Lettera. A Cavallino-Treporti vietata attività ludica: i bambini non possono fare le buche e i castelli di sabbia

ultimo aggiornamento: 28/08/2019 ore 15:38

3338

Lettera. A Cavallino-Treporti vietata attività ludica: i bambini non possono fare le buche e i castelli di sabbia

Gentili signori,

Mi rivolgo a voi nella speranza venga data voce per controbattere una assurdità che sta avvenendo nel comune di Cavallino-Treporti, in breve:

Il comune ha emesso una ordinanza con la quale si vieta l’attività ludica, esercitata soprattutto dai bambini, di scavare buchette, costruire castelli di sabbia e giochi correlati sul bagnasciuga.

All’altezza del camping Garden paradiso è intervenuta addirittura la capitaneria per sottolineare con forza l’osservanza di tale ordinanza.

Ma io mi chiedo: siamo stati tutti bambini ed il gioco che non vedevamo l’ora di fare era quello di costruire qualche cosa con la sabbia, canali,castelli tutto quello che ci divertiva e se non lo fai sul bagnasciuga dove lo puoi fare.

Ho provato a spiegare ai miei nipoti che non possono praticare queste attività sapete la risposta: ma se non facciamo i castelli e le buchette cosa possiamo fare? Difficile rispondere quando non c’è una spiegazione logica, ma la risposta in testa io la avevo: andare da un’altra parte.

Einstein diceva che ci sono due cose che non hanno limite: l’infinito e la stupidità umana. Io spero in un vostro intervento che porti alla ribalta questa assurdità e lasci ai bambini il loro spazio di divertimento.

Ringrazio per l’attenzione e nella speranza che tutto si risolva, cordiali saluti.

Franco Beccari

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

2 persone hanno commentato questa notizia

  1. Io frequento il Litorale da anni, e dico che era ora!
    Non è il castelletto di sabbia di un bimbo che porta problemi ma quell’ammasso di “fortini” delimitati da ombrelloni per crearai uno “spazio vitale” giusto in riva e quel malvezzo di scavare buche e ammassare sabbia sulla battigia che va tanto di moda.
    Ho visto, verso Ca’ Savio, trincee profonde un metro e larghe altrettanto lungo i 5 mt della battigia scavate da adulti con tanto di pala per “trovare l’acqua” e farci sguazzare gai bimbetti di cui spuntava solo la testa.
    E ho visto personalmente questi “cari” genitori inveire contro i bagnini che si apprestavano a riempirla.
    Ci hanno messo fin troppo a intervenire.

  2. Buongiorno Franco
    Mi permetta di portare la mia opinione di assistente bagnanti delle spiagge di Cavallino.
    Il suo è un articolo “romanzato” e che non tocca minimamente le motivazioni di questa ordinanza. Prima cosa i 5 mt della battigia sono di “libera fruizione” ciò significa che tutti possono passare e ne hanno diritto, compresi i venditori autorizzati con i gelati ecc. Anche le persone possono camminarci comprese le persone con difficolta motorie e anziani costretti spesso ,da quello che lei ha definito “buchette”, a percorsi di guerra.
    Inoltre quella fascia è destinata anche al passaggio dei mezzi di soccorso. La capitaneria per fortuna esiste, altrimenti ci troveremmo a prendere il sole in mezzo a partite di calcio, a discoteche in acqua a tende da circo con tanto di zoo al seguito.
    Per finire, quelle che lei ha definito: “buchette” che sono crateri a volte di 2 mt sono fatte e lasciate tutta la notte in spiaggia con evidente pericolo x chi ha diritto di farsi una passeggiata notturna.
    La fascia della battigia è a tt gli effetti una strada pubblica in cui buche e castelli rappresentano un pericolo e un ostacolo.

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here