Voce del Verbo di oggi: Rammaricare. 1a coniugazione, modo infinito. Di Andreina Corso

ultima modifica: 31/08/2014 ore 07:32

117

ragazza guarda dalla finestra aspetta

Voce del Verbo:
Rammaricare
Prima Coniugazione – Modo infinito

Filtra debole la volontà attraverso il rammarico. Un velo di tristezza impedisce di vedere con chiarezza i motivi del rammaricarsi.
Come avvolto in un lungo sogno questo verbo sconfitto dalle ragioni e dalle impronte del tempo cerca e sfiora momenti di verità non colti.
Come fiori appassiti e abbandonati, i suoni celebrano il solco del pianto, ormai tardivo e insapore.
E prendono la strada dell’oblio.

Il rammarico prende forza, supera talvolta la ragione, si muove nell’incertezza di un acrobata che sa di aver sbagliato il salto.
I filosofi greci, soprattutto Platone si rammaricavano per l’infelicità dell’uomo, eppur lo stesso uomo ha imparato ad essere felice e a tentare di accontentarsi di ciò che ha.
Senza ritornare continuamente sui propri e forse incauti passi.
Il sogno è andato altrove e il rammarico lo ha seguito.

Andreina Corso

30/08/2014

Riproduzione vietata

&#9674 Leggi tutti i verbi del giorno di Andreina Corso

Riproduzione Riservata.

LEGGI TUTTO

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Carnevale di Venezia 2020
➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti

Una persona ha commentato

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here