5.9 C
Venezia
giovedì 02 Dicembre 2021

Vinyls, Bonzio: ‘La Provincia coordini gli interventi’

HomeNotizie Venezia e MestreVinyls, Bonzio: 'La Provincia coordini gli interventi'
la notizia dopo la pubblicità

vinyls lavoratori protesta

È’ assolutamente inaccettabile la situazione di drammatica incuria in cui versano impianti sensibili come quelli di Vinyls ed il livello di rischio per la salute di cittadini e lavoratori, emersa nel corso del sopralluogo in fabbrica effettuato dall’assessore comunale all’Ambiente, insieme ai tecnici della Direzione Ambiente, Protezione civile e Attività produttive del Comune di Venezia.

Credo che nessuna comunità che ami definirsi civile possa restare indifferente davanti alla denuncia avanzata dalle maestranze Vinyls, un grido d’allarme rivolto, in primis, ai livelli istituzionali, a chi detiene la responsabilità di tutela dei diritti alla salute e al lavoro, in una parola alla vita, della comunità cittadina.

Di fronte a questa drammatica realtà, evidenziata da lavoratori che da mesi sono obbligati al presidio degli impianti senza essere regolarmente retribuiti, nessuno può rimanere inerme o chiamarsi fuori. In questo senso ribadisco la disponibilità del Comune di Venezia, finora rimasta inascoltata da Provincia e Regione quando manifestata nel corso degli incontri che si sono tenuti, a mettere sul tavolo le risorse disponibili, necessarie a cofinanziare progetti di Lavori Socialmente Utili mirati al sostegno al reddito dei lavoratori Vinyls che consentano di garantire la sicurezza degli impianti, o rafforzando quelli già attivati retribuendo adeguatamente le professionalità richieste.

Da questo punto di vista, è evidente che è necessario dar vita ad uno sforzo trasversale, superando logiche di appartenenza che rischiano di produrre danni gravissimi per cittadini e lavoratori. È per questo che invitiamo la Provincia di Venezia a coordinare la situazione, coinvolgendo tutti i Comuni del suo territorio, per ottimizzare le energie e le risorse disponibili come sperimentato in altre realtà del Veneto (come a Padova e Vicenza che più di Venezia sanno muoversi per giovarsi di importanti quote di finanziamento regionale) e dar vita a progetti forti e credibili da condividere con la Regione Veneto.”

Sebastiano Bonzio
Delegato alle Politiche del Lavoro
Comune di Venezia”

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Viale San Marco, a Mestre, perde la sua storica pasticceria Corona

La Pasticceria Corona, di Raffaella e Fabio, fino ad oggi a Mestre, in Viale San Marco, si trasferisce a Fossalta di Piave.

DEMOCRAZIA? Gnanca su le scoasse! E io pago per l’immondizia tenuta in casa

Sarà l’età con tutti i prò e tutti i contro, sarà che mi giro attorno e vedo andar tutto al rovescio, anche se la buona vista non mi manca ma, da un po’ di tempo sono cambiata, DEVO protestare, perché quello...

Lettera ai veneziani: Non vedete lo scempio in cui state riducendo la vostra città?

Accludo una fotografia emblematica del disastro che state combinando nella vostra città (Venezia, ndr). A un primo esame si potrebbe pensare che si tratta della foto di qualche bazar in Medio Oriente o un mercatino in centro America o Africa, invece corrisponde...

Pensioni: cosa vuol dire Quota 102

Pensioni: sembra segnata la strada, e va verso Quota 102. Ma che cos'è "Quota 102" che va a interessare una platea di 50mila persone in 2 anni? Quota 102 (che arriverebbe al posto di Quota 100 che si esaurisce il 31 dicembre) dall'anno...

“Controlli Actv alle 7 del mattino per chi va in ospedale, ma non avete altri?”. Lettera

Controlli Actv in motoscafo: controllori alle 7 del mattino due fermate prima di quella dell'Ospedale. Ma volete dirmi che non avete proprio altri o altro da controllare? Settimana scorsa - purtroppo - mi sono dovuta recare per qualche mattina consecutiva all'Ospedale Civile...

Fiabe gay per i bambini negli asili e nelle materne: il Comune compra libri contro omofobia

Arrivare ai bambini attraverso le favole per contrastare l’omofobia. Il Comune di Venezia ha dotato asili nido e scuole materne di quarantasei storie per bambini, regolarmente acquistate e distribuite in migliaia di volumi. E' un’iniziativa di Camilla Seibezzi, la delegata del...

Venezia e flussi turistici, Brugnaro: “Contributo d’accesso e prenotazione con app”.

A Venezia si ritorna a parlare di regolamentazione dei flussi turistici. Lo ha fatto oggi il sindaco Luigi Brugnaro, a proposito del "Contributo di accesso" (il ticket per Venezia). Una 'app', in soldoni, darà le chiavi per entrare sulla base dell'affluenza tipica in...

Dottoressa di base No Vax sospesa: paese senza medico

La dott. Dina Sandon è sospesa come medico di base dall'Ulss di Padova privando la comunità di Cervarese Santa Croce della sua assistenza

“Lido: ragazzi ubriachi di notte ovunque. Uno saltava sul tetto di un’auto. Ci si preoccupa solo di far arrivare turisti…”. La lettera

Lido, in una laterale del Lungomare all'altezza della zona A, ore 2.00 del lunedì notte. Ormai col caldo si dorme con le finestre aperte, anzi in realtà non si dorme molto perché dalla strada arrivano voci, urli e schiamazzi, non c'è...

“Venezia è tutta centro storico, ma vedo gente non residente a passeggio”. Lettere

Emergenza Covid: Ordinanza regionale 151: si può passeggiare solo "al di fuori delle strade, piazze del centro storico della città, delle località turistiche, e delle altre aree solitamente affollate". Venezia tutta centro storico, fatta di strade non certo rurali, è località turistica,...

Bentornati turisti a Venezia. Tutti contenti ora. Lettere al giornale

Bentornati turisti. Mercoledì. Motoscafo 4.2 che alle 17.20 imbarca al pontile di San Pietro in direzione Fondamente Nuove. Primi posti, rigorosamente quelli riservati agli invalidi, una coppia nonostante tutta la cabina sia per metà libera. Evidente che sui quei posti c’è più spazio per...

Impiegati d’albergo: “Non siamo noi il male di Venezia, non dimenticateci”. Lettere

  "Anch'io voglio tornare a lavorare ma..." Breve racconto di una receptionist di un hotel di lusso   Ormai sono mesi che, con l'albergo chiuso, vivo solo "grazie" alle briciole della cassa integrazione. Voglio tuttavia ricordare a tutti che prima non era la terra promessa come...