martedì 18 Gennaio 2022
12.3 C
Venezia

YARA GAMBIRASIO | Mohamed Fikri non è ancora definitivamente scagionato

HomeNORDYARA GAMBIRASIO | Mohamed Fikri non è ancora definitivamente scagionato

BERGAMO | Yara Gambirasio, è stata uccisa in novembre 2010, ad oggi ci si aspetta ancora di dare un volto al suo assassino. La situazione attuale è tale per cui la posizione del marocchino Mohamed Fikri non è ancora definitivamente archiviata. Tutto nasce dall'interpretazione di quella frase, dalla sua traduzione: quella frase che già  dal primo giorno aveva scatenato equivoci, che è già  ora stata tradotta sei volte e che verrà  tradotta e peritata una settima volta.Yara Gambirasio aveva tredici anni quando è sparita all'uscita del palasport di Brembate Sopra (Bergamo) ed è stata uccisa verosimilmente a fine 2010, lasciandola senza vita in un campo dove c'erano lavori per la costruzione di un supermercato a pochi metri da dove era stata prelevata.

Ora ci sarà  un'udienza — la quarta — per decidere sulla richiesta del pubblico ministero di archiviare il fascicolo a carico di Mohamed Fikri, marocchino, unico indagato per l'omicidio della bambina in un procedimento stralciato da quello principale a carico di ignoti.
La frase discussa, pronunciata da Mohamed Fikri mentre era al telefono e intercettata ai primi di dicembre, gli aveva originariamente aperto le porte del carcere.
A quel punto vennero peritate due traduzioni, fornite da un'interprete marocchina e da una algerina scelte dall'elenco di esperti della Procura, ed entrambe fornivano una versione coincidente: «Perdonami Dio, non l'ho uccisa io». L'imputato, però, durante l'interrogatorio smentì il senso della traduzione e chiese una nuova perizia. Il pm colse l'attimo e fece tradurre la frase a due tunisini e due marocchini che si trovavano in Procura per altre pratiche: le quattro traduzioni, coerenti l'una con l'altra, avevano realmente un significato diverso delle precedenti due traduzioni: «Dio, fa che risponda», sarebbe il senso della frase pronunciata da Mohamed Fikri.

L'immigrato è tornato libero, ma la sua posizione non è ancora archiviata, anzi: il gip Ezia Maccora ha disposto nuove indagini, accogliendo le richieste dei genitori di Yara. Il pm ha ora sei mesi di tempo per far tradurre di nuovo la frase e fare ulteriori accertamenti sul Dna del presunto assassino di Yara che i Ris hanno trovato da tracce ematiche sugli slip e sui leggins della vittima.

Paolo Pradolin
[[email protected]]

Riproduzione Vietata
[19/10/2012]


titolo: YARA UCCISA | Mohamed Fikri ha detto: 'Perdonami Dio, non l'ho uccisa io' ?
foto: YARA GAMBIRASIO (REPERTORIO)


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

“Anziani trattati come mentecatti all’aeroporto di Tessera”. Lettere

Buonasera, la presente per segnalare un fatto increscioso e poco carino accaduto ai miei genitori di 74 anni con una patologia grave di diabete che lo ha portato alla cecità di un occhio e a mia madre di 68 anni anche...

Deve andare a lavorare, entra in pontile dall’uscita causa turisti: pontoniera la fa multare

Una brutta multa e un brutto gesto. Una multa salata ad inizio settimana, come buongiorno. E la rabbia per una multa di 67 euro per essere entrata dalla parte dell’uscita del pontile della linea 1 sul piazzale di Santa Lucia. E’ vero,...

“Venezia ‘Non è ecologica’, si può tranquillamente morire di smog”. Di Michele De Col (*)

Ancora una volta Venezia viene estromessa da qualunque provvedimento contro lo smog : natanti e navi possono continuare ad inquinare nonostante i valori ambientali siano spesso peggiori della terraferma! Chi tutela la salute di veneziani e ospiti in centro storico? Nessuno !

Bentornati turisti a Venezia. Tutti contenti ora. Lettere al giornale

Bentornati turisti. Mercoledì. Motoscafo 4.2 che alle 17.20 imbarca al pontile di San Pietro in direzione Fondamente Nuove. Primi posti, rigorosamente quelli riservati agli invalidi, una coppia nonostante tutta la cabina sia per metà libera. Evidente che sui quei posti c’è più spazio per...

Lettere. Nuova legge sugli alloggi pubblici, Zaia tratta i veneti peggio delle altre regioni leghiste

NUOVA LEGGE ALLOGGI PUBBLICI: TANTA PROPAGANDA SULL’AUTONOMIA, MA PROPRIO IL POPOLO VENETO E’ TRATTATO DALLA REGIONE DI ZAIA PEGGIO DELLA LOMBARDIA! I VENETI “FIGLI DI UN NORD MINORE”?

“Venezia è destinata a diventare un museo, fatevene una ragione”. Lettere

"Venezia diventerà un museo a cielo aperto fatevene una ragione" inizia così il parere di un lettore che poi dà "la colpa" proprio ai residenti

Malattia durante le ferie del lavoratore dipendente. Che fare?

Innanzitutto, ringrazio la Voce di Venezia per avermi concesso questa rubrica in materia di diritto del lavoro. Sovente i media menzionano parole come TFR, licenziamento per giusta causa, parasubordinazione, contratti collettivi e infinite altre, dando per scontato il loro significato. In realtà,...

“Far pagare spese sanitarie a chi non si vaccina: proposta oscena”. Lettera

La proposta di far pagare le cure sanitarie a chi si ammala dopo aver rifiutato il vaccino è oscena: "E le altre malattie?"

Malattia durante le ferie del lavoratore dipendente. Che fare?

Innanzitutto, ringrazio la Voce di Venezia per avermi concesso questa rubrica in materia di diritto del lavoro. Sovente i media menzionano parole come TFR, licenziamento per giusta causa, parasubordinazione, contratti collettivi e infinite altre, dando per scontato il loro significato. In realtà,...

Essere disabile di serie B a Venezia: se non hai la sedia a rotelle non ti credono

Cara Redazione, mi chiamo Maurizio Coluccio, 48 anni, nato a Novara, Assistente della Polizia di Stato in pensione per una malattia autoimmune rara, da esserne l'unico caso al Mondo, incurabile, tanto da dover ricorrere già per ben già due volte a trapianti...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando sulle sue gambe ma dopo poche ore è spirata. F.C., signora di 52 anni residente a Lido, mercoledì...

Reliquie Santa Lucia da Venezia alla Sicilia con assistenza della Polizia

Santa Lucia da Venezia alla Sicilia Domenica 14 dicembre, la Polizia di Stato accompagnerà “Santa Lucia” nel suo prossimo viaggio in Sicilia. Alle 7:30 del mattino le spoglie della Santa saranno portate, con imbarcazioni della Polizia di Stato, dalla basilica dei Santi Geremia...