20.1 C
Venezia
mercoledì 04 Agosto 2021

Verona, semina terrore con un’accetta

HomeNotizie VenetoVerona, semina terrore con un'accetta

carabinieri arrestano uomo manette

Ritorna l’incubo Kabobo, ma in verità era solo un padre infuriato con il proprio figlio. Lo scongiurato episodio di violenza è accaduto a Verona, nella zona vicino a Ponte Pietra, dove è stato visto aggirarsi un uomo, brandendo in mano un’accetta e parlando da solo.

Ieri pomeriggio, a creare il panico in città, è stato questo signore che proveniente dalla periferia con in mano l’attrezzo agricolo, evidentemente alterato, si è diretto verso l’abitazione del figlio, con il quale aveva avuto un alterco.

Rimasto impresso nella mente, l’episodio incredibile e spaventoso del ghanese che a Milano aveva aggredito con delle picconate quattro persone indifese, è immediatamente scattato l’allarme dei residenti della zona.

La Polizia arrivata sul posto con una pattuglia ha individuato l’uomo, ma l’accetta si trovava però all’interno della sua auto, con la quale aveva raggiunto il capoluogo scaligero.

Raggiunto, l’uomo ha confessato di non essere spinto da nessuna voce o raptus omicida che lo incitasse a colpire qualcuno, l’atto compiuto era stato infatti dettato dalla rabbia provata contro il proprio figlio.

Dopo la testimonianza, gli agenti l’hanno portato in Questura e dopo alcuni accertamenti è scatta la denuncia per procurato allarme e porto di arma impropria.

Alice Bianco

[10/02/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.