22.7 C
Venezia
sabato 31 Luglio 2021

Vicenza, i No Dal Molin piantano 200 mila semi di marijuana nella base americana

HomeNotizie VenetoVicenza, i No Dal Molin piantano 200 mila semi di marijuana nella base americana

semi marijuana coltivatori vicentini

‘’Vicenza sensa basi saria più sana, una giungla di panoce, pomodori e marjuana’’ con questo slogan tutto in dialetto, i contadini e il comitato No Dal Molin, si sono riuniti ieri mattina davanti alla base militare statunitense Fontega, piantando 200 mila semi di marijuana, come suggerisce la canzone del noto gruppo reggae veneziano (I Pitura Freska) e dimostrare così la volontà di smantellare la base.

50 coltivatori diretti vicentini (che si sono firmati ‘’ Coltivatori liberi e spensierati’’), assieme ad alcuni membri del comitato No Dal Molin, hanno oltrepassato la recinzione che sta tutt’intorno alla caserma e, spargendosi in migliaia di metri quadri, hanno seminato circa 200mila semi della pianta allucinogena.

Il tutto accompagnato da striscioni con riprodotto lo slogan su scritto. Il loro messaggio infatti, per sottolineare che il territorio vicentino deve essere liberato dalle basi di guerra e ridonato all’agricoltura ed al benessere dei vicentini, è stato ispirato proprio dal testo del complesso veneziano reggae e le basi sostituite a Marghera, protagonista della canzone dei Pitura Freska.

La marijuana è stata scelta anche come simbolo di crescita spontanea in qualunque territorio, essa infatti è una pianta capace di fiorire e crescere autonomamente e i coltivatori che stamane hanno compiuto il blitz, hanno invitato tutta la popolazione a raccogliere i frutti della semina, nel mese di ottobre.

Redazione

[02/05/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.