Lucca Comics & Games, dal 29 ottobre quattro giorni fantastici

ultimo aggiornamento: 15/10/2015 ore 09:27

193

Lucca Comics & Games 2015 tutta l'atmosfera di un mondo

Lucca Comics & Games si avvicina. Che cos’è? Proviamo a spiegarvelo.

Ci sono dei luoghi nel mondo che ormai (e a giusta ragione) sono diventati sinonimi stessi dell’attività che ci si andrà a svolgere.
In America, ad esempio, se una giovane e bella ragazza dice “Vado a Hollywood” si capisce subito che quello che intende è andare a fare del cinema, così come se un tizio con gli occhiali a specchio e i vestiti sgargianti vi dice “Vado a Las Vegas” sarà facile capire che va a giocarsi i suoi guadagni a poker.


In Italia da alcuni anni a questa parte, nel periodo di fine ottobre, se sentite qualcuno tra i 15 e i 40 anni che vi dice “Vado a Lucca” non dovete pensare che vada a vedersi l’architettura di questa pure splendida città toscana, anche perché in quei giorni – in effetti – non riuscirebbe a vedere nulla.

Dal 29 ottobre al 2 novembre, come ormai da anni accade con successo sempre crescente, il centro della cittadina toscana cambia volto e si trasforma nella patria degli appassionati di comics and games di tutta Italia, con autostrade e parcheggi intasati, alberghi e stanze prenotate da un anno all’altro, treni che fanno ritardi in tratte da mezz’ora di percorso superiori anche alle due ore.

E, per le strade della città, potrete imbattervi come nulla fosse in un gruppo di stormtrooper imperiali che, guidati da Lord Fener in persona, inseguono gli Avengers, oppure (se siete fortunati) nelle eroine di qualche manga (s)vestite proprio come nel manga in questione, o ancora (se siete sfortunati) in una bellissima Lamù con tanto di barba lunga e baffi.


Quattro giorni di follia per le strade e le piazze della città, ma anche quattro giorni che, per gli appassionati di giochi, rappresentano, assieme al Play di Modena, il miglior momento per confrontarsi, conoscere le novità del Natale, provare prodotti che ancora attendono una commercializzazione.

Giochi, di Massimo Tonizzo

L’area giochi è la più vasta (appena fuori dalle mura), la prima che si raggiunge partendo dalla stazione e dalle aree parcheggio, e anche la più visitata. Il consiglio, dunque, è quello di evitare per quanto possibile una visita il sabato o la domenica pomeriggio, soprattutto se più che comprare vi interessa provare le novità e parlare con i numerosi autori presenti.

E quest’anno le novità saranno veramente molte ed interessanti, con gli stand principali pronti a ricevere i consueti assalti. Tra i prodotti già annunciati, Giochi Uniti svetta con l’attesa edizione italiana di Marco Polo. Il gioco ambientato tra Venezia e la Cina che in Germania si è appena aggiudicato l’ambito titolo di gioco dell’Anno, prima volta per un prodotto ideato da autori italiani. Ad accompagnarlo, la nuova espansione dei prodotti di massimo successo della casa italiana, Star Wars X-Wings, Carcassonne e Alta Tensione.

La multinazionale Hasbro, fresca del successo italiano ai campionati mondiali di Monopoly, si affiderà proprio alle espansioni del suo prodotto più noto, con Monopoly Giro del Mondo, la prima e unica versione del gioco in scatola per eccellenza a vantare un tabellone con le città più amate e votate dai giocatori di ben 140 Paesi in occasione di un referendum popolare che si è svolto pochi mesi fa.
A rappresentare l’Italia Roma e le prime immagini della grande novità natalizia, il Monopoly Star Wars.

Attesa, inoltre, anche per le novità delle attivissime Asterion, che presenterà la nuova espansione dei grandi successi Dixit e Ticket to ride e il nuovo prodotto basato sulle avventure e sui disegni di Corto Maltese, e Oliphante con la nuova edizione rivista e corretta dell’ormai classicissmo Kaleidos e la novità di New York 1901.

Monopoly 80° Anniversario

Massimo Tonizzo

12/10/2015

Riproduzione vietata

Giochi, di Massimo Tonizzo

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here