19.2 C
Venezia
lunedì 02 Agosto 2021

Voce del Verbo di oggi: Ritornare. Prima coniugazione, modo infinito. Di Andreina Corso

HomeVoce del Verbo di Andreina Corso Voce del Verbo di oggi: Ritornare. Prima coniugazione, modo infinito. Di Andreina Corso

fidanzati tramonto

Voce del verbo di oggi:
Ritornare Prima coniugazione – Modo infinito

Ritornare, riprendere la strada opposta a partire, andare, viaggiare. Tornare indietro. Da una strada, da una decisione affrettata, da una fuga imprevista? Ritornare nei luoghi della nostra infanzia, camminare a piedi nudi sull’erba, annusare il sapore del ritorno là, in quel posto che avevamo finto di dimenticare. Ritornare da chi ci ama e che abbiamo creduto di non amare. Ritornare e sfogliare a ritroso il motivo che ci ha indotti ad andare, la gomma cancella le ombre del dubbio che sfumate e silenti ci stanno a guardare. Tanti verbi in are per questo ritornare, come se la rima ricercasse, il suo posto destinato a permanere anziché scappare.

Ritornare quando la nostalgia preme e la notte si avvia, rientrare con le nostre gambe a rimescolarsi con l’odore del passato, con gli oggetti che abbiamo toccato. Incontrare nuovamente il colore degli occhi di chi avevamo lasciato, ignorando la forza di uno sguardo, di una luce del passato.
Ritornare con le gambe dolenti e poi lasciarsi andare per ritrovare la nuova terra emersa dal soffio dell’anima che ha imparato a cercare.

Andreina Corso

[08/07/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

6 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

  1. Ritornare al mio paese, al monte vicino alla casa diroccata. Vedere gli stessi fiori lungo il sentiero che porta alla grande roccia…Non ho dimenticato niente dell’infanzia.

  2. Le persone che vivono in casa di riposo, sanno che non possono ritornare a casa, anche se per qualcuno è possibile. Spesso chi entra, ci rimane e questa parola, ritornare, non la pensano più

  3. Mi è venuto in mente il campo dove giocavo a calcio con i miei amici. Vorrei ritornare a quel tempo, quando eravamo più poveri, ma più felici.

  4. Riuscire a ritrovare quel filo conduttore tra il sé di ieri e il sé di oggi….e riuscire ad inserirlo con equilibrio nella quotidianita’accettandone le sfumature per ritornare ad accettare sé stessi….ritornare fedeli a sé stessi…..

  5. ritornare è il verbo che ci induce a guardarci dentro, ritornare a una parte di noi nascosta, al nostro sè che ci chiama ad una profonda riflessione.

  6. Ogni volta che sono ritornata, ho sentito di aver fatto la cosa giusta, ritornare è come rinascere, qualche volta è doloroso, ma poi senti che il tuo posto era quello che credevi di odiare.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.