30.9 C
Venezia
giovedì 29 Luglio 2021

Zaia, vaccini «Ho chiesto di scrivere ai Nas. L’ho fatto il 12 febbraio attraverso il direttore Flor»

Homevaccino anti-covidZaia, vaccini «Ho chiesto di scrivere ai Nas. L'ho fatto il 12 febbraio attraverso il direttore Flor»

I ritmi delle positività da Covid tornano a quelli delle settimane precedenti (657 nelle ultime 24 ore) in Veneto e questo preoccupa e porta a un nuovo invito alla prudenza da parte del governatore regionale Luca Zaia. Il Covid free è un obiettivo per un territorio al 66% sostenuto dal turismo e i cui 160 miliardi di Pil all’anno vengono anche dal commercio con i mercati esteri. Il dottor Luciano Flor direttore sanitario ha incontrato i Nas di Treviso (Nuclei antisofisticazioni e sanità dell’Arma) oggi, venerdì 19 febbraio.

«Sono stato io a chiedere di scrivere ai Nas. L’ho fatto il 12 febbraio attraverso il direttore Flor», ha detto il presidente Zaia a proposito dell’inchiesta della Procura di Perugia sugli acquisti di vaccini. «Lo abbiamo fatto nell’ottica della trasparenza. e ben venga l’operazione di Perugia perché farà chiarezza e capiremo se siamo davanti a millantatori o truffatori o ci sia qualcosa di buono nei vaccini che offrono. Siamo davanti a un farmaco di cui dobbiamo avere certezza per somministrarlo».

«Abbiamo fatto il nostro dovere, non siamo andati al mercato nero. Abbiamo raccolto delle istanze, avvisato le autorità e chiesto la validazione. Sono ansioso di vedere i risultati di queste verifiche. In segreto non abbiamo fatto nulla», conclude Zaia.

 

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.