mercoledì 19 Gennaio 2022
7.6 C
Venezia

Brugnaro contro la Littizzetto che ha denigrato i maestri vetrai di Murano

Homevetro di MuranoBrugnaro contro la Littizzetto che ha denigrato i maestri vetrai di Murano

Brugnaro attacca la Littizzetto. Va bene la satira ma la conduttrice: “scredita la città”.
Tutta colpa di una battuta infelice su Murano e sui maestri vetrai che fanno “cigni e gatti storti”.
“Perché @RaiTre consente a @lucianinalitti di screditare #Venezia?” attacca il sindaco di Venezia.
“A #Murano non vengono fatti ‘cigni e gatti storti’, ma i maestri vetrai creano opere uniche al mondo. Il servizio pubblico dovrebbe evitare che la ‘satira’ offenda le tradizioni di una città che compie 1600 anni”.
E’ la risposta su Twitter di Luigi Brugnaro, che prende le distanze daun passaggio satirico dell’intervento di Luciana Littizzetto, ieri sera su Rai3.
Nel monologo la Littizzetto attaccava Pfizer per la carenza dei vaccini. Al momento di chiedersi se per caso mancassero le fiale di vetro, Littizzetto ha detto che le fiale per i vaccini ‘potrebbero essere fatte a Murano, Burano e Torcello’ ironizzando

sulla plurisecolare arte veneziana “Così la smetterebbero di fare cigni e gatti storti”.
Alcuni consiglieri comunali di Venezia precisano invece che “Torcello ha solo orti, mentre Burano è la patria del merletto mondiale”
Quindi l’uscita della partner di Fabio Fazio, oltre ad essere poco spiritosa, denota anche una sostanziale ignoranza sull’argomento.
Sulla vicenda prende posizione anche la Lega per voce dell’On. Alex Bazzaro (Deputato Lega – Salvini Premier): “Sdegno per le parole di Luciana Littizzetto sulle storiche fornaci di Venezia. Presenterò una mozione di condanna in consiglio comunale a Venezia per stigmatizzare quanto detto ieri sera a Che Tempo Che Fa. Sarà pure una comica, ma fare dell’ironia sulle nostre antiche maestranze vetraie – specie in un periodo di crisi nera come questa – non fa ridere proprio nessuno”.

“La sua è stata una battuta di pessimo gusto, offensiva e indegna del servizio pubblico radiotelevisivo. Ho provveduto a segnalare le frasi pronunciate da Littizzetto ai colleghi della commissione parlamentare di Vigilanza Rai per avviare opportune valutazioni e iniziative in sede di sindacato ispettivo. Ci auguriamo che, in un momento di lucidità, Littizzetto si renda conto di ciò che ha detto e che chieda almeno scusa”, conclude il deputato e consigliere comunale di Venezia della Lega, Alex Bazzaro.
Sul fatto è intervenuto anche il presidente di Confcommercio Unione Metropolitana di Venezia e della Camera di Commercio di Venezia e Rovigo, Massimo Zanon: “Non si calpestano le tradizioni millenarie con battute di cattivo gusto e fuori luogo. Vale per Venezia, così come per ogni altro posto d’Italia. Ci vuole rispetto. La signora Littizzetto è” andata oltre”, si scusi con la città”.

Una voce fuori dal coro, invece, quella di Giovanni Andrea Martini di “Tutta la Città Insieme” che “assolve” la Littizzetto o, tuttalpiù, le concede un peccato “veniale” : “I cittadini di Murano e i maestri vetrai avranno senz’altro sorriso e saranno stati contenti nel sentire l’iter narrante di Luciana Litizzetto. Avranno e hanno sicuramente capacità di gustare l’ironia e la satira. Un invito al primo cittadino a dotarsi di questa bella capacità”, firmato Giovanni Andrea Martini.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

9 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

  1. La mancanza di rispetto verso, l’arte del vetro e la sua storia, è di chi ha svenduto quest’arte con falsi prodotti di Murano!

  2. Lasciamo che parli di Walter e Jolanda, è da anni che sentiamo la stessa “solfa”. D’altra parte l’Italia è questa, livelli televisivi infimi fotocopia del governo

  3. Sicuramente deve chiedere scusa per la battuta infelice ma sopratutto offensiva nei confronti dei veneziani e di chi lavora il vetro con meravigliosa maestria.

  4. Non fa altro che dare definitiva dimostrazione dell’odio dei sinistrati verso gli artigiani, commercianti, piccoli e medi imprenditori etc! Una sorta di *** a cielo aperto, parlante

  5. Capisco che il concetto di satira sia un po’ astruso per Brugnaro, ma un sindaco che risponde cosi’ ai comici mi sa tanto che sia meglio che vada a fare il loro stesso mestiere e lasci il posto di sindaco a chi vuol fare il sindaco.

