4.2 C
Venezia
domenica 05 Dicembre 2021

Win For Life gioco che ti puo' cambiare la vita o chimera lontana?

HomeCi occupiamo di...Win For Life gioco che ti puo' cambiare la vita o chimera lontana?
la notizia dopo la pubblicità

 

[21/06] "Win For Life", facciamo il punto a quasi un anno dalla nascita?
Intanto va detto che l'italiano non è ingenuo. Ben presto ha scoperto che la differenza tra "1 euro" e "2 euro" non è correttamente rappresentatata dall'espressione "raddoppia le tue possibilità  di vincita".

Con 1 euro, infatti si giocano i vostri 10 numeri, sperando che ne escano 7-8-9-10, su un totale di 20.
Con 2 euro non sarebbe propriamente corretto dire "si vince con 0-1-2-3" come reclamizzato. Si dovrebbe bensì dire "si giocano anche gli altri 10 numeri, quelli che voi scartate, sperando di fare, di nuovo, 7-8-9-10".
In pratica è come giocare una seconda schedina con i numeri lasciati fuori dalla prima. Lo "0-1-2-3 vincente" altro non è che il 7-8-9-10 della seconda schedina.

Non cambia nulla? E' solo un modo di dire? Un'espressione? Certo, ma l'italiano, giustamente, diffida dalle cose presentate in modo artificioso. Che bisogno c'era di stendere un velo di possibilismo illudendo di premiare chi è sfortunato e totalizza poco se invece si tratta di far giocare 2 schedine invece di una?

Altro punto dolente: il numerone.

 

Perchè non è possibile che sia l'utente che paga e gioca i suoi numeri preferiti a poterlo scegliere?
Perchè deve essere assegnato in maniera "casuale" dalla macchina?

Se casuale dev'essere, dovrebbe essere permesso all'utente di indicarlo individualmente: avrà  un numero preferito, una data di nascita, o altro che lo rende differente dal giocatore successivo.
No, il "Numerone", quello che decide se avrai il vitalizio per vent'anni, te lo assegna il sistema. Perchè?

Perchè, forse, se per un fatto di combinazioni fortunose, ci dovessero essere molti vincitori per un periodo (che notoriamente si dividono la posta vincendo poco) e poi successivamente un periodo in cui non vince nessuno, le giocate avrebbero prevedibilmente un grosso calo.
Molto meglio, forse, "pilotare" il caso. Molto più eccitante per la fantasia dei giocatori vedere che "ogni tot" vince qualcuno, ad intervalli studiati, regolari.

Sul piano, invece, dell'onestà  della distribuzione di vincite, anche il "Win For Life" non corrisponde i premi in base alle probabilità  delle combinazioni vincenti ma in misura inferiore, esattamente come "Superenalotto" e "Totocalcio". E' però un po' più onesto degli altri due.

Per avere una rendita di 4.000 euro per 20 anni (il premio massimo) le probabilità  di vincita sono 1 su tre milioni, seicentonovantacinque mila, centoventi (1 / 3.695.120) ma il premio totale del fortunato vincitore, tutto compreso, sarebbe di circa 1 milione di euro.
Bella differenza, eh?

L'idea, quindi, è che il gioco sia bello quando fatto con spirito leggero e di avventura calcolata. Inutile sognare vincite che ti cambiano la vita, meglio essere consapevoli che si butta via un euro (o 2 per due schedine) per tentare la sorte.

Gianni Dall'Aglio

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Amira Willighagen: il video della bambina di 9 anni che fa sbiancare i giudici di Holland got talent

Amira Willighagen è una bambina olandese assolutamente normale, se non fosse per il fatto che ha un dono eccezionale, e il video qui sotto lo sta a dimostrare. Per lei si sono scomodati i più famori critici internazionali, e c'è chi addirittura...

Walter Onichini è in carcere, Zaia: “Mattarella conceda la grazia”

Caso Onichini: Zaia chiede la grazia per il macellaio che è in carcere per aver sparato al ladro. "Mi rivolgo al capo dello Stato e chiedo che venga concessa la grazia a Walter Onichini", sono state le parole del presidente della Regione...

“Venezia non è più in pericolo??” Decisione Unesco incredibile. Lettere

I TURISTI continuano a soffocare Venezia senza alcuna limitazione, specie quelli pendolari che sbarcano con barche “Gran Turismo” col benestare del sindaco che ad oggi non ha posto in essere alcun limite. Anzi, pare interessato a far “assaltare” la città da...

Jesolo: cani in spiaggia, perché in pochi rispettano le regole? Perché nessuno le fa rispettare?

Come ogni anno, decido di trascorrere qualche giorno di vacanza a Jesolo con la mia compagna e il nostro bimbo di un anno e mezzo. Dato che non abbiamo esigenze particolari, andiamo in spiaggia libera, in modo da avere più spazio...

Giardinetti Reali di Venezia: eliminate due balaustre per dar spazio ai trasporti turistici. Lettere

"Recinzione Napoleonica ripristinata a San Marco dopo 14 anni di battaglie e un esposto del Prof. Mozzatto, ma subito rimossi ben due tratti della storica balaustra per fare dei pontili turistici: continua lo scempio a Venezia per dal posto alle attività...

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi in mezzo a barche e vaporetti, arrivano i vigili: diventa violento

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi: un comportamento sconsiderato e incosciente che poteva finire in tragedia. Il fatto oggi, martedì mattina. L'uomo si getta nelle acque del Canal Grande dal Ponte degli Scalzi rischiando di schiantarsi sopra un mezzo di trasporto pubblico dell’Actv...

Morto turista tedesco, dipendente del campeggio di Cavallino indagato

Morto il turista tedesco ricoverato all'Angelo dopo un litigio in un camping di Cavallino-Treporti, il dipendente ritenuto responsabile potrebbe a momenti essere accusato di omicidio In base alle risultanze d'indagine, infatti, la Procura della Repubblica deciderà nelle prossime ore se indagare l'aggressore...

Santa Margherita (Venezia) e degrado: i residenti reagiscono

Degrado notturno in Campo santa Margherita: i residenti reagiscono. La pandemia l’aveva rimossa quella sgradevolezza di sapere e vedere un campo vivo, abitato dai residenti, amato per la sua solarità conviviale, trasformarsi nella notte in un deposito di rifiuti, di bottiglie e...

La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più

"Era finalmente nata la Scuola Elementare “Imelda Lambertini”, che nei decenni a venire diverrà vero e proprio fulcro dell’intera zona, confermando l’area di San Canciano come una tra le più vive e fornite dell’intero Centro Storico. I suoi bambini dal grembiule colorato allietavano il circondario, generando ricchezza non solo sociale, ma anche economica per ogni attività della zona".

Turisti riducono Piazza San Marco pizzeria a cielo aperto: da oggi non pagherò più le tasse

Il prof. Tamborini denuncia che la Polizia Municipale è intervenuta solo dopo molte insistenze e quando ormai non c'era più niente da rilevare. Oltre al fatto che ormai non viene praticamente sanzionato più nulla (neanche agli abusivi), perchè un cittadino deve...

Francesca e il lavoro delle pulizie: questo turismo a Venezia ha riportato la schiavitù

A seguito dell’articolo “Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo”, ci scrive una ragazza pronta a condividere con noi la sua esperienza. Francesca, nata e residente nel Centro Storico, lavora da 10 anni...

“Limitare il turismo per una ristretta parte di residenti di Venezia? Follia”. Lettere

"L'unica ricchezza per Venezia è il turismo e un turismo molto sostenuto è l'unico che può dare delle entrate a tutti".