20.1 C
Venezia
mercoledì 04 Agosto 2021

Grandi Navi a Venezia: l’incontro a Roma si conclude con un nulla di fatto

HomeLido di VeneziaGrandi Navi a Venezia: l’incontro a Roma si conclude con un nulla di fatto

stop grandi navi a venezia

Si è tenuto ieri a Palazzo Chigi a Roma, il tavolo tecnico organizzato dal Comitatone con tema principale: le alternative alle Grandi Navi in laguna. Ennesimo incontro conclusosi con un nulla di fatto, tutta colpa dell’eterno disaccordo fra Comune e Porto.

Due ore di botta e risposta fra le due parti e alla fine il Comitatone non ha potuto far altro che ricevere la documentazione con i vari progetti. L’Autorità Portuale, con il suo presidente Paolo Costa, ha evidenziato ancora una volta la soluzione del canale Contorta-Sant’Angelo per arrivare alla Marittima, mentre il Comune, rappresentato da direttore generale, Marco Agostini, ha ribadito la possibilità di rendere navigabile il canale Vittorio Emanuele.

Oltre al presidente Costa, al tavolo tecnico hanno partecipato anche alcuni dipendenti della Marittima (piloti, bagaglisti e terminalisti), che hanno detto la loro. Agostini si è subito spazientito ed ha dichiarato alla dirigente della Presidenza, Elisa Grande, che presiedeva la seduta, di far parlare solamente le istituzioni, altrimenti il Comune avrebbe fatto partecipare anche gli ambientalisti.

Nonostante questo clima rovente, il sindaco Giorgio Orsoni si ritiene soddisfatto: ‘’Due risultati li abbiamo avuti: prima la convocazione del Comitatone, adesso le carte che i soggetti che fanno capo al ministero delle Infrastrutture hanno tenuto segrete (riguardo agli altri progetti rivisitati con modifiche, presentati da diversi soggetti ndr)’’.

Paolo Costa ha prontamente risposto: ‘’Le carte forse non le hanno mai lette, ma la Capitaneria le ha mandate a tutti a luglio, mi sono anche stufato di ripetere sempre le stesse cose: le navi passeggeri non possono passare per il canale Malamocco-Marghera, ci sono problemi di traffico e di sicurezza, di tempi di percorrenza’’.

La partita rimane quindi ancora aperta, in attesa che il governo e il Comitatone, decida in quale direzione muoversi, per risolvere finalmente questa emergenza. Prossimo tavolo tecnico fra una decina di giorni.

Redazione

[14/05/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.