5.7 C
Venezia
giovedì 09 Dicembre 2021

Via Piave a Mestre, un parco giochi per allontanare gli sbandati

HomeMestre e terrafermaVia Piave a Mestre, un parco giochi per allontanare gli sbandati
la notizia dopo la pubblicità

via piave mestre

Via Piave a Mestre cerca di trovare un nuovo look e lo fa creando una zona dedicata ai più piccoli. Il piazzale dello spaccio (Bainsizza), infatti, diventerà un parco giochi recintato.

Sarà, come spiegato dall’assessore all’Ambiente, Gianfranco Bettin: «un’area attrezzata con giochi per bambini e spazi per famiglie, in modo da ‘occuparla’ con queste presenza, sottraendola a usi impropri».

A questo si aggiunge la riqualificazione anche della flora con alberi e aiuole piantati per ridare una nuova forma alla zona anche dal punto di vista visivo.

«Con il Gruppo di lavoro di via Piave – ha continuato Bettin – si sta valutando la possibilità di una recinzione al fine di consentirne un’eventuale chiusura notturna. E’ un’ipotesi ancora in discussione, attorno alla quale si deciderà comunque in tempi brevi».

Riqualificazione, quindi, ad un piazzale diventato ormai da tempo centro per gli spacciatori che si danno appuntamento lì, fregandosene del fatto che la zona sia molto trafficata e popolata.

Intanto ieri sera, proprio in piazzale Bainsizza, si è svolta la seconda tappa di ‘Corri X’, un appuntamento per chiamare a raccolta i cittadini di Mestre e spingerli a riprendersi la città, sempre più in mano agli sbandati.

Una corsa di 500 persone questa, sì contro il degrado, ma anche per riscoprire aspetti della città ormai perduti e che si frequentano poco. Il successo della manifestazione è stato talmente grande che l’assessore Roberto Panciera sta pensando seriamente di trasformarlo in un appuntamento fisso.

Redazione

[30/04/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Banchi souvenir in Piazza San Marco: più grandi e più ordinati

In arrivo nuove regole per i banchi di souvenir in piazza San Marco: stamani il sopralluogo sul posto  dell'assessore Costalonga. Il Comune è infatti al lavoro per riformare il vecchio regolamento per gli ambulanti del mercato di piazza San Marco, risalente al...

Covid: oggi crescita lenta ma esponenziale. La nuova variante AY.4.2

La nuova variante del Covid "AY.4.2" isolata in Gran Bretagna pare meno aggressiva della "Delta" (ex "Indiana")

Malore fatale: a Cà savio morto 41enne

Un altro malore fatale. La sventura colpisce di nuovo a Cà Savio. Vittorio Gersich, 41 anni, del posto, è morto venerdì sera forse a causa di un attacco di cuore improvviso. Il 41enne si è accasciato per strada, poco distante dalla sua...

Reliquie Santa Lucia da Venezia alla Sicilia con assistenza della Polizia

Santa Lucia da Venezia alla Sicilia Domenica 14 dicembre, la Polizia di Stato accompagnerà “Santa Lucia” nel suo prossimo viaggio in Sicilia. Alle 7:30 del mattino le spoglie della Santa saranno portate, con imbarcazioni della Polizia di Stato, dalla basilica dei Santi Geremia...

Maestra veneziana in Terapia Intensiva. Era stata licenziata a Treviso perché “Il virus non esiste”

Sabrina P., maestra veneziana, è ricoverata in Terapia Intensiva all'Ospedale dell'Angelo di Mestre. Non vaccinata, no vax e negazionista della prima ora, era stata già sollevata da una scuola di Treviso in quanto continuava a ripetere ai bambini: "Il virus non...

Venezia in asfissia: mai così tanti turisti a fine ottobre

Venezia verso alle 11 ha chiuso i terminal di Piazzale Roma e Tronchetto ma fermarsi prima per usare i mezzi ha creato altra congestione

Plateatici liberi a Venezia, ma mia madre non riesce più a passare. Lettere

Gran parte della città comprende e approva la delibera comunale che recita ”I pubblici esercizi possono occupare suolo pubblico anche in deroga alle limitazioni poste dalle norme vigenti, con il massimo della semplificazione amministrativa possibile, fino al 31 Luglio”. Ma la...

Donne sputano la comunione, altre sputano sul Cristo. Nelle chiese si moltiplicano le profanazioni

Oltraggi e profanazioni nelle chiese veneziane pare siano molto più frequenti di quanto si immagini. Altri episodi che, seppur meno gravi, testimoniano della situazione che si vive nelle chiese del centro storico veneziano, affollate da fedeli ma anche da turisti.

Mobbing e lavoro. Quando il mobbing è «illusione». Perché promesse di vari avvocati sono spesso «processualmente» irrealizzabili

Questo breve articolo non ha come scopo quello di citare giurisprudenza complessa o iniziare discorsi astratti e bizantini sul mobbing che non servono ad altro che a tediare il lettore nella migliore delle ipotesi o a creare false aspettative nella peggiore....

Musei Civici Veneziani, grave attacco a lavoratrici e lavoratori

Nei Musei Civici Veneziani si aggrava l’attacco alle lavoratrici e ai lavoratori dei servizi in appalto, con l’annuncio delle cooperative Coopculture e Socio Culturale della disdetta dei contratti integrativi aziendali. Ancora una volta l'unica strategia che le aziende intendono attuare è quella...

Commessa veneziana perde 2.900 euro col ‘phishing’ e la banca non risponde: “Colpa sua”

Banca si rifiuta di riaccreditare le somme prelevate indebitamente a una commessa di Venezia, vittima del phishing: “colpa sua”.

Cinema Santa Margherita: avevamo i pantaloni corti

La Venezia che era. Quella in cui siamo nati e cresciuti. Per molti l'unica vera, intesa come città. La foto risale agli anni 50-60. A quei tempi la città era ricca di sale cinematografiche che attiravano sempre un grande pubblico soprattutto nei...