-2.2 C
Venezia
martedì 19 Gennaio 2021

Vittorio Sgarbi colto da malore, ‘Sono stato vicino a morire’

Home Cronaca Vittorio Sgarbi colto da malore, 'Sono stato vicino a morire'
sponsor

Vittorio Sgarbi colto da malore "Sono stato vicino a morire"

sponsor

Vittorio Sgarbi colto da malore ed ha rischiato di morire. Lo sa anche lui, lo ha dichiarato in un video subito dopo l’operazione, quasi ad esorcizzare il pericolo.
«Se continuavano a viaggiare in auto, sarei morto a Roncobilaccio».
Vittorio Sgarbi, critico d’arte, 63 anni, ex deputato, ex sotto-segretario, puntiglioso polemista spesso provocatore, anche sul letto del reparto di terapia intensiva del Policlinico di Modena non perde la sua verve.
«Sono un Pino Daniele mancato», dice. Stava viaggiando nella notte da Brescia a Roma. «Ho sentito un dolore forte al petto e al braccio. Non passava, ho pensato che era meglio farsi controllare subito». È arrivato al Pronto soccorso alle 4 del mattino.
Diagnosi: ischemia del cuore. Subito in sala emodinamica: quaranta minuti d’intervento di angio-plastica.

commercial

“Vittorio Sgarbi, colto da malore, è stato operato la scorsa notte nel Policlinico di Modena dopo aver accusato un
malore mentre era in viaggio in auto da Brescia verso Roma. Ora è ricoverato in terapia intensiva” diceva la prima notizia.
“Sgarbi ha avuto un malore ed è stato ricoverato al Policlinico di Modena, dove è stato sottoposto a un intervento chirurgico. Adesso è in terapia intensiva. Le sue condizioni sono buone. E’ stato lo stesso Sgarbi ad avvisare familiari e collaboratori. Vi terremo aggiornati nelle prossime ore” comunicava dopo poco il suo staff.

Poche ore dopo emergeva il temperamento del critico-personaggio televisivo: “Non sarebbe stato da Sgarbi andarsene all’altro mondo al casello autostradale di Modena sud. Capre, sono ancora qui”. Graffiante e impetuoso come sempre, è stato il paziente stesso a rassicurare tutti con un post e un video su Facebook dal letto del Policlinico di Modena dopo l’intervento per un’ischemia cardiaca. Ora il critico d’arte dovrà trascorrere alcuni giorni di convalescenza in Cardiologia, ma il pericolo è passato.

Vittorio Sgarbi stesso è consapevole del rischio vissuto: “Se non mi fossi fermato a Modena adesso sarei morto. Sono stato veramente vicino a morire dopo mezz’ora, e non ne ho avuto la consapevolezza. Perché si sarebbe interrotto il flusso di sangue nella coronaria”.
Era in viaggio con l’autista in autostrada da Brescia – dove aveva partecipato ad un galà natalizio al teatro Grande – verso Firenze, quando ha accusato il malore. Ha reclinato il sedile, ma il dolore al petto – “abbastanza forte” – non passava.
A quel punto, erano quasi le 4, all’altezza di Carpi la decisione di raggiungere con urgenza il Policlinico di Modena.

“Ho avuto l’intuizione giusta di fermarmi. Durante un incidente stradale – spiega Sgarbi – uno può avere la sensazione che è sul punto di morire, e poi esce indenne e questo è capitato anche a me, per fortuna. Ma la situazione di questa notte è ben diversa. Arrivato al pronto soccorso mi hanno fatto rapidamente questa operazione, nel laboratorio di emodinamica, per l’ischemia che avevo”.

Il direttore della Cardiologia, professor Giuseppe Boriani, con un bollettino medico diffuso in mattinata (il prossimo è previsto domani) conferma che “il paziente è attualmente in buone condizioni e dovrà rimanere a riposo alcuni giorni in reparto per la convalescenza”. “La situazione – sottolinea – è stata affrontata prontamente e nel migliore dei modi, giungendo a risoluzione grazie al lavoro di tutta l’equipe”.

Sgarbi avrebbe avuto proprio domani alcuni appuntamenti in Emilia-Romagna. Al mattino avrebbe dovuto aprire a Ravenna, alla Casa Matha, un convegno sui mosaici dell’ ‘Albero della vita’, a conclusione dell’esposizione che lui stesso ha curato all’Expo di Milano.
Nel pomeriggio, alla libreria Ibs di Ferrara, era atteso per la presentazione del volume ‘Dal cielo alla terra. Da Michelangelo a Caravaggio. Vol.3’, edito da Bompiani.

Proprio gli impegni e il suo dinamismo durante la convalescenza costituiscono un problema per il critico d’arte che già dopo l’intervento chiedeva: «Ora posso andare via? Ho mille impegni».
I medici per tutto il giorno hanno fatto fatica a tenerlo tranquillo.
Non sarebbe Vittorio Sgarbi, altrimenti.

Paolo Pradolin
18/12/2015

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

Covid, ultime notizie e aggiornamentiVaccino obbligatorioConcorso Letterario

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando...

