COMMENTA QUESTO FATTO
 

ragazza seduta sugli scogli mare

Voce del Verbo:
Rinunciare
Prima coniugazione – Tempo presente

Rinunciare, verbo inquieto e vulnerabile. Quando lo fa in superficie, quando capisce di non poter ottenere tutto ciò che desidera, mette il broncio e ci guarda con sfida.
Quando rinunciare implica invece una scelta e si è tristi, vuol dire aver messo tutto in discussione anche semplici speranze e precarie certezze.
Qualche volta rinunciare, è meglio che insistere.
La rinuncia più dolorosa è accompagnata dalla delusione, dalla constatazione del proprio fallimento.

La rinuncia più difficile si accompagna al cedimento dei propri ideali.: vanno in frantumi e con loro la tua vita più intima e vera.
A quel punto rinunciare forse è più facile, è resa. Nulla può la nostalgia.
A volte il verbo rinunciare t’insegna che puoi camminare anche senza scarpe e perché no, puoi perfino imparare a volare, perché è il sogno a non aver rinunciato a te.
Accontentati.

Andreina Corso

[14/07/2014]

Riproduzione vietata

&#9674 Leggi tutti i verbi del giorno di Andreina Corso

Riproduzione Riservata.

 

4 persone hanno commentato questa notizia

  1. Anche in tempi difficili come questi si fatica a rinunciare. I giovani che sono abituati ad avere tutto (materialmente), capiranno poco questa parola. i loro genitori, i loro nonni già l’hanno sperimentata e temo che dovranno provarla anche loro, su si sé.

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here