0.2 C
Venezia
martedì 30 Novembre 2021

“Venezia libera dai troppi turisti: ho presentato un progetto nel 2016”. Lettere

Homeaffollamenti"Venezia libera dai troppi turisti: ho presentato un progetto nel 2016". Lettere
la notizia dopo la pubblicità

Venezia e la gestione dei flussi turistici.

Buonasera,
visto quanto accaduto nell’ultimo weekend forse è il caso di rispolverare il progetto che avevo presentato in Comune nel 2016.
Invio il link ad una pagina dove ho caricato tutti i documenti più rilevanti:
http://www.turismovenezialibera.it/

Secondo me è urgente partire, anche in modalità test, senza costi ne’ controlli stringenti, ma bisogna partire, se mai non si fa il primo passo, mai si arriverà.
Ed anche il solo partire potrebbe dare i suoi frutti, grazie all’autoregolazione che i turisti stessi potrebbero mettere in atto in considerazione del contatore di presenze già registrate.
A disposizione per qualsiasi delucidazione.

Roberta

continua a leggere dopo la pubblicità

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

redazione centrale
A cura della redazione centrale. Per inviare una segnalazione: [email protected]

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

  1. Gentile, ringrazio per l’interessamento di elaborare un progetto per salvare Venezia dall’eccesso di turisti.
    Pure io ho presentato il progetto Cartaveneziano, che prevede non prenotazioni (altrimenti saremmo prenotati dal primo giorno fino al 2050….?) ma la “dissuasione tariffaria” (non certo per fare casa) in base ai periodi di affluenza: in periodo calmo (fino a 25000 persone giornaliere, compresi ospiti stanziali) si potrà entrare gratis, poi a scaglioni di 25 mila arrivi, un progressivo aumento fino a importi che saranno ritenuti validi dissuasori, specie nelle giornate “nere” come Carnevale ad esempio.
    contributi che si pagherebbero direttamente nei biglietti di autobus, treni, lancioni gran turismo, nei parcheggi (pure per le biciclette!) e negli approdi e stazioni dei Taxi.
    I proventi di tale “contributo di accesso variabile) andrebbero direttamente ai residenti, tramite tariffe ridotte sugli esercizi pubblici (come appunto la Cartavenezia consentiva una tariffa ridotta nei mezzi Actv) e sui costi del turismo (tassa rifiuti), afifnchè la “ricchezza” del turismo almeno alleviasse il costo della vita ai residenti.
    I tornelli, antiestetici e complessi da gestire (che sbarca dai lancioni e taxi la farebbe franca…) romperebbero solo le scatole ai veneziani che si sentiranno come entrare in un carcere…
    Non è giusto e democratico inoltre non poter entrare in città perché non si è prenotato settimane, mesi o anni prima.
    La libertà è poter decidere anche la mattina stessa, ovviamente sapendo quanto costa quel giorno, come quando si vuol andare a sciare a Cortina a Natale…
    Per il turista sarebbe così una scelta libera (valutata economicamente), senza barriere o dinieghi all’accesso.
    Spero comunque che si ponga il limite di 25.500 persone giornaliere, quale limite di sopportabilità, che mi pare adeguato, già definito dal Corila in occasione del passato progetto di Expo a Venezia.
    Cordiali saluti.
    Prof. Fabio Mozzatto – Veneziano.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Come e’ morta Marilyn Monroe? giallo risolto dopo 51 anni in un libro

La Morte di Marilyn Monroe è uno dei più grandi misteri che costellano la storia americana. Ora, dopo 51 anni, la verità su Come e' morta Marilyn Monroe, venuta a mancare il 4 agosto del 1962, potrebbe essere svelata da un...

“Venezia non è più in pericolo??” Decisione Unesco incredibile. Lettere

I TURISTI continuano a soffocare Venezia senza alcuna limitazione, specie quelli pendolari che sbarcano con barche “Gran Turismo” col benestare del sindaco che ad oggi non ha posto in essere alcun limite. Anzi, pare interessato a far “assaltare” la città da...

Assessore alla Sicurezza spara durante una lite: morto marocchino

Massimo Adriatici, avvocato, assessore alla sicurezza del Comune di Voghera (Pavia), è l'uomo che ha sparato il colpo di pistola che ieri sera, poco dopo le 22, ha ucciso un uomo di 39 anni di nazionalità marocchina. Il fatto è accaduto...

Dal 2022 per venire a Venezia si dovrà prenotare

Venezia e overtourism: nel 2022 Venezia potrebbe essere a numero chiuso con tanto di tornelli. Dall'estate 2022 per entrare a Venezia servirà prenotare secondo il progetto. Dopo i rinvii legati anche al Covid, il Comune ha stabilito che il prossimo anno vedrà...

Le colpe dei veneziani e dei ‘venezianassi’. Lettere

In merito alla "lettera al giornale":  “Venezia è destinata a diventare un museo, fatevene una ragione”

Malore fatale in bicicletta a Lido e due giovani picchiano vigile perché non possono passare

Mentre avveniva la tragedia, negli stessi istanti in cui perdeva la vita il 65enne lidense, una coppia picchiava selvaggiamente un agente della Polizia locale del Lido, solo perché non permetteva loro di passare essendo la strada bloccata.

Commessa veneziana perde 2.900 euro col ‘phishing’ e la banca non risponde: “Colpa sua”

Banca si rifiuta di riaccreditare le somme prelevate indebitamente a una commessa di Venezia, vittima del phishing: “colpa sua”.

Padova: “Prego biglietti”. Stranieri minori fanno il finimondo: scaraventate a terra due verificatrici

Padova, lunedì poco prima delle sei del pomeriggio autobus di linea in via Venezia. Alla fermata sul "10" salgono i controllori, uomini e donne. Ormai da tempo fare il verificatore nei mezzi pubblici è mestiere "a rischio" quindi i dipendenti di Busitalia...

Padova: “Prego biglietti”. Stranieri minori fanno il finimondo: scaraventate a terra due verificatrici

Padova, lunedì poco prima delle sei del pomeriggio autobus di linea in via Venezia. Alla fermata sul "10" salgono i controllori, uomini e donne. Ormai da tempo fare il verificatore nei mezzi pubblici è mestiere "a rischio" quindi i dipendenti di Busitalia...

Situazione Actv/Avm Venezia: Brugnaro convoca i sindacati

Nonostante a Venezia i flussi turistici siano ripresi, nei primi dieci mesi del 2021 situazione ricavi peggiore di quanto si prevedeva

Due Coca-Cola (per fare pipì) a Venezia? 8 euro (al banco). Lettere

Gentile cronista, premetto che sono di Treviso, non sono di provenienza "locale" e forse questo conta ancora nella vostra città. Lunedì 25 ottobre, mi trovavo con mia figlia, in gita a Venezia con altre famiglie e compagne di mia figlia. Visitando la vostra magica...

Assessore alla Sicurezza spara durante una lite: morto marocchino

Massimo Adriatici, avvocato, assessore alla sicurezza del Comune di Voghera (Pavia), è l'uomo che ha sparato il colpo di pistola che ieri sera, poco dopo le 22, ha ucciso un uomo di 39 anni di nazionalità marocchina. Il fatto è accaduto...