PARIGI | Le copie del giornale “Closer” con le foto di Kate Middleton in topless non saranno sequestrate dalle edicole francesi. Il settimanale, però, non potrà  stamparne altre, né pubblicare le immagini su Internet o nella versione per iPad del giornale, né venderle ad altri giornali. Il tribunale di Nanterre ha ordinato ai responsabili della rivista di restituire entro 24 ore ai duchi di Cambridge — indicati con i loro nomi per esteso “William Arthur Philip Louis Mountbatten – Windsor et Catherine Elizabeth Middleton” «tutti i supporti digitali contenenti le fotografie in loro possesso» aggiungendo una multa eventuale di 10 mila euro per ogni giorno di ritardo.

La sentenza è stata emessa al termine di un processo per direttissima contro il settimanale “Closer”. Divieto, quindi, di rendere ulteriormente pubbliche le discusse foto della principessa Kate a seno nudo, ma nonostante la multa, “Closer” non verrebbe ritirato dalla vendita. William e Kate speravano ovviamente invece sul divieto di stare in edicola.

Mondadori France, l'editore al quale appartiene Closer «prende atto della decisione del Tribunale di Nanterre e non ha alcun commento da fare». I portavoce di William e della moglie Kate hanno invece «salutato con favore» la sentenza di condanna pronunciata dai giudici francesi, che sostanzialmente accoglie le richieste avanzate, la sera prima, dall'avvocato della coppia.

Sul fronte italiano invece, almeno per ora, nessuna denuncia in vista per la pubblicazione del topless su “Chi”.

ASSOCIAZIONE LA VOCE DI VENEZIA 5X1000

Alla fine, dal punto di vista di “Closer”, l'operazione sembra essere stata comunque vantaggiosa: successo in edicola con circa 400 mila copie già  vendute da venerdì a oggi, straordinario ritorno di pubblicità  in tutto il mondo e, per ora, nessuna seria ripercussione economica (non spaventerà  certo il giornale la parcella di 2.000 euro di spese legali).
La casa reale britannica ha però annunciato una seconda azione legale, di carattere penale, nella quale avanzerà  richiesta di risarcimento.
A pagare però, questa volta, potrebbe essere soprattutto il fotografo che fisicamente ha ripreso le scene le immagini.

Laura Beggiora
[redazione@lavocedivenezia.it]

Riproduzione Vietata
[19/09/2012]


titolo: TOPLESS DI KATE MIDDLETON | Giornale condannato
foto: COPERTINA DI CLOSER CON TOPLESS DI KATE (archivio)

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here