25.2 C
Venezia
venerdì 25 Giugno 2021

Marcon, nigeriano si vendica con vigilessa, l’attende nascosto poi la picchia

HomeCittà Metropolitana di VeneziaMarcon, nigeriano si vendica con vigilessa, l'attende nascosto poi la picchia

Marcon, nigeriano si vendica con vigilessa, l'attende nascosto poi la picchia

Un nigeriano, James Osaro, 36enne richiedente asilo, ha aggredito una vigilessa della Polizia municipale di Marcon. Il fatto è avvenuto ieri mattina, con tutta probabilità per una ‘vendetta’: l’agente, infatti, gli aveva notificato la decisione delle autorità di negargli il riconoscimento dello status di rifugiato internazionale.

Il nigeriano ha così atteso pazientemente dietro una colonna in viale San Marco la vigilessa e quando è arrivata le ha rovesciato addosso una scarica di pugni che l’hanno colpita ovunque, anche al volto.

L’agente è finita al pronto soccorso con un trauma cranico commotivo e una presunta frattura allo zigomo, mentre il nigeriano è stato immediatamente arrestato.

Il giudice ha convalidato l’arresto e ha condannato l’uomo a una pena di un anno, 9 mesi e 20 giorni. Il magistrato ha poi concesso il ‘piede libero’ a Osaro, nonostante durante il processo avesse detto di non avere precedenti penali e fosse stato scoperto invece avere precedenti sin dal 1998, dall’età di 19 anni.

Monica Manin
07/02/2016

(cod vigilessama)

Condividi la notizia, potrebbe interessare:

Data prima pubblicazione della notizia:

5 persone hanno commentato

  1. Incomprensibile l’esito della vicenda. incomprensibile anche come mai parenti ed amici della vigilessa non si organizzino per dare una severa lezione a quel subumano, per cominciare a scoraggiare i suoi consimili dal compiere atti analoghi.
    Mi sorprende anche che la legge non preveda la custodia cautelare per chi aggredisce le forze dell’ordine. Quel pugno poteva avere conseguenze gravi. Quindi il giudice è un “buonista” …

  2. Welcome to Italy, i magistrati e soprattutto i nostri politici vivono su un altra Italia fanno le leggi per il popolino e ci spiegano che non esistono questi problemi di sicurezza ma loro non li subiscono queste cose se cosi fosse di sicuro qualcosa cambierebbe Auguri siamo solo all’inizi

  3. Va benissimo così d’altronde siamo in Italia ma cosa speravamo che venisse arrestato oppure espulso?????…poi magari al povero magistrato danno pure la scorta xchè si sente minacciato

  4. Complimentibal magistrato…. Queste decisioni aiutano nel convincimento di questa orda di criminali che nel nostro paese si può fare di tutto e rimanere impuniti!
    Se non cambia la rigidità dei magistrati e la consapevolezza dell’impatto negativo di queste sentenze scandalose tutti gli sforzi delle forze dell’ordine e di tutti quelli che il nostro paese lo amano sono e saranno inutili…..
    Io proporre i la abolizione delle scorte ai magistrati, non per ripicca o mancanza di fiducia nella massime autorità della nostra legge,ma per permettergli di poter passeggiare nelle nostre città e percepire personalmente il disagio,la paura e il degrado che il nostro bel paese sta subendo anche grazie a decisioni come queste!
    PENE CERTE!! unico garantismo deve essere volto alla sicurezza pubblica e di chi come questa Vigilessa la tutela!
    A questo Agente va il mio rispetto e l’augurio più sincero di una pronta guarigione!!

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor