8.4 C
Venezia
sabato 23 Gennaio 2021

Acqua alta: 1,8 milioni per mettere al sicuro l’isola di Pellestrina dalla marea eccezionale

Home danni acqua alta Acqua alta: 1,8 milioni per mettere al sicuro l'isola di Pellestrina dalla marea eccezionale
sponsor

Ciclopedonale tra Portosecco e Pellestrina, via ai lavori
Acqua alta, da Roma arrivano 1,8 milioni di euro che aiuteranno a rendere più sicura l’isola di Pellestrina duramente colpita durante la marea eccezionale di novembre.

sponsor

Il commissario delegato Luigi Brugnaro ha firmato ieri, martedì 14 luglio, il decreto n. 33 con il quale è stato approvato il progetto definitivo per i lavori di ripristino, opere edili e di falegnameria nell’Isola di Pellestrina.

commercial

Si tratta di interventi dal valore di 1.830.000 che saranno finanziati con fondi statali, il secondo stralcio del piano degli interventi per il ripristino dei danni in seguito all’acqua alta eccezionale del 12 novembre scorso.

“Da subito abbiamo avviato le azioni per una serie di interventi urgenti di messa in sicurezza – ha detto Brugnaro – a garanzia della pubblica incolumità per un totale di oltre 16 milioni. Successivamente abbiamo dato avvio all’attuazione del secondo stralcio del piano emergenziale che ammonta ad ulteriori 41 milioni. Abbiamo approvato i progetti di altri 20 interventi in tutta la città storica e in tutti quei territori che sono stati fortemente colpiti dall’acqua alta dello scorso anno”.

“Lavori avviati per oltre 9,6 milioni di euro – prosegue il commissario – e di questi oggi ne abbiamo stanziati più di 1,8 milioni destinati per i ripristini urgenti su viabilità, fognature e muri di sponda sia a Pellestrina che al Lido rendendo quindi necessario un intervento di rialzo e impermeabilizzazione del muretto di separazione tra la banchina e l’abitato dell’isola di Pellestrina”.

“Si tratta di un secondo stralcio – prosegue Brugnaro – rispetto a quanto già attuato nell’ambito del primo stralcio del piano emergenziale che permetterà di mettere al riparo l’isola da eventuali ulteriori acque alte eccezionali e che si integrerà con l’importante intervento relativo al sistema di pompe e di protezione finanziato grazie ai 900mila euro donati alla Città e frutto della generosità di tanti italiani che hanno aderito alla raccolta fondi promossa dal Corriere della Sera e dal TgLa7. Un impegno – conclude Brugnaro – che continua con costanza per arrivare, nel più breve tempo possibile, a risistemare tutti quei punti della città che sono stati colpiti dall’acqua alta”.

Nello specifico, i lavori finanziati con questo decreto, saranno realizzati da Insula e prevedono, in particolare:

la rimozione dei lampioni in ghisa, della copertina in pietra d’Istria e del massello di chiusura del cunicolo verso laguna con deposito del materiale in luogo sicuro e successivo ricollocamento in opera;
la demolizione del muretto esistente con sgombero e trasporto dei materiali a discarica;
la formazione e impermealizzazione del nuovo muretto;
la sistemazione di tratti di marciapiede che, a causa del cedimento del sottofondo della cordonata in pietra d’Istria, presentano un dislivello;
gli interventi volti ad eliminare i problemi di risalita di acqua dai chiusini di ghisa dei pozzetti presenti lungo il Sestiere, nonché tra la cordonata e la pavimentazione in Trachite, lungo i marciapiedi.

Il nuovo decreto, per un totale di 9.630.000 euro, è consultabile nel sito del Commissario delegato.

Nello specifico ad inizio maggio il commissario ha firmato un blocco di 10 decreti con i quali sono stati avviati i lavori per quasi 5,5 milioni di euro per il ripristino, tra le altri, delle sedi scolastiche, comunali e della Protezione civile, delle rampe e dei ponti delle Zattere, del monumento alla Partigiana, oltre che al primo stralcio del sistema di sistema di messa in sicurezza di Pellestrina.

Poi il 25 maggio sono stati firmati altri 4 decreti per un valore di 380.030 euro destinati al ripristino di sedi giudiziarie, di parti del compendio di Palazzo Reale – San Marco, di fondamente, rive e ponti a Dorsoduro e di parapetti delle rive alla Giudecca.

A fine giugno, con ulteriori tre decreti sono stati avviati i lavori, per complessivi 287.920, e lo scorso 7 luglio altri 88mila euro per il ripristino dei danni edili ai due asili nido del centro storico di Venezia, il Glicine e il Ciliegio.

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Venezia rialza la testa: si girano tre film

Venezia rialza la testa, al via le produzioni cinematografiche in città. Ciak, si gira. La laguna vuota e semideserta diventa un...

