7 C
Venezia
sabato 27 Novembre 2021

Carpenedo, l’asfalto non regge strada ancora dissestata

HomeMestre e terrafermaCarpenedo, l'asfalto non regge strada ancora dissestata
la notizia dopo la pubblicità

Piazza Carpenedo

Il porfido in piazza Carpenedo, all’altezza dell’edicola, sta cedendo ancora nonostante nei mesi scorsi sia stato rattoppato con dell’asfalto.

Sono stati mesi di lamentale da parte dei cittadini che avevano fatto presente come, in alcuni punti, le mattonelle si alzavano e il porfido cedeva a causa dell’usura provocata dal passaggio di auto e camion.

E ora ci risiamo, con l’asfalto che non sembra aver risolto il problema.

Il porfido così rialzato crea delle vibrazioni al passaggio di autoveicoli che i residenti non riescono più a sopportare e non va certo meglio agli stessi autisti costretti al sobbalzo ogni qual volta che passano sopra al pezzo di strada dissestata.

I residenti chiedono a gran voce di rifare il fondo una volta per tutte, eliminando i salti tra il porfido e la carreggiata che dovrebbero rallentare i conducenti, ma che in realtà danno solo che fastidio.

In questi giorni il Comune ha stazionato un milione e mezzo per le strade malmesse, tra cui figura anche il porfido di Carpenedo, ma nessuno ha la situazione chiara.

Non va meglio per i residenti del tratto di via San Donà dopo la piazza, dove sono da mesi in corso gli interventi, con la situazione che, però, non riesce a migliorare.

Redazione

[30/06/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Rottweiler libero in spiaggia azzanna una donna, paura a Jesolo

Il rottweiler ha attaccato e affondato i denti al polso della malcapitata che cercava proprio in questo modo di "parare il colpo".

Assessore alla Sicurezza spara durante una lite: morto marocchino

Massimo Adriatici, avvocato, assessore alla sicurezza del Comune di Voghera (Pavia), è l'uomo che ha sparato il colpo di pistola che ieri sera, poco dopo le 22, ha ucciso un uomo di 39 anni di nazionalità marocchina. Il fatto è accaduto...

Malore fatale: a Cà savio morto 41enne

Un altro malore fatale. La sventura colpisce di nuovo a Cà Savio. Vittorio Gersich, 41 anni, del posto, è morto venerdì sera forse a causa di un attacco di cuore improvviso. Il 41enne si è accasciato per strada, poco distante dalla sua...
spot

Situazione Actv/Avm Venezia: Brugnaro convoca i sindacati

Nonostante a Venezia i flussi turistici siano ripresi, nei primi dieci mesi del 2021 situazione ricavi peggiore di quanto si prevedeva

“Venezia va rispettata, chiediamo ai veneziani il permesso per vederla”. Lettere

"Venezia va rispettata così come i veneziani...". Il senso di chiedere "permesso" segno implicito di rispetto quando si va in casa d'altri

“Controlli Actv alle 7 del mattino per chi va in ospedale, ma non avete altri?”. Lettera

Controlli Actv in motoscafo: controllori alle 7 del mattino due fermate prima di quella dell'Ospedale. Ma volete dirmi che non avete proprio altri o altro da controllare? Settimana scorsa - purtroppo - mi sono dovuta recare per qualche mattina consecutiva all'Ospedale Civile...
Advertisements

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando sulle sue gambe ma dopo poche ore è spirata. F.C., signora di 52 anni residente a Lido, mercoledì...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando sulle sue gambe ma dopo poche ore è spirata. F.C., signora di 52 anni residente a Lido, mercoledì...

Santa Margherita (Venezia) e degrado: i residenti reagiscono

Degrado notturno in Campo santa Margherita: i residenti reagiscono. La pandemia l’aveva rimossa quella sgradevolezza di sapere e vedere un campo vivo, abitato dai residenti, amato per la sua solarità conviviale, trasformarsi nella notte in un deposito di rifiuti, di bottiglie e...

Mestre, “prego biglietto”, tunisino fa il finimondo. Pugni e sputi: colpito anche infermiere del Suem. In tasca il foglio di Via

Tunisino violento da in escandescenze per i controlli anche dopo l'arrivo dei poliziotti.