Workshopping, visione d'insieme attraverso la ricerca

197

[08/12] Sono giovani progettisti, quelli chiamati a ridisegnare le città  statunitensi del futuro, per dotarle anche di coperture verdi e coltivazioni in aree urbane, perché siano sempre più sostenibili ed autosufficienti.

Una voglia di rinnovamento urbanistico/architettonico che è un po’ il riflesso di quello politico, che si esplica ed amplifica con progetti innovativi nel concetto, nella forma, nei materiali.Workshopping , questo era il titolo della mostra firmata USA.
Ha proposto progetti ove l’architetto è parte di un team multidisciplinare che, attraverso la ricerca, la partecipazione sociale e l’iniziativa privata, definisce una visione d’insieme, identificandone i problemi, proponendo soluzioni e contestualizzando il tutto all’ambito economico, sociale e politico del Paese.

Allo stesso tavolo, dunque, piccoli e grandi studi che organizzano spazi urbani anche su larga scala come John Portman & Associates; équipe indipendenti, come quella di Guy Nordenson, Catherine Seavitt, ARO e Anthony Fontenot che immaginano il futuro del porto di New York e del delta del Mississippi come spazi pubblici; o come Archeworks, Terreform, CityLab ed altri ancora.

Sia che tendano alla sperimentazione di materiali e strutture, o all’impegno sociale o a modelli di sviluppo, i loro progetti condividono il principio comune che l’architettura è in grado di catalizzare cambiamenti positivi nelle città  con uno sguardo sempre rivolto alla rinascita degli spazi d’incontro.

Nel suo complesso, dunque, un padiglione assai interessante ed accattivante, quello statunitense, ove colori, toni, immagini e plastici insieme, hanno ben reso le idee dei “suoi” progettisti.

Testo e grafica di Luisa Doriana Lombardo

photographs
high: New York City (Steady) State, Terreform, New York, NY, Michael Sorkin
middle: Peachtree Center, Public Space Model Image provided courtesy John Portman & Associates

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here