22.7 C
Venezia
sabato 31 Luglio 2021

Virus Mers, non e’ ancora emergenza internazionale secondo Oms

HomeMedicinaVirus Mers, non e' ancora emergenza internazionale secondo Oms

Virus Mers

Il nuovo incubo sul fronte della minaccia delle nuove epidemie si chiama Virus Mers. Il Virus Mers, dall’inglese Middle East Respiratory Syndrome, o sindrome respiratoria mediorientale da Coronavirus, è una recente patologia scoperta dal virologo egiziano Dr. Ali Mohamed Zaki a Jeddah in Arabia Saudita, ed è causata dal coronavirus MERS-CoV.

Gli esperti internazionali si sono riuniti per il comitato di emergenza istituito dall’Oms al termine di una riunione a Ginevra. Secondo gli scienziati i singoli paesi dovrebbero preparare dei piani per il controllo e la prevenzione delle infezioni, ma al momento non ci sono gli estremi per adottare misure restrittive ai movimenti internazionali di persone o merci.

Attualmente sono oltre 500 le persone infettate, soprattutto in Arabia Saudita dove la mortalità è di circa il 30%. Il virus è stato segnalato in 13 paesi, tra cui l’Italia, che ha registrato un caso lo scorso anno, e gli Usa, che hanno avuto il secondo paziente pochi giorni fa. Un viaggiatore di ritorno dall’Arabia Saudita, segnalato oggi, è invece il primo caso in Olanda.

Il virus causa della patologia è un coronavirus simile al virus causa della SARS, ma la malattia che provoca, pur simile alla SARS, sembra essere causa di una maggiore mortalità, infatti, il tasso di mortalità del Virus Mers si aggira attorno al 30%, mentre quello della SARS è del 10%.

Paolo Pradolin

[14/05/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.