3.2 C
Venezia
lunedì 06 Dicembre 2021

Covid, Zaia: “In terapia intensiva 80% di non vaccinati”

Hometerapie intensiveCovid, Zaia: "In terapia intensiva 80% di non vaccinati"
la notizia dopo la pubblicità

“E’ fondamentale che si faccia la vita normale ma si utilizzi la mascherina nelle condizioni di assembramento all’aperto piuttosto che al chiuso”.
Sono le parole del Presidente del Veneto Luca Zaia commentando la recrudescenza di casi positivi al Covid nella regione.

“Ci sono i due estremi: o ci si chiude in casa o si fa festa come se non ci fosse un domani – ha aggiunto, parlando a a Verona a margine di Fieracavalli – . Di mezzo penso che ci debba essere il buonsenso”.

Zaia ha ricordato l’ultimo bollettino della pandemia in Veneto: “noi abbiamo circa 780 nuovi contagi nelle ultime 24 ore e circa 250 persone ricoverate, delle quali una quarantina in terapia intensiva. L’80% dei ricoverati in intensiva – ha ricordato – non è vaccinato”.
“Penso che la mascherina e l’igiene delle mani, insieme ad alcuni accorgimenti – ha concluso – ci permettano di stare al sicuro”.

Il presidente nomina però anche chi manifesta senza mascherine.
“Le manifestazioni, non solo quelle di protesta, sono ormai mascherina-free” ha detto il Presidente del Veneto sull’ipotesi che anche in Veneto vengano adottati come a Trieste provvedimenti per vietare le proteste di piazza.

“Penso che i sindaci siano le autorità preposte per decidere questo, sono anche responsabili della sanità pubblica – ha osservato – .Purtroppo sta passando l’idea che è finita, non è così, siamo ancora in pandemia”.

Per Zaia “ne verremo fuori perché i vaccini ci stanno dando una mano: oggi abbiamo 784 contagiati, se non avessimo le vaccinazioni avremo già un migliaio di persone in ospedale”.
“Il vaccino ci sta aiutando – ha concluso – ma noi dobbiamo aiutare il vaccino e la comunità”.

continua a leggere dopo la pubblicità

» leggi anche: “Covid in Veneto oggi: +734 (giovedì 04/11/2021)

» leggi anche: “Medici di base e ‘furbetti’: in Veneto certificati di malattia si moltiplicano

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

  1. il Presidente Zaia è responsabile della Sanità Veneta, è responsabile di una Venezia affollata all’inverosimile che porta sicuramente contagi visto che esistono variante della variante di un virus che muta. Non ne posso più di una politica che politica non è! Io sono cresciuta in un tempo in cui il mio pensiero veniva lasciato libero, ho conosciuto il diritto di lavoratrice poi offeso, ho conosciuto il diritto di essere ammalata e di trovare un posto letto in ospedale. Ho partorito in un ospedale dove i neonati venivano tenuti a loro difesa in nursery e venivano allattati artificialmente perché in calo ponderale, nursery che oggi non esistono più e le cose non vanno bene. I neonati non devono stare in camera con le mamme e specialmente nelle ore di visita, dove ogni estraneo può essere portatore di virus e batteri, e poi senti senti, vogliono vaccinarli dai 5 anni? In Austria è già deciso che si procederà presto alla vaccinazione di bambini dai 5 agli 11 anni, presto avverrà anche in Italia. I bambini non si toccano. In 40 anni di HIV non esiste un vaccino, non esiste un vaccino per il cancro (in 7 mesi ho perso un’amica ancora giovane di cancro al seno). Io non mi vaccinerò mai, poi se mi diranno che se mi ammalo mi dovrò pagare le cure, rispondo che pretendo il rimborso di tutto quello che ho pagato alla sanità e non ho mai usufruito a cominciare dalle lunghe attese che mi hanno costretto a pagare in libera professione visite ed esami diagnostici. GIU’ LE MANI DAI NOSTRI BAMBINI. Basta con i cartoni animati già visti in reti private che invitano i bambini a farsi vaccinare, basta con il plagio, basta con la manipolazione mentale. GIU’ LE MANI DAI BAMBINI. Da nonna grido, non toccatemi la mia famiglia. Noi italiani in gabbia, privatiti di ogni diritto e barconi di uomini forti deportati dall’Africa per lasciarla senza difesa. Siamo un mondo dove l’identità dell’uomo, le sue radici, la sua ragione e la sua mente vengono manipolati e distrutti. Niente è democratico in questo. Ogni individuo deve vivere bene nella sua terra e non forzato a scappare, l’ideologia della società multietnica è tanto bella quanto impossibile, le guerre lo hanno dimostrato. Tutti noi all’estero cercheremo la nostra comunità di nascita, per sentirci ancora noi, così come lo vediamo sotto i nostri occhi ogni giorno, l’integrazione non avviene e crea divisione. Il mondo è bello con le sue diversità da scoprire, un mondo pieno di culture diverse nello stesso luogo non può reggere, non solo crea il caos ma annulla lo stimolo e la curiosità della scoperta, della conquista del sapere e del conoscere la bellezza della altre diversità. Un mondo piatto è la fine dello scopo dell’esistenza stessa. Un pulmann di 26 persone venute dalla Grecia, vaccinate e poi positive. Il problema non è il SARS-COV-2, il problema sono i politici ed il Governo. . Io non mi vaccinerò mai, poi se mi diranno che se mi ammalo mi dovrò pagare le cure, rispondo che pretendo il rimborso di tutto quello che ho pagato alla sanità e non ho mai usufruito a cominciare dalle lunghe attese che mi hanno costretto a pagare la libera professione visite ed esami diagnostici. GIU’ LE MANI DAI NOSTRI BAMBINI. Basta con i cartoni animati già visti in reti private che invitano i bambini a farsi vaccinare, basta con il plagio, basta con la manipolazione mentale. GIU’ LE MANI DAI BAMBINI. Lo grida una nonna.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