  6. Quando l’imbecillità supera qualsiasi immaginazione.Lo sa la Littizzetto che tantissimi artigiani veneziani devono vendere attività causa forte crisi causata da politiche fallocchie.Complimenti x la sx.

    • Capisco che il concetto di satira sia un po’ astruso per Brugnaro, ma un sindaco che risponde cosi’ ai comici mi sa tanto che sia meglio che vada a fare il loro stesso mestiere e lasci il posto di sindaco a chi vuol fare il sindaco.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

“Studenti con le gonne: i soliti per rappresentare un mondo alla rovescia”. Lettere

Gli studenti maschi del liceo classico Zucchi di Monza hanno indossato la gonna durante le lezioni per protestare contro il sessimo. A Parte il fatto che per rappresentare il sesso femminile avrebbero dovuto indossare dei maschilissimi jeans, il grottesco e ridicolo gesto...

La strana storia della bambina di tre anni in giro da sola di notte a Venezia

La bimba, tre anni non ancora compiuti, ha attraversato a piedi, di notte, da sola, una parte di Venezia, città certamente bella e romantica, ma anche piena di insidie per una bimba così piccola a spasso da sola.

Rapina in villa sul Terraglio pistole in pugno, minacciata bambina

Rapina odiosa a Mogliano, domenica sera. Sono circa le 19 e 30, quando quattro malviventi con passamontagna in faccia, irrompono nella villa sul Terraglio con le pistole in mano. Immobilizzano il proprietario, il petroliere Giancarlo Miotto di 79 anni, la moglie, e non...

Un Campagnolo a Venezia: la venezianità vista da un Millennial boy. Lettere

UN CAMPAGNOLO A VENEZIA: la venezianità vista da un Millennial boy Fin dai primi giorni di scuola superiore nel centro storico veneziano, il biglietto da visita da parte dei miei nuovi compagni e compagne di classe è stato questo: -“Da dove ti vien,...

Salvi abitanti delle isole: possibile salire sui mezzi di trasporto con Pass-base

"Salvi", si fa per dire, gli abitanti delle isole: è possibile salire sui mezzi di trasporto con Pass-base fino al 10 febbraio. E' tutt'ora considerata un'eccezione, quindi il nuovo documento parla dei soli motivi di salute e di studio, ma è sicuramente...

Venezia: ecco le barche private per evitare il controllo della certificazione verde sui mezzi Actv

Laddove non si convince, si scatena la creatività e il far da sé. Barche private, iniziative dovunque, social scatenati, soprattutto tra chi vive nelle isole e deve recarsi al lavoro o accompagnare i figli a scuola: ognuno si organizza a modo...

Studiare a casa? Un orizzonte che ci riguarda. Di Andreina Corso

Quanti bambini, quanti ragazzi sognerebbero di non andare a scuola, di studiare a casa, magari supportati dai genitori, se non devono andare a lavorare, dai nonni, dagli amici, dai vicini, guidati dai loro interessi nella scelta degli argomenti che più li...

Redentore di quest’anno segna il punto della città che sta finendo

E, alla fine, il Redentore, la festa più amata di Venezia, si svolse senza incidenti. Questo dicono le cronache, ma non si è trattato del solito copione che si ripete. Con un plauso per gli agenti dell'Ordine pubblico (un po' meno per...

Se un lavoratore ha l’Indennità di Disoccupazione e al tempo stesso lavora «in nero» cosa accade?

Al lavoratore che ha reso all'INPS o al Centro per l'Impiego la dichiarazione dello stato di disoccupazione può essere contestato il reato di falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico (art. 483 c.p.) che prevede la sanzione della reclusione fino a due anni.

Covid: oggi crescita lenta ma esponenziale. La nuova variante AY.4.2

La nuova variante del Covid "AY.4.2" isolata in Gran Bretagna pare meno aggressiva della "Delta" (ex "Indiana")

Venezia in asfissia: mai così tanti turisti a fine ottobre

Venezia verso alle 11 ha chiuso i terminal di Piazzale Roma e Tronchetto ma fermarsi prima per usare i mezzi ha creato altra congestione

Brugnaro in situazione di conflitto di interessi? Interrogazione al governo

I terreni acquistati da Brugnaro all' "entrata" di Venezia oggetto di un conflitto di interessi? Lo chiede SI con un'Interrogazione, "Secondo un'inchiesta del quotidiano 'Il Domani', la giunta del Comune di Venezia, all'interno del piano per la mobilità sostenibile Venezia 2030, ha...