[22/11] Il mestiere di escort cambia e si evolve nel  tempo, ed ora ha una doppia nuova veste: quella di Internet, rigurgitante di siti dove donne procaci, ragazze affascinanti e ammiccanti gigolo', promettono performance e notti di fuoco. E quello delle 'girlfriend experience', accompagnatrici di lusso che fingono di essere le fidanzate o le compagne di facoltosi uomini d’affari, i quali tengono all'immagine più di ogni altra cosa e amano mostrarle come un trofeo. Nuovi fenomeni raccontati dalla giornalista scrittrice Grazia Visconti nel libro 'Escort Life', edito da Aliberti, che analizza in particolare il mondo delle squillo e dei gigolo' di lusso in Internet. Dove i clienti sono soprattutto manager e imprenditori che sanno come muoversi sul web, dove andare, chi cercare.

"Le nuove tecnologie
- spiega la Visconti -  hanno agevolato questo fenomeno, il web è un luogo riservato e anche chi è timido, o vuole rimanere nell'ombra. Quando si rivolge a una lucciola online, è come se avesse una maschera con cui proteggersi". In alcuni casi le foto, i book, i siti e portali celano delle vere e proprie professioniste del sesso. In altri, si tratta di giovani donne che si prostituiscono per arrotondare e arrivare a fine mese. "Molte a un certo punto dicono di smettere - racconta l'autrice di 'Escort Life' - ma poi si riciclano sempre con altri nomi, altre foto e altre storie da vivere".

Il volume della Visconti affronta poi il tema della prostituzione di lusso, il  pianeta delle top escort, pagate per fare bella figura: molti uomini d'affari, invitati a cene di gala ed eventi, amano pavoneggiarsi esibendo la loro pseduo compagna come una bella statuina da mostrare in pubblico, anche se poi nel privato non c'è nè ci sarà  alcun rapporto fisico o intellettivo. Del resto ci si trova sempre di più di fonte a un tipo di uomo che ha difficoltà  nel relazionarsi con l'altro ssso, e preferisce pagare qualcuno pur di risparmiarsi la fatica di un approccio o di un rapprto duraturo.  Questo libro, 'Escort life', racconta le tendenze del sesso online e delle accompagnatrici di lusso, predilette da manager e uomini d'affari in cerca di pseudo fidanzate. Ecco i nuovi volti del cybersex, dalle modelle alle casalinghe.

ASSOCIAZIONE LA VOCE DI VENEZIA 5X1000

Sono sempre più al centro di intrecci tra  sesso e potere, sollevano scandali e polveroni, ma il loro mestiere è vecchio quanto il mondo. La chiamano vita da escort: prostitute, accompagnatrici di lusso, trans e ragazze che mostrano il loro viso, e non solo, sulle vetrine del web e nelle agenzie specializzate. Le protagoniste dei giochi sessuali di ieri e oggi, possono apparire sempre le stesse. Seni prorompenti, gambe lunghissime  come autostrade, bocche carnose ammiccanti. Ma, dalle modelle alle studentesse, fino addirittura alle casalinghe, il nuovo volto della prostituzione è quello di tante donne diverse che si gettano nella mischia del sesso a pagamento per sbarcare il lunario.

Ma a chi pensa che questa sia una tendenza tutta al maschile, la Visconti  risponde che è un errore: "Sono sempre di più le donne in carriera, che tra un consiglio di amministrazione e una riunione, cliccano in rete per guardare maschioni muscolosi, pronti per l’uso, ammiccanti, sorridenti".
"Donne di potere - spiega - ma anche ragazze alle prime armi che tentano un primo approccio con il mondo dei gigolo. Il cybersex è una moda che non ha più differenze di genere".

In Gran Bretagna, ad esempio, spopola la tendenza dell'uomo in affitto: maschi di bella presenza, capaci di reggere una conversazione, brillanti, sensuali, pagati per accompagnare la cliente a un party o a un evento. Al di là  dei due fenomeni emergenti che riguardano soprattutto l'uomo o  la donna d'affari, le escort hanno una clientela molto più ampia: politici, calciatori, personaggi dello spettacolo e dello sport. Uomini che, si potrebbe dire, hanno tutto: potere, successo, e a volte anche una famiglia e dei figli; persone che a volte cercano di appagare, magari con un trans, un latente desiderio di omosessualità .

Il politico, fa notare la giornalista, si serve di agenzie specializzate, dislocate in luoghi insospettabili dove il lusso e il prestigio oscurano l'illegalità : la sua immagine non gli permette di utilizzare altri canali, come Internet, per mettersi in contatto con la prostituzione; si basa sul passaparola, sulle professioniste affidabili già  collaudate. Non c'è tempo di cercare donne che possano distrarlo troppo dai suoi  impegni, ma confidenti discrete, che sanno il fatto loro, e che possano mantenere un segreto. Il personaggio politico è infatti facile bersaglio di scandali, visto il ruolo istituzionale che ricopre: lo dimostra la vicenda dell'ex Governatore del Lazio Piero Marrazzo, finito in un giro di sesso e ricatti.
"La vicenda di Marrazzo - rileva Visconti - è venuta fuori per una soffiata, ma sono tantissimi i politici che hanno contatti con il mondo delle escort e che restano nell'ombra".

Calciatori, sportivi e personaggi dello spettacolo sono le altre figure di potere di una società  dell’apparire, e anche per loro ci sono delle agenzie ad hoc. "L'operaio non va con prostitute di un certo livello - aggiune la giornalista -  non perché non voglia, ma perché non ha le possibilità ". È infatti molto salato il tariffario delle escort di professione: si va, come racconta il libro, dai 1.700 euro sborsati per un incontro ai 2.500 per un weekend. Migliaia di euro a prestazione, perché l'importante è eseguire un contratto senza implicazioni sentimentali, senza legami affettivi".

"Certo
- conclude - molte escort hanno dei clienti fidati che continuano a frequentare per molto tempo, hanno una propria agenda con una fitta rubrica di nomi, e instaurano con loro un legame molto speciale".

 

tratto da NanniMagazine, articolo di Valentina Marsella

ULTIME NOTIZIE PUBBLICATE


Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here