“Far pagare spese sanitarie a chi non si vaccina: proposta oscena”. Lettera

La proposta di far pagare le cure sanitarie a chi si ammala dopo aver rifiutato il vaccino è oscena: "E le altre malattie?"

Malore fatale: a Cà savio morto 41enne

Un altro malore fatale. La sventura colpisce di nuovo a Cà Savio. Vittorio Gersich, 41 anni, del posto, è morto venerdì sera forse a causa di un attacco di cuore improvviso. Il 41enne si è accasciato per strada, poco distante dalla sua...

Tornelli a Venezia per gli arrivi: a volte ritornano

Con il turismo che ha ripreso e le folle a Venezia si ripropone il problema del controllo dei flussi. Ritornano i tornelli che non saranno come quelli installati nel 2018 ai piedi dei ponti di Calatrava e degli Scalzi in previsione...

Lettere. Nuova legge sugli alloggi pubblici, Zaia tratta i veneti peggio delle altre regioni leghiste

NUOVA LEGGE ALLOGGI PUBBLICI: TANTA PROPAGANDA SULL’AUTONOMIA, MA PROPRIO IL POPOLO VENETO E’ TRATTATO DALLA REGIONE DI ZAIA PEGGIO DELLA LOMBARDIA! I VENETI “FIGLI DI UN NORD MINORE”?

Salvate Venezia: i vip contro lo sfruttamento selvaggio che uccide la città

Sotto la spinta di Venetian Heritage, benemerita associazione già intervenuta tante volte generosamente per aiutare la salvaguardia, Mick Jagger, Francis Ford Coppola, James Ivory, Wes Anderson, Tilda Swinton, il direttore del Guggenheim Museum Richard Armstrong, l'artista Anish Kapoor scrivono a politici e amministratori.

“I veneziani DOC non hanno mai fatto niente: mille sigle, associazioni, solo per blaterare…”. Lettere

In risposta alla lettera: "Limitare il turismo per una ristretta parte di residenti di Venezia? Follia”. Il signor Francesco dimentica che Venezia è il capoluogo ( seppur bistrattato) e, il resto attorno è : centro storico, residenziale, ecc ecc. Spero per i suoi...

“Venezia ‘Non è ecologica’, si può tranquillamente morire di smog”. Di Michele De Col (*)

Ancora una volta Venezia viene estromessa da qualunque provvedimento contro lo smog : natanti e navi possono continuare ad inquinare nonostante i valori ambientali siano spesso peggiori della terraferma! Chi tutela la salute di veneziani e ospiti in centro storico? Nessuno !

Santa Margherita (Venezia) e degrado: i residenti reagiscono

Degrado notturno in Campo santa Margherita: i residenti reagiscono. La pandemia l’aveva rimossa quella sgradevolezza di sapere e vedere un campo vivo, abitato dai residenti, amato per la sua solarità conviviale, trasformarsi nella notte in un deposito di rifiuti, di bottiglie e...

Automobilista litiga con ciclisti, fa inversione e li mette sotto come birilli

Litigio tra un gruppo di ciclisti ed un automobilista che li stava superando. L'automobilista fa inversione di marcia con l'automobile, punta dritto gli uomini in bici e li colpisce come birilli. Ne mette sotto due prima di fuggire. Uno degli uomini è...

Venditori abusivi e forze di polizia, il dibattito dei nostri lettori

Questo articolo qui sotto ha avuto la capacità di aprire un acceso dibattito tra alcuni nostri lettori in merito alla questione dei venditori ambulanti abusivi a Venezia. Tutte le posizioni sono rispettabili e dettate da valutazioni personali di logica e di coscienza...

Chiede di indossare la mascherina: turista picchia marinaio Actv

Il marinaio Actv chiede di indossare la mascherina: preso a pugni. Arriva il capitano: picchiato anche lui. Cattivo segno dei tempi di un turismo asfissiante e stressante a Venezia che sono tali anche per loro, per i turisti. La città, la pandemia,...

G 20 a Venezia: città indifferente o infastidita

G 20 a Venezia: città e cittadini indifferenti o infastiditi, altro che occasione internazionale per mettere in mostra la città. In linea generale l'umore è irritato, gli incassi non sono all'altezza delle aspettative, il continuo sorvolo degli elicotteri, necessari alla sicurezza,...