24.9 C
Venezia
martedì 27 Luglio 2021

Yara, c’è il dna dell’assassino, ma non c’è l’assassino

HomeCronacaYara, c'è il dna dell'assassino, ma non c'è l'assassino

yara gambirasio uccisa brembate sopra

Yara Gambirasio è stata uccisa dal suo assassino di cui si conosce, al 99,99% delle probabilità, il dna. L’uomo che ha ucciso la povera Yara Gambirasio sarebbe un figlio che Giuseppe Guerinoni, autista morto nel ‘99, ha avuto fuori dal matrimonio.

Lo studio genetico comparato ha permesso di rivelare con certezza matematica il legame tra i due: la traccia genetica scoperta sul cadavere di Yara e il Dna di Guerinoni da’ questo risultato.
Il dna del presunto assassino è ormai noto e dopo la riesumazione del corpo di Giuseppe le possibilità sono passate dal 99,87 al 99,99 per cento.

L’assassino però non ha ancora un nome però: nonostante questa certezza scientifica, nesuno dei 18 mila test genetici già effettuati ha portato alla sua individuazione.

In procura di Bergamo si continua a frugare nei ricordi delle persone, alla ricerca di un volto, forse di una madre che abbia il coraggio di parlare scardinando il decoro e la naturale ritrosia bergamasca al racconto di sé e degli altri.

L’assassino di Yara è quindi una specie di conosciuto fantasma. Forse vicino, ma che nessuno riesce ad individuare.

Redazione

[11/04/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.