25.5 C
Venezia
sabato 24 Luglio 2021

Veneto, sale l’indice di circolazione del virus. Zaia: «Chiusura scuole, aspetto i criteri della comunità scientifica»

Homevaccino anti-covidVeneto, sale l'indice di circolazione del virus. Zaia: «Chiusura scuole, aspetto i criteri della comunità scientifica»

Incidenza poco sotto all’5,7% di contagio Covid in Veneto, come dato di circolazione del virus. È aumentata rispetto a un mese fa. «Prima avevamo 3 persone su una piazza di mille, oggi sono 17 e abbiamo le scuole aperte. Siamo preoccupati per questo, perché inizia sempre così il Covid», ha detto in conferenza il presidente del Veneto Luca Zaia, lunedì primo marzo. «L’Italia si sta colorando di arancione. Ma il tasso di ospedalizzazione e di presenze nelle terapie intensive è diverso da regione a regione. La correlazione con la scuola c’è – ha spiegato Zaia – non perché i ragazzi abbiano colpa. Talvolta hanno cariche virali alte e sono asintomatici e c’è letteratura scientifica in merito». Il tema scuole è una vicenda che si gioca anche in campo politico. Il governatore ha già anticipato che seppure non ci sia intenzione di chiudere, c’è la volontà di capire l’orientamento della comunità scientifica e avere parametri obiettivi. «L’Rt non basta. Non abbiamo elementi per avere pareri in grado di guardare dall’alto le situazioni regionali ma abbiamo l’obbligo di mettere in sicurezza ragazzi e famiglie». Ci sarà un incontro con il governo nelle prossime ore.

Il parametro per la chiusura delle scuole non è ancora stato fissato, dal governo, e non è detto che la zona gialla garantisca l’apertura delle scuole. «Chiaro che stabilire scuole chiuse in zona rossa non avrebbe nessuna valenza preventiva». Zaia afferma che la situazione «è da valutare con atteggiamento responsabile dalla comunità scientifica». L’incidenza non sarà l’unico parametro. E, ad esempio, secondo il governatore, il tasso di ospedalizzazione potrebbe avere più senso rispetto all’Rt, visto che la somministrazione dei tamponi (rapidi e molecolari) non è considerata ed effettuata allo stesso modo in tutte le regioni.

La situazione sanitaria mostra 603 positivi in più nelle ultime 24 ore. Sono 1.334 i ricoverati totali, con 1.195 in area non critica e 5 decessi.

Ordinanza sulle scuole

In via prudenziale per la Regione sarebbe meglio dare un giro di vite ora sulle scuole, non appena capito quali saranno i criteri considerati dal governo su eventuali provvedimenti restrittivi. La comunità scientifica deve completare le considerazioni, a breve, e poi in base al testo del Dpcm il Veneto saprà se chiudere o tenere aperto. Venerdì scade il testo della precedente ordinanza regionale sulle scuole superiori al 50% in presenza. «Ma tutte le regioni devono fare la stessa campionatura – dice Zaia – il Veneto è pronta. Spero che rispetto alle misure restrittive ci sia l’accordo con il governo». Sulla scuola c’è un incontro con esecutivo e il Comitato tecnico scientifico per la scrittura del Dpcm, entro qualche giorno. «Mi aspetto una atteggiamento privo da condizionamenti ideologici e supportato dal dato scientifico», ha detto Zaia.

I vaccini

Continuano le campagne di vaccinazione, pur nella riduzione di arrivo delle dosi. «Se non arrivano vaccini per tre settimane garantiamo tutti i richiami – ha confermato il direttore della sanità veneta Luciano Flor -. Abbiamo di questo la certezza avendo accantonato la seconda dose. Per il resto, invece di accumulare tutto quello che arriva, ne accantoneremo un 20, 30%. Per quanto riguarda la vaccinazione degli insegnanti, stiamo reimpostando tutti sui 65 anni, partendo da questa età a scendere. AstraZeneca ha delle controindicazioni per determinate condizioni di salute. Saranno utilizzati gli Pfizer in questi casi e gli utenti verranno avvisati». Zaia: «Stiamo vaccinando dal ’41 in su e con gli under 110 anni partiremo la settimana prossima, con Pfizer e Moderna».

Antonella Gasparini

 

 

 

 

 

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.