18.9 C
Venezia
mercoledì 28 Luglio 2021

Lotta alla droga: a Mestre agenti scoprono mezzo chilo di marijuana al Parco Albanese

HomeMestre e terrafermaLotta alla droga: a Mestre agenti scoprono mezzo chilo di marijuana al Parco Albanese

Ladri di biciclette a Mestre

L’attività di contrasto allo spaccio di stupefacenti in città del Commissariato di Mestre si è intensificata nei giorni scorsi con un significativo impiego di pattuglie in uniforme, in abiti civili e con l’utilizzo di unità cinofile nei luoghi solitamente “battuti” dagli spacciatori, ovvero via Piave, via Bissuola, piazzale Bainsizza, via Costa e il Parco Albanese.

E proprio all’interno dell’area verde del parco, all’arrivo degli agenti alcuni soggetti si allontanavano precipitosamente a bordo delle biciclette in loro possesso, facendo perdere le proprie tracce.

Sul posto, anche con l’aiuto dell’unità cinofila spacializzata nella ricerca della droga, veniva notato che in prossimità di un muretto, tra i cespugli e l’erba, la terra era stata smossa e scavata di recente: rimuovendo lo strato superficiale di terreno, ad una profondità di circa 15 centimetri, i poliziotti rinvenivano un sacco in plastica nero con all’interno ben 21 involucri contenenti a loro volta marijuana: in totale, ben 587 grammi lordi di droga, evidentemente pronta per essere venduta al dettaglio ai potenziali acquirenti.

Il tutto è stato posto sotto sequestro a carico di ignoti, e trasportato presso il Commissariato di via Cà Rossa.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.