2.4 C
Venezia
martedì 30 Novembre 2021

La Juventus cade con la Fiorentina. Allegri nervoso con l’arbitro

HomeSerie ALa Juventus cade con la Fiorentina. Allegri nervoso con l'arbitro
la notizia dopo la pubblicità

Juventus, grande vittoria. Bene Roma, Napoli, Inter, Lazio e Atalanta

La Juventus cade a Firenze con la Fiorentina, bianconeri si fermano e la Roma si porta a un punto dalla vetta. Poi, dietro, la classifica rimane inalterata perche’ il Napoli nella ripresa prende le misure del Pescara con facilita’, si avvicina ai bianconeri (a -4) e mantiene un punto di vantaggio sulla Lazio che ha il compito piu’ difficile, quello di regolare l’Atalanta: ci riesce alla distanza e in recupero al termine di una gara godibile, animata e spettacolare.

La Juventus cade a Firenze grazie ad una Fiorentina tosta con Kalinic e Badelj che sanno approfittare della brutta serata della capolista che torna in partita troppo tardi dopo il 2-1 firmato da Higuain.

Allegri non nasconde il suo rammarico: “Abbiamo fatto un brutto primo tempo. Loro sono stati aggressivi, noi poco lucidi. Poi la squadra ha fatto un buon secondo tempo, potevamo pareggiare”. Questi i commenti dell’allenatore juventino alla fine della sconfitta dell’Artemio Franchi: “Nelle uscite abbiamo sbagliato molti palloni, la loro aggressività è stata esaltata dai nostri errori tecnici”.

Allegri spiega che forse molti dei suoi sono ancora sorpresi dalle nuove forze che le avversarie trovano di volta in volta contro la Juve: “Bisogna battagliare contro le squadre che fanno la partita della vita con noi. La Fiorentina è una squadra di metà classifica e oggi ha giocato una partita differente dalle ultime”. La lotta sarà lunga, dice Allegri: “Affrontiamo squadre come il Genoa, la Fiorentina, che quando ci incontrano fanno la partita dell’anno. Saranno tutte battaglie da qui a maggio. Non si vince il campionato il 15 gennaio, bisogna essere primi a maggio.”

Divertente, secondo molti, sentire la Juventus che si lamenta degli arbitri. Sull’arbitro Banti, il mister ha espresso il suo disappunto durante la partita agitandosi nervosamente: “C’era un po’ d’arrabbiatura – afferma Allegri – Noi abbiamo avuto tanti ammoniti. Poi questi arbitraggi incidono sullo spettacolo. Il gioco effettivo è stato di 21 minuti nel primo tempo e di 24 nel secondo”.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Mostra del Cinema: non si riesce a vedere film, noi andiamo via. Lettere

Buongiorno, siamo un gruppo di accreditati che da anni vengono a Lido per la Mostra. Vogliamo portare a conoscenza e rendere pubblico che ce ne andiamo, siamo in partenza anche se mancano cinque giorni alla fine. A che pro stare qui se non...

Dottoressa di base No Vax sospesa: paese senza medico

La dott. Dina Sandon è sospesa come medico di base dall'Ulss di Padova privando la comunità di Cervarese Santa Croce della sua assistenza

“Si parla tanto di spopolamento di Venezia, ma la città perde meno abitanti di prima”. Lettere

In riposta alla lettera: "Le colpe dei veneziani e dei 'venezianassi' ". Vedo, purtroppo, che ancora una volta si punta il dito contro questo mostro delle locazioni turistiche senza mai vedere tutto l’insieme. Chiedo al prof. Mozzatto che faccia meglio i compiti prima...

Venezia? Città invivibile per tutti. Lettere

In risposta a: “L’esodo da Venezia c’è ma è voluto e alcune categorie sono privilegiate”. La città è invivibile per tutti. Molti anziani non possono più muoversi di casa poiché quasi tutti gli appartamenti a Venezia non sono dotati di ascensore, c’è il...

“Controlli Actv alle 7 del mattino per chi va in ospedale, ma non avete altri?”. Lettera

Controlli Actv in motoscafo: controllori alle 7 del mattino due fermate prima di quella dell'Ospedale. Ma volete dirmi che non avete proprio altri o altro da controllare? Settimana scorsa - purtroppo - mi sono dovuta recare per qualche mattina consecutiva all'Ospedale Civile...

Lettera ai veneziani: Non vedete lo scempio in cui state riducendo la vostra città?

Accludo una fotografia emblematica del disastro che state combinando nella vostra città (Venezia, ndr). A un primo esame si potrebbe pensare che si tratta della foto di qualche bazar in Medio Oriente o un mercatino in centro America o Africa, invece corrisponde...

Rialto, turiste entrano per provarsi vestiti, defecano in camerino e si puliscono con i capi da provare

Rialto (Venezia), lunedì scorso, una giornata normale di flusso turistico nella direttrice Campo San Bartolomeo - San Lio nella prima vera apparizione di caldo estivo. Mai la commessa di un negozio di quella via, una giovane veneziana di 24 anni, avrebbe pensato...

Pensioni, novità in vista: Quota 41, Lavoratori fragili e Opzione donna

Pensioni: novità all'orizzonte in campo previdenziale. Tanta la carne al fuoco con una nuova "faccia" per l' Ape social e una nuova "Quota 41", ma non per tutti, e una certezza: si va verso la proroga per l' Opzione donna.

“Venezia non è più in pericolo??” Decisione Unesco incredibile. Lettere

I TURISTI continuano a soffocare Venezia senza alcuna limitazione, specie quelli pendolari che sbarcano con barche “Gran Turismo” col benestare del sindaco che ad oggi non ha posto in essere alcun limite. Anzi, pare interessato a far “assaltare” la città da...

Studiare a casa? Un orizzonte che ci riguarda. Di Andreina Corso

Quanti bambini, quanti ragazzi sognerebbero di non andare a scuola, di studiare a casa, magari supportati dai genitori, se non devono andare a lavorare, dai nonni, dagli amici, dai vicini, guidati dai loro interessi nella scelta degli argomenti che più li...

Malore fatale in bicicletta a Lido e due giovani picchiano vigile perché non possono passare

Mentre avveniva la tragedia, negli stessi istanti in cui perdeva la vita il 65enne lidense, una coppia picchiava selvaggiamente un agente della Polizia locale del Lido, solo perché non permetteva loro di passare essendo la strada bloccata.

Musei Civici Veneziani, grave attacco a lavoratrici e lavoratori

Nei Musei Civici Veneziani si aggrava l’attacco alle lavoratrici e ai lavoratori dei servizi in appalto, con l’annuncio delle cooperative Coopculture e Socio Culturale della disdetta dei contratti integrativi aziendali. Ancora una volta l'unica strategia che le aziende intendono attuare è quella...