Un saluto a tutti i lettori ai quali dò appuntamento alla prossima Mostra !

Giorgio Pilla - Critico d'Arte

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here