FRANCESCA COSTANTINO | I Figli di Baal, La Guida Rossa

92

Perché dovreste scrivere del mio libro sul vostro giornale?
Perché il fantasy – soprattutto urban come questo – è sempre più in voga tra i giovani, perché quest'anno è uscito il gioco Diablo III e a fine novembre è prevista la nuova edizione di Baldur's Gate, il gioco cult per pc. Il formato e il look del libro sono inoltre accattivanti, come si può vedere dagli allegati, con annesso anche un gioco interattivo di ricerca delle canzoni citate nel testo.
Perché io so che questo libro è rivoluzionario, contiene tutto quello che
gli appassionati del genere (e non) si aspettano e molto altro ancora: è una luce, una guida morbida e sicura su cui camminare nella vita, dal gusto e dal profumo che più ci piace. La mia mitologia è legata anche alla teosofia e alle concezioni New Age: è quello che ancora manca nello scenario italiano di letteratura per ragazzi.

Se decideste di non pubblicare nulla, sarebbe una perdita per il settore cultura.

Non sia mai che il mondo della cultura debba soffrire un danno per una nostra mancanza, parliamo pertanto oggi dell'uscita di I Figli di Baal La guida rossa, di Francesca Costantino, dal 7 novembre in libreria.
Ispirato ai giochi cult D&D degli anni ’90, Diablo e Baldur’s Gate, questo urban fantasy si dipana tra Aurigard, la Città  d’Oro, e New York poco prima dell’11 settembre. Jason, Sean e Victoria (un negromante, un guerriero bardo e una maga nera) sono condannati a cercarsi tra le ere e le dimensioni, pur essendo una cosa sola. Essi infatti incarnano i tre “aspetti” del dio Baal, un’entità  originaria di Venere e parte della Stirpe divina atlantidea. Il demone Mephisto, reietto dalla Stirpe, renderà  gli esseri umani schiavi di una setta, impedendo ai protagonisti di riunirsi nell’avatar di Baal, l’unico che può distruggerlo.
Amore, magia, musica rock ed esoterismo fanno da sfondo alle vicende umane, in una lotta fratricida che rivoluzionerà  il modo di pensare di ognuno di noi.

In questo primo episodio della trilogia, Sean e Victoria vivono in due epoche diverse, eppure un filo sottile sembra legarli misteriosamente, come se una forza segreta li attirasse l’uno verso l’altra e si adoperasse per incrociare i loro destini.
Victoria ha 16 anni, abita in un villaggio celtico ed è arrivato il momento di andare in sposa al compagno che le è stato predestinato sin dalla nascita. Ma la giovane, dal carattere indomito e ribelle, travestita da elfo maschio fuggirà  dalla casa natale e si imbarcherà  alla volta della meravigliosa Aurigard.
Sean, invece, vive a New York alla fine degli anni ’80. Poliziotto scapestrato ma perspicace, è sulle tracce di un misterioso pluriomicida che lascia le sue vittime dissanguate. Dopo l’ennesimo omicidio rimasto senza colpevole, però, deciderà  di lasciare la polizia per coltivare la sua passione più grande, la musica rock; fonderà  una band di successo, i Baalym, ma le inquietanti uccisioni e gli infausti presagi lo seguiranno ovunque andrà .

Con una scrittura vivace e coinvolgente, Francesca Costantino trascina il lettore in un viaggio entusiasmante dalla trama ben intessuta, con atmosfere fantastiche dei mondi di Tolkien e Lewis ad intrecciarsi con intelligenza agli elementi del romanzo d’amore e ai numerosi richiami alla storia dell’Inquisizione, alla magia e agli echi del pensiero New age.

I Figli di Baal La guida rossa
Armando Curcio Editore
in libreria dal 7 novembre 2011

Francesca Costantino, giornalista, scrittrice e blogger (www.raccontifantasy.com), è redattrice di riviste di moda ed editor. Studiosa di teosofia, è Sifu di Kung fu Tao Lung e Metacoordinatore di PNL e Ipnosi per Hypromaster. Con il racconto Il giocatore di scacchi ha partecipato al concorso Il miglior racconto fantastico del XVIII Trofeo Rill. Fan dei giochi di ruolo Dungeons&Dragons e di musica anni ’80, con I Figli di Baal. La guida rossa è al suo esordio.

Paolo Pradolin
[redazione@lavocedivenezia.it]

Riproduzione Vietata
[16/10/2012]


titolo: FRANCESCA COSTANTINO | I Figli di Baal, La Guida Rossa
foto: COPERTINA


Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here