Voce del Verbo di oggi: Inventare. 1a coniugazione, modo infinito. Di Andreina Corso

112

La Tasi è scaduta, ma c'è la proroga

Voce del verbo di oggi:
Inventare
Prima coniugazione – Modo infinito

Inventare qualcosa perché l’orrore non si ripeta. Inventare, verbo in are resuscitato dall’emergenza per porre fine alla violenza perpetrata da uomini che uccidono, violentano, distruggono donne e bambini. Le guerre mostrano atrocità che sanno inventare nuovi e rinnovati crimini.
Le cronache di questi giorni seguite da occhi increduli stinti d’infingimenti virtuali invadono una realtà che prevarica le certezze residue, che ci dice, ci racconta storie tremende.

Psichiatri autorevoli come Luigi Cancrini, ci sollecitano a guardare e guardarci dentro, per aprire un varco in quel male oscuro, non intercettato prima, che ci fa vedere l’altro da Sé, come il Male assoluto, da eliminare, semplicemente come si toglie di mezzo ciò che ci ostacola, sapendo che un tasto, un clic, lo può cancellare in un attimo.
Il difficile compito di un terapeuta impegnato a capire come possa la metamorfosi di un uomo provocare la morte di esseri umani che ti vivono accanto nella casa, nella famiglia che hai costruito insieme e che ora è una casella di un gioco telematico qualunque … riguarda anche noi.
Non ci piace, ma siamo obbligati a riprendere in mano le nostre certezze. E ad inventare un modo di condividerle e interpretarle. Per non precipitare nel vuoto dell’ignoto.

Andreina Corso

[19/6/2014]

Riproduzione vietata

Riproduzione Riservata.

 

3 persone hanno commentato questa notizia

  1. Penso che bisognerebbe costruire una società fatta da gente che si rispetta e poi ognuno di noi deve fare la sua parte, se diventiamo migliori, anche i nostri figli lo saranno. Dovrebbero parlare gli uomini, dire perché sono loro a far paura.

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here