Coronavirus a Venezia: casi positivi per sestiere

ultimo aggiornamento: 18/03/2020 ore 17:40

49194

Coronavirus Venezia casi positivi sestieri isole

I veneziani sono giustamente preoccupati per il coronavirus e non prendono l’allarme sottogamba, anche se non mancano lamentele da chi segnala il mancato rispetto delle restrizioni.
“Ieri sono dovuta andare per forza al supermercato in zona Fondamente Nove e mi è passato a fianco un ragazzotto che correva, mi ha superato passandomi a un centimetro sudato e ansimante per la corsa…” , ci scrive una signora.
“Ieri in zona San Canciano una donna aveva il cane con il guinzaglio lungo e la bestiola, forse perché voleva giocare, mi è girata intorno e mi si è strofinata mentre ero in coda per entrare dal tabaccaio, così la padrona mi è venuta vicino per ‘slegarmi’. Ma dico io ca… volo, se dovete far uscire il cane, fatelo e rientrate. Il cane non deve essere un pretesto per andare a passeggio attraversando mezza Venezia…”, ci scrive un’altra signora.
Lamentele giuste che sono anche sorte in virtù delle volontà interpretative personali agevolate dalle lacune che un decreto generalista non può non contenere. “Che senso ha chiudere i parchi se dopo la gente fa footing per le vie della città?”, tanto per fare un esempio.
Ma il maggior numero di mail dei lettori ha altro oggetto e scopo.

CORONAVIRUS A VENEZIA CENTRO STORICO: LE POSITIVITA'(area competenza Ulss 3 Serenissima)
“Il coronavirus a Venezia ha attecchito? E se si, con quali percentuali?”. “Si possono conoscere le zone?”, sono le domande che ci rivolgono più spesso lettori preoccupati. Ieri richieste in tal senso ci sono giunte da Giudecca, Lido e Murano. Si conoscono oggi i numeri e la comunicazione, in questo caso, diventa senz’altro opportuna per sgomberare il campo da leggende e falsi miti che circolano, come quei messaggi allarmistici che parlano di centinaia di persone contagiate nella propria zona.

A Venezia centro storico e isole la distribuzione dei casi è così suddivisa: Lido e Pellestrina 11, Sestiere di San Marco 8, Sestieri di Santa Croce e Dorsoduro 7, Sestiere di Castello 7, Sestiere di Cannaregio 6, isola di Sant’Erasmo 4, Giudecca 2.

Opportuno infine fare chiarezza anche per quanto concerne ‘la terraferma’, intesa qui in senso esteso e ‘metropolitano’.

CORONAVIRUS A VENEZIA TERRAFERMA: LE POSITIVITA’
A Venezia ‘terraferma’ e ‘area metropolitana’ la distribuzione dei casi è così suddivisa: Mestre centro 38, Chioggia 32, Zelarino-Trivignano 25, Chirignago 16, Favaro 16, Marcon 16, Spinea 15, Scorzè 15, Martellago 12, Marghera 10, Mira 10, Santa Maria di Sala 9, Mirano 9, Fiesso D’Artico 6, Noale 5, Dolo 4, Quarto d’Altino 4, Campolongo M. 4, Salzano 3, Cavarzere 3, Camponogara 3, Vigonovo 2, Pianiga 2, Fossò 2, Stra 1, Campagna Lupia 1.

RICOVERI PER CORONAVIRUS NEL VENEZIANO
247 le persone positive non ricoverate.
Ospedale dell’Angelo di Mestre: 44 persone ricoverate in area non intensiva; 10 ricoverati in terapia intensiva.
Ospedale di Dolo: 30 – 3 .
Ospedale di Jesolo: 18 – 8 .
Ospedale di Mirano: 10 – 14 .
Ospedale Civile di Venezia: 12 – 5 .
Ospedale di Chioggia: 1 .

CORONAVIRUS IN VENETO
Sono 219 i nuovi casi di positività al Coronavirus registrati in Veneto nelle ultime ore, per un totale di 2.923 contagiati dall’inizio dell’emergenza.

Crescono purtroppo anche le vittime: martedì sera erano 9 i decessi in più rispetto a martedì mattina, mentre il dato complessivo dei morti sale a 89.

I malati ricoverati in area non critica sono 593, quelli in terapia intensiva 177 (+6).

I soggetti in isolamento domiciliare sono 8.658.

(categoria “virus cinese”)

3 persone hanno commentato questa notizia

  1. Mi associo anch’io.
    La gente non ci pensa proprio alla gravità dei propri comportamenti.
    Qua a Lido vige il cane/figlio: quindi giri infiniti a 2/3/4 persone che bloccano persino l’accesso ai Murazzi per raccontarsi il colore della cacchetta dell’adorato pargolo (cane).
    Verso il centro 3 mascherine no ed una si, perché probabilmente fa figo farsi vedere sprezzanti del pericolo.
    I commessi del Prix senza mascherine.
    Altre attività commerciali sono assai più serie , ma la gente sembra veramente instupidita.
    Figuriamoci ora col sole! Partiti tutti in “loop” SPIAGGIA.
    Povere le persone intelligenti.

  2. Mi unisco alle lamentele riguardo il mancato rispetto delle restrizioni. Ieri HO DOVUTO andare dall’ottico per procurare gli occhiali nuovi a mio padre 85enne che li aveva rotti accidentalmente e senza i quali non vede quasi nulla (mio padre vive da solo). Lungo le Fondamente di Cannaregio sembrava una normale mattina qualsiasi con persone che chiaccheravano tra loro, gente che fischiettava per richiamare il cane, anziani intenti a guardare i lavori tra Campo dei Mori e fondamenta della Misericordia, coppie in passeggiata come fossero turisti. La maggior parte delle persone cammina al centro delle calli impedendo la distanza di sicurezza sia sulla destra che alla sinistra, nessuno si scosta per mantenere le distanze, poche le mascherine indossate, uno ha addirittura sputato per terra….abbiamo già 50 casi di Corona virus a Venezia! Vi prego, smettetela di comportarvi irresponsabilmente ! Invito le Forze dell’Ordine a controllare la Strada Nova e le varie Fondamente fino al Ponte della Sacca perchè San Marco è deserto da giorni dato che non ci abita più nessuno ma le zone più popolose della città sembrano fuori controllo…
    Mi auguro inoltre che i fruttivendoli espongano frutta e verdura che vanno mangiate crude il più lontano possibile dagli avventori in modo che nessuno ci possa tossire o starnutire o respirare sopra. Solo la merce che necessariamente viene cucinata prima di esser consumata stia pure in prossimità del pubblico. GRAZIE

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here