4.9 C
Venezia
giovedì 09 Dicembre 2021

Covid: Belgio travolto dalla IV ondata

HomeCovid nel mondoCovid: Belgio travolto dalla IV ondata
la notizia dopo la pubblicità
continua a leggere dopo la pubblicità

Una 4a ondata di Covid si sta abbattendo in Belgio e il ministro della sanità confessa: “bisogna prepararsi”.
A lanciare l’allarme è stato oggi il ministro federale della sanità Frank Vandenbroucke.
Il Belgio “deve prepararsi ad affrontare la quarta ondata di Covid-19”.
Nel Paese – tornato in rosso nella mappa dell’Ecdc aggiornata oggi – sono in aumento il numero di persone contagiate, ospedalizzate e anche quello dei decessi.

Secondo le cifre fornite dall’istituto della sanità Sciensano, tra l’11 e il 17 ottobre sono state contaminate in media ogni giorno 3.249 persone, un incremento del 53% rispetto alla settimana precedente.
In quell’arco di tempo sono decedute circa 12 persone al giorno, un aumento del 32% rispetto ai 7 giorni precedenti.
I dati indicano inoltre che la settimana scorsa si sono registrate ogni giorno 87,7 ammissioni in ospedale, un aumento del 53% rispetto ai 7 giorni precedenti.
Il tasso di positività, in base ai test effettuati, è arrivato al 13% mentre il tasso di riproduzione del virus è a 1,33.

La notizia arriva dopo che ieri il Regno Unito aveva confermato una crescita esponenziale di contagi.
La situazione è stata confermata oggi dal ministro Speranza.
“I dati che arrivano dalla Gran Bretagna, dove si sta verificando una impennata di contagi, indicano che c’è bisogno di tenere un livello di prudenza, di gradualità”.
“E’ un richiamo a tutti gli altri Paesi a tenere ancora un profilo di prudenza”.

Sono le parole del ministro della Salute, Roberto Speranza, a margine dell’evento “800 anni di carità: dalla peste al Covid-19. La storia del movimento delle Misericordie”, svoltosi all’ambasciata d’Italia presso la Santa Sede con il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, il sindaco di Firenze, Dario Nardella, l’arcivescovo di Firenze, il cardianale Giuseppe Betori e il presidente delle Misericordie, Domenico Giani.

Rispondendo alla domanda sul perché l’Italia si troverebbe in una situazione diversa da quella della Gran Bretagna, il ministro ha spiegato: “l’Italia è in questo momento uno dei Paesi a livello europeo, a livello mondiale con il più alto tasso di vaccinazione”.

“Su questa strada dobbiamo insistere perché ogni vaccino in più che abbiamo, è uno scudo un po’ più forte per affrontare i prossimi mesi però poi c’è anche un tema di misure. Io credo che l’Italia abbia conservato un tema di misure di prudenza, di precauzione a partire dall’utilizzo delle mascherine nei luoghi chiusi o dove ci sono assembramenti anche all’aperto, che sono importanti e che io credo vadano conservati. Dunque il messaggio che arriva dalla Gran Bretagna è un messaggio importante di attenzione, va seguito con cautela e con prudenza”.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Mario Nascimbeni
Giornalista professionista, collabora ed ha collaborato con grandi testate nazionali. Ha base operativa a Roma, ma la sua professione lo porta in ogni parte del mondo come inviato o per reportage personali.

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

  1. Speranza: chi si loda s’imbroda. Attenti a quello che può accadere in Italia (3, 4, 5° ….ondate ) nonostante vaccini, tamponi, mascherine, distanziamenti ed altre menate. Nessuno può stare tranquillo finché l’ultimo degli essere umani (Africa, Asia) non sarà vaccinato.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Covid: oggi crescita lenta ma esponenziale. La nuova variante AY.4.2

La nuova variante del Covid "AY.4.2" isolata in Gran Bretagna pare meno aggressiva della "Delta" (ex "Indiana")

Vaporetti Actv Venezia: torna la Linea 2 fino a Lido

Actv implementa più corse: Linea 2 adesso arriva fino a Lido e ci sono corse supplementari 5.1 2 5.2.

