lunedì 17 Gennaio 2022
2.6 C
Venezia

Via Piave, improvvisamente una siringa sul collo: 14enne rapinato del cellulare

HomeStrade violenteVia Piave, improvvisamente una siringa sul collo: 14enne rapinato del cellulare

Via Piave, improvvisamente una siringa sul collo: 14enne rapinato del cellulare

Via Piave, un ragazzo di 14 anni ha subito l’incubo peggiore delle persone che camminano pacificamente. Improvvisamente si è trovato una siringa sul collo: era una rapina.

E’ accaduto nel primo pomeriggio di sabato a Mestre, ma il fatto è trapelato solo oggi.
Il giovane è arrivato a casa molto scosso: dopo il fatto è tornato a casa di corsa, per fuggire da quella esperienza che lo ha sconvolto.

Via Piave, poco dopo le 14, teatro del fatto. Il delinquente lo aveva appena incrociato pochi passi prima. Aveva fermato il ragazzo con una scusa di chiedergli qualche euro da dargli.

Il 14enne, di ritorno dall’ultimo giorno di scuola, gli ha fatto cenno di no ed ha tirato dritto. Ma improvvisamente, dopo qualche passo, si è sentito predere da dietro.

Era sempre quello che mendicava. Secondo la descrizione un giovane dell’Europa dell’Est. Quando il 14enne si è girato ha visto che aveva una siringa puntata sul collo. Il rapinatore gli ha chiesto tutti i soldi che aveva, ma il ragazzo ha risposto che non ne aveva. “Allora dammi il cellulare” e al giovane non è restato altro che perdere lo smartphone.

Il 14enne si è messo quindi a correre per raggiungere al più presto possibile la sua casa. Qui il
fratello maggiore ha chiamato la polizia e spiegato cosa era successo. L’operatore ha inviato una volante ma alla povera vittima non è restato altro che presentare la denuncia nella speranza che il fatto sia stato ripreso dalle videocamere di sorveglianza.

Via Piave è al centro dell’attenzione delle forze di polizia. Vaste operazioni contro la delinquenza comune e contro lo spaccio sono state già eseguite ma l’allerta deve essere sempre alta.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Jesolo: cani in spiaggia, perché in pochi rispettano le regole? Perché nessuno le fa rispettare?

Come ogni anno, decido di trascorrere qualche giorno di vacanza a Jesolo con la mia compagna e il nostro bimbo di un anno e mezzo. Dato che non abbiamo esigenze particolari, andiamo in spiaggia libera, in modo da avere più spazio...

Tornelli a Venezia per gli arrivi: a volte ritornano

Con il turismo che ha ripreso e le folle a Venezia si ripropone il problema del controllo dei flussi. Ritornano i tornelli che non saranno come quelli installati nel 2018 ai piedi dei ponti di Calatrava e degli Scalzi in previsione...

Ponte della Costituzione scivoloso, altri lavori. Amore-odio dei veneziani per il Ponte di Calatrava

Ancora guai per il Ponte della Costituzione progettato dall’architetto Santiago Calatrava, che tanto ha fatto discutere i cittadini veneziani, che hanno prima incontrato e poi vissuto gli effetti di un’opera che è costata 11 milioni di euro. Il Ponte era entrato nell’immaginario...

Pensioni: cosa vuol dire Quota 102

Pensioni: sembra segnata la strada, e va verso Quota 102. Ma che cos'è "Quota 102" che va a interessare una platea di 50mila persone in 2 anni? Quota 102 (che arriverebbe al posto di Quota 100 che si esaurisce il 31 dicembre) dall'anno...

Mostra del Cinema: non si riesce a vedere film, noi andiamo via. Lettere

Buongiorno, siamo un gruppo di accreditati che da anni vengono a Lido per la Mostra. Vogliamo portare a conoscenza e rendere pubblico che ce ne andiamo, siamo in partenza anche se mancano cinque giorni alla fine. A che pro stare qui se non...

Cognato circuisce ragazzina di 12 anni con regali e ne approfitta sessualmente, Tribunale di Venezia: niente patteggiamento

Ha abusato sessualmente di una ragazzina di 12 anni. Il responsabile è il cognato che di anni ne aveva ben più di trenta. Ne ha abusato ripetutamente ammaliandola con regali e regalini per confonderla. Finché la scuola si è accorta che...

Viale San Marco, a Mestre, perde la sua storica pasticceria Corona

La Pasticceria Corona, di Raffaella e Fabio, fino ad oggi a Mestre, in Viale San Marco, si trasferisce a Fossalta di Piave.

Storia di un albero. Oggi abbattuto in funzione di chissà quali esigenze, San Basilio è meno bella ora

"È stato un uomo, più di settant’anni fa a impiantare quel pioppo su quell’angolo di San Basilio. Quell’uomo era mio padre. Mia madre diceva a noi figlie, quello è l’albero che ha fatto nascere vostro padre e noi ai nostri figli, quello è l’albero che ha impiantato il nonno e i figli ai loro figli, quello è l’albero del bisnonno..."

Malore fatale in bicicletta a Lido e due giovani picchiano vigile perché non possono passare

Mentre avveniva la tragedia, negli stessi istanti in cui perdeva la vita il 65enne lidense, una coppia picchiava selvaggiamente un agente della Polizia locale del Lido, solo perché non permetteva loro di passare essendo la strada bloccata.

Turisti riducono Piazza San Marco pizzeria a cielo aperto: da oggi non pagherò più le tasse

Il prof. Tamborini denuncia che la Polizia Municipale è intervenuta solo dopo molte insistenze e quando ormai non c'era più niente da rilevare. Oltre al fatto che ormai non viene praticamente sanzionato più nulla (neanche agli abusivi), perchè un cittadino deve...

“Venezia va rispettata, chiediamo ai veneziani il permesso per vederla”. Lettere

"Venezia va rispettata così come i veneziani...". Il senso di chiedere "permesso" segno implicito di rispetto quando si va in casa d'altri

“Mi sono trovata visitatori alle spalle in casa mia! Io grido e loro: ‘Ma non è tutto Biennale?’ “

L'articolo che avete pubblicato ieri sui turisti per la Biennale alla Celestia contiene un grande fondo di verità. Dopo averlo letto mi sono decisa a scrivervi per raccontarvi un fatto che mi è appena accaduto. Abito in una laterale di via Garibaldi,...