Whatsapp cede dati a Facebook? Fuga di utenti in massa: sospeso tutto per tre mesi

Whatsapp cede i dati a Facebook? Sul punto c'è una gran confusione, dice l'azienda di messaggistica, ma ormai il l'allarme era partito tra i...

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo. Ultima ora

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo domani. La norma è contenuta nella bozza del nuovo Dpcm. Via libera a crociere navi italiane. Le...

Mestre, sabato ore 18: centinaia per lo spritz senza mascherina [video]. Lettere

Mestre, sabato sera: poche ore fa. Il video parla da solo. La segnalazione del lettore questa volta produce le prove incontrovertibili di come (alcuni) giovani se...

Venezia rialza la testa: si girano tre film

Venezia rialza la testa, al via le produzioni cinematografiche in città. Ciak, si gira. La laguna vuota e semideserta diventa un...

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...
commercial

Coronavirus a Venezia arretra. Addio a madre e figlio di Cavallino-Treporti

Coronavirus a Venezia che mostra un arretramento, come un'onda di marea che si ritrae, sperando definitivamente. 135 nuovi casi in 24 ore: un numero significativo,...

Accumulatore scomparso, lo trovano morto sotto metri di abbigliamento

Accumulatore scomparso da giorni, i pompieri lo trovano morto sotto alcuni metri di abbigliamento. Oggi pomeriggio, venerdì 15 gennaio 2021, i vigili del fuoco sono...

La morte di Daiana, 28 anni, mentre cammina in Strada Nova, sconvolge Venezia

La morte di Daiana, 28 anni, ha sconvolto la città. Già quando si riferiva di un improvviso malore per la giovane donna, mentre si...

È morta Gina Smerghetto, la mamma del falconiere Ivan Busso

È morta ieri, venerdì 15 gennaio, Gina Smerghetto di 65 anni. È scomparsa poco prima della celebrazione del funerale del figlio Ivan Busso, il...

Donna dimessa a piedi dal pronto soccorso di notte (poi morta), Lihard: verificare responsabilità

Il Movimento per la difesa della Sanità Pubblica Veneziana è venuto a conoscenza della dolorosa trafila, conclusasi tragicamente, di una signora colta da malore...

Il virus torna a scuola: classi che riprendono subito fermate (due a Venezia)

La scuola è ripartita ma nella provincia di Venezia ben otto classi sono state fermate dopo la pausa natalizia. Sono quelle in cui ha...
sponsor

Un Campagnolo a Venezia: la venezianità vista da un Millennial boy. Lettere

UN CAMPAGNOLO A VENEZIA: la venezianità vista da un Millennial boy Fin dai primi giorni di scuola superiore nel centro storico veneziano, il biglietto da...

Venezia surreale per il covid. La basilica di San Marco diventa “faro”

Di Giorgia Pradolin E' un meraviglioso set a luci spente Piazza San Marco. Vuota e immersa nel silenzio, tranne l'eco di qualche passo sui masegni,...

Venezia deserta per il Covid, ecco Rialto di domenica [VIDEO]

Venezia deserta per il Covid, con un video vi mostriamo la zona di Rialto oggi pomeriggio, domenica 17 gennaio 2021. Sono immagini tristi e nel...

La Milano bene trema: abusi su modelle minorenni, tre manager della moda in manette

Abusi su modelle minorenni, una vittima, "eravamo carne da macello". Anche clienti facoltosi tra gli "incontri". La più giovane è del 2004, ha solo 17...

Baby Gang in tram, Sambo: “Dov’è finito il piano educativo?”. Lettere

Baby Gang in tram. (Riceviamo e pubblichiamo). Ieri è andato in scena l'ennesimo episodio di violenza ad opera di adolescenti. Gli adulti, in particolare quegli adulti che...

Operazione ‘Onda Lunga’: alberghi e appartamenti a Venezia con traffici dei ‘Permessi di Soggiorno’

Operazione 'Onda Lunga' della Divisione Anticrimine della Questura di Venezia: sequestri per oltre un milione di euro. Nella mattinata di oggi si è infatti svolta...
commercial

Multe e denunce dopo le verifiche alle oltre 10.000 autocertificazioni in aeroporto a Venezia

Multe e denunce penali dopo che gli agenti hanno svolto le opportune verifiche alle oltre 10.000 autocertificazioni all'aeroporto Marco Polo di Venezia, e sono...

Quando finisce il Grande Fratello VIP? La conferma di Signorini

Dopo un primo allungamento all'8 febbraio e le successive voci che parlavano di "finale il 15 febbraio", nell'ultima puntata di GF VIP Party Alfonso...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Covid: Veneto, +2.076 contagi e 101 morti. Zaia: “Prolungare orari bar”

Covid in Veneto che segna un altro punto negativo statistico. Sono altri 2.076 i contagi in più con 101 morti i numeri della progressione...

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Pfizer: “Incidenti in linea con previsioni”

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Di più: la definizione testuale dice: "La Norvegia registra 23 morti 'legate alla vaccinazione' ". L'agenzia del...

Mestre: all’esame di guida manda l’amico, tanto è nigeriano come lui

Mestre: all'esame di guida manda l'amico. Così un terzo si è sostituito al connazionale per sostenere l’esame teorico di guida. Ma è andata male...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.