Via Einaudi a Mestre, i barboni sono tornati. I bivacchi tornano presto

ultimo aggiornamento: 07/02/2014 ore 14:23

210

sgombero campi accattoni barbanera

Ecco riapparire i barboni in Via Einaudi a Mestre, immediato il nuovo sgombero. Ma già si inizia a parlare ad una soluzione definitiva per tenerli lontani.

Una delle idee al vaglio è quella di creare recinzioni più alte che impediscano agli accattoni di tagliare ed entrare al parco come se nulla fosse.


Il suggerimento arriva direttamente dai residenti e il comitato Mestre Off Limits sembra sempre più intenzionato a renderla realtà, spendendo anche 40mila euro.

Sono bastate poco più di 24 ore ai barboni, infatti, per tornare lì dov’erano stati cacciati e così si è dovuti intervenire ancora una volta per scacciarli. Veritas è dovuta, inoltre, intervenire anche al parco di via Querini, dove un’altro bivacco stava già prendendo forma.

L’assessore all’Ambiente Gianfranco Bettin, ha ben spiegato che bisogna impedire che alcune zone diventino inaccessibili a causa di malviventi e barboni.


Ma proprio gli accattoni sembrano non arrendersi e mentre si ripulisce da una parte o si manda via un gruppo, un altro è subito pronto a prenderne il posto, rendendo inutile il lavoro di pulitura effettuato da Veritas.

Sara Prian

[07/02/2014]

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here