Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
11.6C
Venezia
sabato 27 Febbraio 2021
HomeCalcioIl mondo del calcio dominato dall'ipocrisia. Maran squalificato, per gli altri si chiudono gli occhi

Il mondo del calcio dominato dall’ipocrisia. Maran squalificato, per gli altri si chiudono gli occhi

Il mondo del calcio dominato dall'ipocrisia. Maran squalificato, per gli altri si chiudono gli occhi

Il mondo del calcio rappresenta perfettamente l’ambiente in cui è circondato e quello italiano, ne ha preso pregi e difetti.

Tra quest’ultimi risalta all’occhio l’ipocrisia, grave morbo che anche grazie ai social si è diffusa a macchia d’olio. Negli anni il calcio nostrano ha dimostrato di sguazzare nell’ipocrisia, soprattutto nelle sanzioni date quasi in modo scientifico ad alcuni e non ad altri.

Il caso della squalifica all’allenatore del Chievo Verona Rolando Maran per bestemmia dopo il goal subito con la Lazio, ne è un esempio lampante.

Se Maran è meritevole di cotanta sanzione, cosa dovrebbero prendere ogni domenica Buffon o De Rossi?
L’ergastolo? Possibile vi sia ogni volta questa giustizia falsa, fatta semplicemente per dare ”l’esempio” ma che in realtà risulta solo ingiusta?

Ironico pensare che l’unico altro allenatore punito per la stessa ragione sia stato Mimmo Di Carlo, sempre quando allenava il Chievo. Ancora più assurda la multa inflitta all’Hellas Verona per gli insulti dei tifosi al proprio allenatore (Remondina all’epoca della lega Pro). Insomma gli esempi folli non mancano.

Folli come quelli che ancora parlano di Mario Balotelli e ascoltano ancora le sue dichiarazioni (quindi rientro tra i folli). Esordio con doppietta nel Nizza e immediate affermazioni di autoesaltazione: entro tre anni vincerà il Pallone d’Oro e che da anni non aveva tifosi così calorosi.

Risate, risate e ancora risate, le solite uscite di Super Mario ad ogni nuovo esordio. Il problema di Balotelli è proprio questo, comincia sempre bene e illude illudendosi.

Quello che manca a Balotelli è la continuità, essere calciatore non significa solo guadagnare milioni di euro ma anche allenamenti e “sacrifici” tutti i giorni. Forse quando lo capirà diventerà un buon giocatore. Sia chiaro infatti, che l’ex Liverpool non è e non è mai stato un campione.

E mentre Balotelli si scatena in Francia, la Juventus non perde un colpo in serie A.
Ormai si lotta per il secondo posto e Napoli e Roma si combatteranno la posizione fino all’ultima giornata (spero di non sbagliarmi).

La squadra di Sarri ci ha decisamente guadagnato con la cessione di Higuain, è inutile essere ipocriti (per tornare all’argomento iniziale). 94 milioni che hanno fatto decisamente comodo e hanno consentito l’arrivo di sei giocatori, tra cui Milik che non sta facendo rimpiangere l’argentino. Lo dimostrano anche i due goals in Champions League all’esordio.

E’ presto per trarre conclusioni ma forse il gioco partenopeo ne troverà giovamento e il secondo posto sarà un facile obiettivo.

La Roma è forte ma è proprio la terza forza del campionato e a voler essere sinceri, un rigore come quello contro il Pescara è abbastanza scandaloso. Fosse accaduto alla Juventus di vincere al 93° in quel modo, ci sarebbe stato il finimondo.

Invece no, si è esaltata solamente la prestazione di Francesco Totti e per fortuna è stato così; forse qualcosa sta cambiando nella mentalità sportiva.

Milan e Inter continuano invece a vivacchiare tra speranze e risultati mediocri. De Boer ha ottenuto all’ultimo respiro la prima vittoria, mentre Montella cede con i rossoneri a San Siro.

Saranno anche arrivati gli 85 milioni dai cinesi ma la squadra non ne ha sentito giovamento, tutto dipenderà dal mercato di Gennaio. Fono ad ora, abbiamo avuto l’ennesima dimostrazione che gli allenatori poco contano se il materiale a disposizione è scadente.

La nuova dirigenza però non si sta attirando le simpatie dei tifosi milanisti, cercare metà degli uomini neroazzurri da piazzare in società, non è una grande mossa.

Tutti gli ex milanisti, da Maldini a Eranio, passando per Costacurta, prendono le distanze da questo modo di agire. Forse bisognerà capire (e anche in fretta) che i cinesi non sono qui per amore dei colori ma per semplici e freddi affari.

Prima dimentichiamo el Paron del calcio romantico di una volta e meglio sarà per i nostri cuori.

Mattia Cagalli | 16/09/2016 | (Photo d’archive) | [cod ipoca]

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...

Precipita nel vuoto per 40 metri. Morto Lorenzo Gatti, 29 anni

Precipita nel vuoto per circa 40 metri. Una caduta fatale per Lorenzo Gatti, l'alpinista di 29 anni morto nella tarda mattinata di oggi mentre...
spot

Chiuso profilo TikTok di donna che sfidava a soffocarsi, aveva 700mila follower

Chiuso profilo TikTok di una donna che "istigava al suicidio". Si tratta del profilo Tik Tok di una influencer con circa 700.000 follower. Il provvedimento...

Trambusto a Piazzale Roma: straniero si denuda in tram e aggredisce tutti

Si denuda a bordo del tram e poi aggredisce il conducente e gli agenti: arrestato dalla Polizia locale a Piazzale Roma. Protagonista uno straniero che...

Weekend, anche a Venezia assembramenti: ribellione o disinteresse?

Nonostante le prevedibili reazioni dei commentatori da social ("Fanno bene...", "Siamo stufi...", ecc..) che arriveranno, chi si occupa di cronaca non può tacere quanto...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Ciclista trovato morto a bordo strada a Sernaglia, forse investito e non soccorso

Trovato morto ciclista a bordo strada questa mattina. Si tratta di un uomo di 45 anni. Il deceduto è stato scoperto un paio d'ore fa al...

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro oggi tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, era in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.