Identificata baby gang che terrorizza Venezia e Mestre. Brugnaro: “Abbiamo 27 nomi”

Il sindaco di Venezia conferma quanto era nei dubbi e nei timori della gente comune: sono tanti e due-tre, verosimilmente i "capi", sono molto, molto pericolosi. "Sappiamo chi sono. Abbiamo 27 nomi. Due o tre sono particolarmente pericolosi. Mi auguro che qualcuno...

Situazione Actv/Avm Venezia: Brugnaro convoca i sindacati

Nonostante a Venezia i flussi turistici siano ripresi, nei primi dieci mesi del 2021 situazione ricavi peggiore di quanto si prevedeva

Fiabe gay per i bambini negli asili e nelle materne: il Comune compra libri contro omofobia

Arrivare ai bambini attraverso le favole per contrastare l’omofobia. Il Comune di Venezia ha dotato asili nido e scuole materne di quarantasei storie per bambini, regolarmente acquistate e distribuite in migliaia di volumi. E' un’iniziativa di Camilla Seibezzi, la delegata del...

C’è chi abusa del nome di Venezia per riempirsi le tasche mentre “schiavi” lavorano per loro. Lettere

Passavo per Campo Santo Stefano attirata dalla bella musica classica sparata a tutto volume. Ho scorto un banchetto addobbato con fiori e circondato da uomini in tuxedo e donne in abiti d'atelier. Dapprima pensai fosse una sorta di celebrazione dell'antistante Istituto...

La confessione di chi è “scappato” da Venezia: “Vetrerie, portieri, bugie…”. Lettere al giornale

In risposta alla lettera al giornale: "Il lusso dei grandi alberghi veneziani porta ricchezza? La confessione di Jacopo, portiere per 5 anni". Il sistema delle vetrerie è stato creato grazie alle sale, praticamente dei supermercati del vetro ( dove gira anche vetro...

Reliquie Santa Lucia da Venezia alla Sicilia con assistenza della Polizia

Santa Lucia da Venezia alla Sicilia Domenica 14 dicembre, la Polizia di Stato accompagnerà “Santa Lucia” nel suo prossimo viaggio in Sicilia. Alle 7:30 del mattino le spoglie della Santa saranno portate, con imbarcazioni della Polizia di Stato, dalla basilica dei Santi Geremia...

Anche la banca diventa bar: 50 ora i locali a Santa Margherita. Di Andreina Corso

Il problema Movida e i suoi affluenti, vien da dire ridendo amaro. Abbiamo ricevuto una bella lettera, lungimirante da Eric, cittadino canadese, che riportiamo qui sotto, per chi non l’avesse ancora letta. “Sono canadese e sono andato due volte in Venezia. Mi...

Actv, dipendenti, utenti, sindacato: chi ha ragione?

Filt Cgil giudica severamente il sistema dei trasporti, fino a definirlo indecente e vergognoso, l'azienda accusa il sindacato di spacciare fake news...

Padova: “Prego biglietti”. Stranieri minori fanno il finimondo: scaraventate a terra due verificatrici

Padova, lunedì poco prima delle sei del pomeriggio autobus di linea in via Venezia. Alla fermata sul "10" salgono i controllori, uomini e donne. Ormai da tempo fare il verificatore nei mezzi pubblici è mestiere "a rischio" quindi i dipendenti di Busitalia...

“Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”: un sondaggio per conoscersi e un comitato per il sostegno

Tra il serio e il faceto, “Tutta la Città Insieme!” lancia il Comitato FaVeRAT - “Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”. Per aderire, chiede di rispondere ad un sondaggio ed inviare racconti su come si convive con strutture ricettive nel proprio condominio...