Un’esperienza indimenticabile per la famiglia: il Carnevale di Venezia

ultimo aggiornamento: 21/02/2020 ore 20:52

208

Un’esperienza indimenticabile per la famiglia: il Carnevale di Venezia

Venezia è una delle città più belle al mondo ed è famosa per tante cose. Una di queste è comunque sicuramente il suo Carnevale. Andare al Carnevale di Venezia è un’esperienza unica che tutti dovrebbero fare almeno una volta nella vita. Qui, questa festa, è vissuta, infatti, in maniera molto forte e sentita.

Se la massima espressione di questa nelle altre città la possiamo vedere nella sfilata dei carri allegorici, qui, il Carnevale lo si vive a tutto tondo. L’abito in maschera è una cultura e così questa festività che per qualche settimana trasforma la città in un’ambientazione fantastica e magica.


Oltre ai classici musei che si possono visitare durante un soggiorno a Venezia, quindi, è possibile godere dei tanti svariati eventi organizzati per l’occasione. Ecco perché se si ha già in programma di visitarla è opportuno scegliere queste settimane.

Per godersi al meglio il proprio soggiorno è opportuno alloggiare in una struttura che sia all’altezza, che possa garantire comfort, sicurezza (visto che il via vai in questo periodo è tanto) e un’ubicazione strategica per muoversi comodamente. Un hotel a Venezia di Best Western sicuramente può rispondere a queste necessità.

Cosa aspettarsi da Venezia in periodo di Carnevale


Come detto, Venezia a Carnevale si trasforma diventando una città magica. Le piazze sono un brulicare di maschere, dalle più serie alle più buffe e pittoresche, calli, viuzze e ponti si riempiono di colori, coriandoli e musiche. In occasione del Carnevale ogni anno ci sono una serie di eventi a tema. Quest’anno il tema è l’Amore, il Gioco e la Follia. Il Volo dell’angelo ha già inaugurato l’avvio di questo scoppiettante periodo, per cui per godere degli ultimi eventi è bene affrettarsi a prenotare alloggio e trasferta.

Durante il giorno il cuore pulsante della festa delle mascherine è Piazza San Marco, ma banchetti, mercatini, musica e festicciole ci sono un po’ in tutto il centro. A Carnevale l’afflusso di turisti è elevato, quindi, è opportuno prenotare tutto quanto sia prenotabile: il posto al ristorante per la cena, il biglietto d’ingresso per il museo, il ticket per qualche party di Carnevale serale. In questo periodo tutto è concesso quindi non abbiate timore ad osare nella scelta del vostro travestimento.

Visitare Venezia: da non perdere

Oltre al Carnevale, come si può immaginare, Venezia ha molto da mostrare. Oltre ai soliti monumenti per cui la città è famosa, come la Basilica di San Marco, il Palazzo Ducale, il Ponte dei Sospiri e quello di Rialto, i Giardini dell’Arsenale, il ghetto ebraico e le altre bellezze della città, in queste settimane ci sono anche mostre temporanee molto interessanti. Alcune di queste, peraltro stanno per concludersi definitivamente quindi vale proprio la pena approfittare per sfruttare l’ultima occasione per vederle.

È questo l’esempio della mostra Da Tiziano a Rubens che terminerà il 1 marzo a Palazzo Ducale. Si tratta di 80 dipinti di straordinaria bellezza appartenenti alla cultura pittorica fiamminga. Da non perdere anche la mostra omaggio a Umberto Moggioli che si può ammirare presso il Museo Ca’ Pesaro e sempre qui l’esposizione Breathless (Senza Respiro) che raccoglie una serie di opere di diverso respiro di giovani artisti contemporanei.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here