San Donà di Piave, Tari entro il 20/11

ultimo aggiornamento: 13/11/2014 ore 18:47

85

Sgomberato edificio in viale Primavera dagli abusivi

A San Donà di Piave riduzioni tra il 6 e l’8 per cento per le utenze domestiche e tra il 4 e il 6 per cento per le imprese. A tanto ammonta lo sgravio, rispetto allo scorso anno, previsto dall’Amministrazione per il 2014 con l’applicazione della Tari. Di cui il 20 novembre scadrà il termine per il pagamento della quarta e ultima rata.

«Insieme al bollettino è inviata una comunicazione che specifica altre possibilità di riduzione – sottolinea l’assessore Valter Menazza – Si può richiedere a Veritas uno sgravio del 30 per cento della parte variabile per compostaggio domestico o per alcune casistiche di immobili non effettivamente occupate, oppure del 20 per cento della parte variabile in caso di lavoratori o studenti in altra località. Inoltre il familiare con disabilità pari o superiore al 75 per cento non è conteggiato nel nucleo familiare e sono esenti pensionati con redditi molto bassi o nuclei che percepiscono il minimo vitale».


Per le utenze non domestiche sono previsti sgravi per le attività stagionali e riduzione per scaglioni, dal 20 all’80 per cento, della parte variabile della tariffa per avvio al recupero del materiale, ove la quantità avviata al recupero è attestata dal soggetto che effettua il recupero dello stesso. «Con questa rata si chiude il pagamento della Tari per il 2014 – conclude Menazza – Si raccomanda di verificare l’avvenuto pagamento delle precedenti rate, scadute il 23 maggio 2014, il 23 luglio 2014 ed il 23 settembre 2014».

Redazione

13/11/2014


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here