Whatsapp cede dati a Facebook? Fuga di utenti in massa: sospeso tutto per tre mesi

Whatsapp cede i dati a Facebook? Sul punto c'è una gran confusione, dice l'azienda di messaggistica, ma ormai il l'allarme era partito tra i...

Mestre, sabato ore 18: centinaia per lo spritz senza mascherina [video]. Lettere

Mestre, sabato sera: poche ore fa. Il video parla da solo. La segnalazione del lettore questa volta produce le prove incontrovertibili di come (alcuni) giovani se...

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...

Coronavirus Venezia, curva rallenta. Addio al gestore della Latteria Popolare, 57 anni

Coronavirus Venezia con la curva che rallenta, finalmente. Si spera diventi presto possibile dimenticare i giorni in cui si superavano i 500 nuovi contagi in...

Coronavirus a Venezia arretra. Addio a madre e figlio di Cavallino-Treporti

Coronavirus a Venezia che mostra un arretramento, come un'onda di marea che si ritrae, sperando definitivamente. 135 nuovi casi in 24 ore: un numero significativo,...
commercial

Oltre 400 daspi a Venezia nel 2020, ritirate 83 patenti

Oltre 400 daspi urbani a Venezia nel 2020. Il Comando generale della Polizia locale di Venezia informa che, in occasione della festività di San Sebastiano,...

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo. Ultima ora

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo domani. La norma è contenuta nella bozza del nuovo Dpcm. Via libera a crociere navi italiane. Le...

Venezia deserta per il Covid, ecco Rialto di domenica [VIDEO]

Venezia deserta per il Covid, con un video vi mostriamo la zona di Rialto oggi pomeriggio, domenica 17 gennaio 2021. Sono immagini tristi e nel...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando...

Crolla a terra a San Giovanni Grisostomo, malore fulminante

Verosimile malore fulminante a San Giovanni Grisostomo, a Venezia, ieri sera. Un uomo che stava passeggiando è improvvisamente crollato a terra probabilmente colto da un...

L’Isola dei Famosi 2021, i concorrenti: indiscrezioni su 47 possibili naufraghi

Il Grande Fratello VIP non è finito, anzi, ancora non è chiaro quando andrà in onda la finale. Nel frattempo già si parla del...
sponsor

Donna dimessa a piedi dal pronto soccorso di notte (poi morta), Lihard: verificare responsabilità

Il Movimento per la difesa della Sanità Pubblica Veneziana è venuto a conoscenza della dolorosa trafila, conclusasi tragicamente, di una signora colta da malore...

È morto anche il papà del falconiere, Gianni Busso

Nella notte tra lunedì e martedì è morto Gianni Busso, di 72 anni, all'ospedale dell'Angelo di Mestre, dov'era ricoverato dall'11 dicembre scorso per il...

Veneto prossima settimana in zona arancione o gialla. Zaia: «Sicuramente non rossa»

Sono 1359 i positivi nelle ultime 24 ore in Veneto con l'incidenza dei contagi al 3%. Non avendo più con la nuova circolare la...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Esplode la casa, morti due anziani. Forse colpa perdita Gpl dello stabile

Padova, San Giorgio in Bosco, teatro della tragedia di questa mattina legata agli impianti di riscaldamento. A causa dello scoppio e conseguente incendio nell'appartamento, due...

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. L’azienda : un errore

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. Un mero "errore materiale" secondo la spiegazione. Uno scambio di fiale? Una cosa così. E' successo...
commercial

Hanging Challenge e i ragazzini su TikTok si stringono una cinta al collo. Morta bimba di 10 anni

Hanging Challenge è il nome di quest'ultima aberrazione. E' una 'sfida', le chiamano 'challenge', ed è l'ultima arrivata tra quelle lanciate sui social per provocare...

Virus, c’è una nuova “variante”. Bloccati tutti voli dal Brasile

Virus, c'è una nuova "variante" dopo quella definita "variante inglese". Altrettanto maggiormente aggressiva e pericolosa? Le uniche cose certe al momento sono che l'Italia ha...

Nuovo Dpcm voce per voce. Zone gialle, arancione, rosse: cosa si può e non si può fare

Nuovo Dpcm voce per voce. E' aperta la scuola? Posso muovermi da casa? Il nuovo Dpcm, ovvero: cosa è consentito e cosa è vietato nell'Italia divisa...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Pfizer: “Incidenti in linea con previsioni”

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Di più: la definizione testuale dice: "La Norvegia registra 23 morti 'legate alla vaccinazione' ". L'agenzia del...

Trovato morto nel letto d’ospedale dopo l’intervento al piede

Trovato morto nel suo letto d'ospedale dopo l'intervento al piede. E’ successo il 19 gennaio all'ospedale di Mirano: un uomo di 72 anni, Luigi Geretto,...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.