Acqua alta a Venezia: il Mose c’è e funziona

ultima modifica: 11/11/2020 ore 18:57

354

mose test paratie escono dall'acqua net 680

Acqua alta: Venezia è salva, parola della Provveditrice Zincone: “Il Mose c’è e funziona. Lo perfezioneremo e saremo pronti per San Marco”.
In un’epoca così ricca di incertezze, dopo le ottime prove del Mose, non possono non fare piacere le parole di Cinzia Zincone: “Il Mose c’è, abbiamo avuto il coraggio di usarlo perché gli addetti ai lavori erano sicuri del loro lavoro”.
Cinzia Zincone, Provveditrice alle opere pubbliche per il Triveneto,


parla con l’ANSA del giorno in cui, il 3 ottobre scorso, ha azionato per la prima volta il sistema di paratoie mobili.
La scelta di usare il Mose (non ancora collaudato) è stata frutto, per Zincone – dell’attenzione del Governo prima ma soprattutto dopo l’acqua alta eccezione del 12 novembre dello scorso anno, con la città devastata da una marea di 187 centimetri.
Una ‘prima’ in emergenza che è stata poi replicata altre due volte

in successione a partire dal 15 ottobre “con una preoccupazione in più – rivela Zincone – :il vento era di bora ed entrava direttamente in città, lo stress per il sistema è stato notevole ma tutto ha funzionato a dovere”.
“Ora il futuro è finire le barriere – spiega nel primo anniversario dell”acqua granda’-, mancano gli ascensori ed una sola pompa, sulle oltre 20 in totale, alla barriera di Chioggia poi ci saranno altri lavori perché l’usura si è dimostrata eccessiva rispetto alle previsioni”.
Aspetti che andranno a regime entro fine anno per Zincone


anche quelli ‘politici’ con la nomina del Commissario liquidatore che chiuderà la storia del Consorzio Venezia Nuova e quella degli incarichi per l’Autorità per la laguna (il vecchio Magistrato alle acque) che gestirà Mose e ambiente lagunare.
“Intanto vediamo il traguardo anche per Piazza San Marco – conclude -. Abbiamo il progetto esecutivo per la messa in sicurezza dell’area con l’innalzamento del selciato e il ripristino degli antichi scarichi e rete di tubature sotterranee che eviteranno gli allagamenti con le acque alte ordinarie, ovvero quando il Mose non verrà utilizzato”.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here